Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Un piccolo filo d’erba cresciuto fra i rovi

35

di Yixin, Singapore

Nel novembre del 2016 ho conosciuto tramite Facebook il fratello Lin e le sorelle Zhang e Xiaoxiao della Chiesa di Dio Onnipotente. Nelle condivisioni che hanno tenuto con me hanno incluso alcune profezie della Bibbia e hanno reso testimonianza dell’opera di Dio degli ultimi giorni. Le loro condivisioni e testimonianze mi hanno fatto capire che Dio Onnipotente sta compiendo l’opera di giudicare e purificare gli esseri umani attraverso le parole, sulla base dell’opera di redenzione compiuta dal Signore Gesù. Dio Onnipotente compie questa opera per salvare definitivamente l’umanità dal dominio di Satana e liberarci dalla nostra indole corrotta, di modo che noi non ci ribelleremo e non ci opporremo più a Dio, ma diventeremo invece persone che veramente Gli obbediscono e Lo adorano. Dalle parole di Dio Onnipotente sono giunta a capire che l’opera di giudizio di Dio negli ultimi giorni rivelerà il grano e la zizzania, le pecore e i capri, le vergini sagge e le vergini stolte, separando in definitiva ognuno secondo il proprio tipo e ricompensando i buoni e punendo i malvagi. Ho capito che Dio Onnipotente è il ritorno del Signore Gesù a cui io anelavo e ho accolto con gioia l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni.

Un giorno la sorella Zhu della mia vecchia Chiesa mi ha domandato di punto in bianco di che cosa mi fossi occupata di recente, e così le ho detto che stavo esaminando l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. La sorella Zhu ha avuto molte cose negative da dire riguardo alla Chiesa di Dio Onnipotente e inoltre ha bestemmiato Dio Onnipotente. Mi ha incitata a non avere nulla a che fare con la Chiesa. Ho risposto: “Sono in contatto ormai da un certo tempo con alcuni fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente ed è stato fantastico scambiare idee con loro. Hanno un modo nuovo e chiaro di condividere le verità, e ascoltandoli ho capito tante verità. Mi è stato molto utile, ne ho tratto grande giovamento, e certamente loro non sono come dici tu. Inoltre le parole di Dio Onnipotente sono molto concrete e hanno risolto tante questioni che prima non riuscivo a capire. Le Sue parole possono dare sostentamento alla nostra vita e ci hanno indicato la via della pratica”. Vedendo il mio atteggiamento risoluto, la sorella Zhu ha cambiato tattica e mi ha domandato se avessi intenzione di parlare alla sorella Yun – che ci predicava il Vangelo del Signore – della mia ricerca sull’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Le ho detto: “Per adesso non c’è bisogno di dirglielo. Ci sono ancora molte cose che non capisco, ma quando avrò finito di esaminare la questione e avrò acquisito una certezza assoluta dirò a tutti quello che ho scoperto”. Si è detta d’accordo sul fatto che io dovessi avere un quadro chiaro prima di dire alcunché alla sorella Yun.

Pertanto è stata una sorpresa quando, cinque giorni dopo, la titolare del salone in cui lavoravo è venuta da me e ha detto: “Yixin, la sorella Yun mi ha detto di pregare per te. In realtà non so pregare, ma farò del mio meglio…” Sentendo queste parole ho capito subito che la sorella Zhu aveva raccontato alla sorella Yun della mia ricerca sull’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Mi è parso che la sorella Zhu non si fosse comportata in maniera molto virtuosa e ho provato una certa irritazione nei suoi confronti. Mi sembrava che mi avesse ingannata e tradita, e ho cominciato a pensare che perfino i miei fratelli e sorelle nel Signore non fossero degni di fiducia. Proprio mentre pensavo così, la titolare, senza consultarmi in nessun modo, ha attirato l’attenzione della decina circa di colleghe del salone e ha detto loro che io non ero una buona cristiana e mi ero smarrita. Ha proseguito dicendo molte cose che avversavano e condannavano la Chiesa di Dio Onnipotente. Tutto questo è successo con tanta rapidità che non ho saputo reagire e sono rimasta assai sconvolta. Ho detto in silenzio una preghiera: “Signore caro, hanno saputo che Tu sei ritornato, e allora perché non sono affatto interessati a esaminare il Tuo ritorno? Perché ascoltano soltanto le dicerie su Internet e dicono tutte queste cose che Ti avversano e Ti condannano? Dio Onnipotente ha espresso tante verità, e allora questo non dimostra forse che Dio Onnipotente è il Tuo ritorno? Perché devono contrastare la mia fede in Dio Onnipotente? Possibile che sia io a sbagliarmi? O Signore, non so che fare. Ti prego di condurmi e guidarmi…”

la pioggia

In seguito ho raccontato al fratello Lin quanto era successo quel giorno, e lui ha trovato per me un brano delle parole di Dio Onnipotente: “Satana divora costantemente la conoscenza di Me custodita nel cuore degli uomini e costantemente, mostrando i denti e sfoderando gli artigli, si impegna negli ultimi spasimi della sua lotta contro la morte. Desiderate essere catturati dai suoi ingannevoli stratagemmi in questo momento? Desiderate, nel momento in cui si completa l’ultima fase della Mia opera, allontanare la vostra vita? Certamente non siete più in attesa che Io dispensi ancora la Mia clemenza? La chiave è cercare di conoscerMi, ma non dovreste nemmeno trascurare di prestare attenzione alla pratica effettiva. Vi rivelo delle intuizioni direttamente nelle Mie parole, nella speranza che saprete sottomettervi alla Mia guida” (Capitolo 6 di “Parole di Dio all’intero universo” in “La Parola appare nella carne”). Il fratello Lin ha quindi tenuto una condivisione. “Dalle parole di Dio possiamo vedere che quanto ti è successo è una battaglia del mondo spirituale e tu hai affrontato una tentazione di Satana. Negli ultimi giorni Dio Si è incarnato e sta esprimendo le Sue parole per salvare l’umanità. Così facendo ci consente di capire la verità tramite le Sue parole, conoscere l’opera di Dio, conoscere l’indole di Dio, rinunciare completamente a Satana e ritornare a Dio, conseguire la salvezza ed essere da Lui conquistati. Satana è sempre alle calcagna di Dio, cerca di intralciare e turbare l’opera di Dio e sfrutta persone di ogni genere per creare dicerie in modo da calunniare e condannare Dio Onnipotente – il Cristo degli ultimi giorni – e impedirci di presentarci dinanzi a Dio. Le autorità religiose e gli atei in posizioni di potere sono la personificazione di Satana, e ogni volta che Dio Si incarna in terra per compiere la Sua opera loro Lo avversano e Lo condannano e cercano di intralciare le persone impedendo loro di seguirLo. Quando il Signore Gesù compì la Sua opera, i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei dell’epoca agirono come lacchè di Satana e fecero il possibile per condannare e avversare la Sua opera. Diffusero false dicerie e resero falsa testimonianza per calunniare e bestemmiare il Signore Gesù. Per esempio, affermarono in modo blasfemo che il Signore Gesù esorcizzasse i demoni grazie alla potenza di Belzebù, calunniarono il Signore Gesù dicendo che stesse incitando i cittadini del luogo a non pagare le imposte a Cesare e corruppero alcuni soldati perché testimoniassero falsamente che il Signore Gesù non fosse risorto e che il Suo corpo fosse stato trafugato di nascosto dai Suoi discepoli. Quando Dio Si è incarnato per compiere la Sua nuova opera negli ultimi giorni, il governo comunista cinese, che sta cercando di trasformare la Cina in un territorio ateo, assieme a molti pastori e anziani religiosi che vogliono salvaguardare la loro fonte di sostentamento e il loro prestigio, ha cominciato a diffondere innumerevoli menzogne e false testimonianze riguardo a Dio Onnipotente e alla Chiesa di Dio Onnipotente per ingannare e spaventare le persone e per impedire loro di esaminare e accogliere l’opera di Dio degli ultimi giorni. Molti che non capiscono la verità e sono privi di discernimento credono ciecamente a queste dicerie ed eseguono gli ordini di Satana diffondendo tali credenze erronee, tormentando gli altri e impedendo loro di accogliere la vera via. Simili persone diventano complici di Satana e malvagi che si oppongono a Dio. Noi pertanto dobbiamo capire chiaramente che il governo comunista cinese ateo è il nemico di Dio e che quei pastori e anziani che impediscono agli altri di esaminare l’opera di Dio sono i farisei della nostra epoca. Dobbiamo capire che tutte le dicerie su Internet fanno parte della macchinazione di Satana per impedirci di rivolgerci a Dio, e dobbiamo anche sapere chiaramente che se vogliamo esaminare la vera via dobbiamo ascoltare soltanto le parole di Dio e non dobbiamo assolutamente credere alle dicerie di Satana. In questo modo potremo rimanere al fianco di Dio durante le battaglie spirituali e testimoniare Dio e non essere catturati da Satana”.

La condivisione del fratello Lin mi ha aiutata a capire l’origine delle dicerie. Adesso capivo che lo scopo di Satana nel diffondere dicerie per intralciarmi e ostacolarmi era di impedirmi di conseguire la salvezza offerta da Dio negli ultimi giorni. Dopo averci ulteriormente riflettuto, ho capito che queste persone che mi attaccavano non avevano mai letto le parole di Dio Onnipotente, non avevano mai esaminato l’opera di Dio degli ultimi giorni e credevano soltanto ciecamente alle dicerie e avversavano e condannavano Dio Onnipotente. Avevano la mente del tutto confusa da Satana ed eseguivano gli ordini di Satana e si opponevano a Dio senza neanche saperlo. Una persona saggia avrebbe prima letto seriamente le parole di Dio Onnipotente e avrebbe condotto un esame approfondito prima di giungere a qualche conclusione. Ma la fede in Dio non è cosa da poco, e io temevo di intraprendere il cammino sbagliato, perciò avevo ancora delle preoccupazioni nel cuore. Rincasata dal lavoro, ho pregato il Signore con le lacrime agli occhi: “O Signore, sono assai smarrita e confusa, ma non voglio limitarmi a credere a ciò che dicono gli altri e ripeterlo parola per parola. Voglio agire secondo la Tua volontà, perciò Ti prego di condurmi e guidarmi”. Quella sera mi sono addormentata e alcune ore dopo ho avuto la vaga sensazione che qualcosa mi opprimesse. Ho cercato di aprire gli occhi ma non ci sono riuscita. Rendendomi conto dell’inutilità della lotta, mi sono affrettata a urlare: “Salvami Signore Gesù!” L’ho gridato due volte, ma non è successo niente. Continuavo a sentire qualcosa che mi opprimeva. Non sapevo proprio che fare e mi sono molto spaventata. All’improvviso ho pensato a Dio Onnipotente e così ho invocato: “Dio Onnipotente! Dio Onnipotente!” e allora mi sono svegliata. Una volta sveglia, ero ancora un po’ scossa, e mi ci è voluto un po’ prima di riacquistare la presenza di spirito. Mi sono domandata perché invocare il nome del Signore Gesù non avesse funzionato, mentre invocare “Dio Onnipotente!” mi avesse svegliata subito. Poi mi sono ricordata di una condivisione offertami dal fratello Lin: “Dio assume un nome diverso in ogni epoca e, quando Dio dà inizio a una nuova opera, lo Spirito Santo sostiene il Suo nome per la nuova epoca. Allora i credenti, per ottenere la lode, la cura e la protezione di Dio, devono pregare utilizzando il nome di Dio dell’epoca attuale. In questa epoca il Signore Gesù è già ritornato e sta utilizzando il nome di ‘Dio Onnipotente’ per porre termine all’Età della Grazia e inaugurare l’Età del Regno. Negli ultimi giorni il Suo nome è Dio Onnipotente, perciò nelle nostre preghiere dobbiamo utilizzare questo nome, altrimenti Dio non le ascolta”. Allora ho capito che il mio incubo non era stato spontaneo, ma Dio aveva ascoltato la mia preghiera e mi aveva dimostrato che Dio Onnipotente è il ritorno del Signore Gesù. Sia ringraziato Dio! Quando ho capito tutto questo, ho percepito nel cuore un’ondata di forza e ho avuto la fede di affrontare qualsiasi assalto da parte della mia titolare e delle colleghe.

Il giorno dopo al lavoro la titolare di nuovo ha detto davanti a tutte coloro che lavorano lì che io mi ero smarrita e inoltre ha detto molte cose che bestemmiavano Dio Onnipotente. Ascoltarla dire cose simili mi ha davvero incollerita, perciò le ho domandato: “Noi siamo tutte credenti in Dio. Perché lei non esamina le parole e l’opera di Dio Onnipotente e non ricerca la volontà di Dio invece di limitarsi a condannarLo e bestemmiarLo ciecamente? Se fa così dimostra di non avere nel cuore alcuna venerazione per Dio!” Detto questo, sono uscita di corsa. Poco dopo la titolare è venuta a cercarmi e mi ha detto che non avrei dovuto perdere le staffe con lei. Ho risposto: “Non volevo perdere le staffe, ma lei non avrebbe dovuto dire queste cose. Le cose che ha detto bestemmiando, avversando e condannando Dio non sono cose che noi credenti in Dio dovremmo mai dire, perché Lo offendono. Dal suo punto di vista le potrà sembrare di fare una buona azione sollecitandomi a cambiare idea. Ma io sono adulta e valuto le cose razionalmente. Se Dio Onnipotente sia o no il ritorno del Signore Gesù è una questione che ho ricercato ed esaminato. Non è una cosa in cui io abbia deciso di credere così a casaccio. La prego di rispettare la mia decisione e di non provare a impedirmi o a ostacolarmi nella ricerca e nell’esame dell’opera di Dio degli ultimi giorni”. La titolare quindi mi ha domandato se avessi visto in Tv o su Internet alcune delle dicerie riguardanti la Chiesa di Dio Onnipotente. Ho risposto: “Le cose negative provengono sempre da Satana. Quello che leggo sono le parole di Dio Onnipotente e quello che guardo sono film, video di cori e di musica prodotti dalla Chiesa di Dio Onnipotente. Non guardo quello che guarda lei. La Chiesa di Dio Onnipotente non permette ai propri membri di compiere azioni malvagie, e questo è proprio il contrario di quello che dite tutti voi. Dio Onnipotente ci chiede di diventare persone oneste e buone che possiedono umanità, coscienza e ragione”. Dopo aver ascoltato quello che avevo da dire, la titolare non sapeva più come replicare, perciò, non avendo altra scelta, se n’è andata.

Dopo di che la titolare ha cominciato a criticarmi e perfino a fare su di me commenti sarcastici. Sapevo che diceva queste cose nel tentativo di costringermi ad abbandonare la mia fede in Dio Onnipotente. Un giorno mi ha detto all’improvviso: “La sorella Yun vuole parlare con te quando ritorna dal viaggio d’affari”. Sentendo questa cosa mi sono sentita un po’ agitata e nervosa. Ho pensato: “La sorella Yun sicuramente cercherà di impedirmi di credere in Dio Onnipotente. Io sono diventata cristiana dopo avere ascoltato la sua predicazione, e lei è una cliente Vip del nostro salone di bellezza. Se la offendo, la titolare non sarà contenta e io avrò in futuro ancora più problemi ad andare d’accordo con lei”. Con l’avvicinarsi del ritorno della sorella Yun mi sono sentita ancora più nervosa e timorosa. Un pomeriggio ero seduta nella sala Vip e pregavo Dio. Avevo appena concluso la mia preghiera quando mi è squillato il telefono. Era la titolare. “Sta arrivando la sorella Yun. Falle un trattamento del viso”. Non ne avevo affatto voglia, ma non c’era verso di rifiutare. Quando sono ritornata nella sala per i trattamenti ho messo su una registrazione di inni per calmarmi al cospetto di Dio. Ascoltando l’inno “Sono determinato ad amare Dio” ho sentito queste strofe: “Vorrei che mi aprissi gli occhi dello spirito, che il Tuo Spirito mi toccasse il cuore, così da essere liberato da ogni passività dinanzi a Te, e svincolato da qualsiasi persona, questione o cosa; metto interamente a nudo il mio cuore davanti a Te, a tal punto che tutto il mio essere Ti è dedicato e Tu puoi mettermi alla prova a Tuo piacimento. In questo momento non penso affatto alle mie prospettive, né sono vincolato dalla morte. Servendomi del mio cuore che Ti ama desidero cercare il cammino della vita” (Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi). Le parole di Dio mi hanno trasmesso fede e a poco a poco mi sono sentita più calma e preparata. “Giusto”, ho pensato. “Nel scegliere la vera via non devo farmi limitare da persone, questioni od oggetti. Poiché so già con certezza che Dio Onnipotente è il ritorno del Signore Gesù, devo seguirLo senza il minimo dubbio né la minima esitazione. Come la titolare mi vede e mi tratta o come si svilupperà il mio rapporto con la sorella Yun è tutto nelle mani di Dio. Devo liberarmi dalle mie preoccupazioni e attenermi alle disposizioni di Dio”. Pertanto sono andata ad affrontare con fiducia la situazione.

un fiore bellissimo

Qualche minuto dopo è arrivata la sorella Yun. In silenzio ho pregato Dio: “O Dio Onnipotente, temo che dirà qualcosa che Ti bestemmia, Ti avversa, Ti condanna e Ti attacca. Temo inoltre che cercherà di tormentarmi. Ti prego di aiutarmi e di proteggermi, Dio”. Inizialmente la sorella Yun ha parlato soltanto del suo viaggio d’affari in Israele e di come fosse riuscito bene. Alla fine però ha tirato fuori l’argomento in maniera tortuosa. “Negli ultimi giorni ci sono tanti falsi cristi e falsi profeti che cercano di ingannare le persone…” Io non volevo sentirla dire qualcosa che bestemmiasse Dio Onnipotente, perciò l’ho interrotta dicendo: “Sì, il Signore ce l’ha ricordato, in modo che possiamo stare in guardia contro questi falsi cristi che imitano il Signore Gesù manifestando segni e miracoli. Ma l’intenzione del Signore era di farci acquisire discernimento, non di indurci a non ascoltare tutti coloro che predicano il Vangelo del ritorno del Signore. Il Signore Gesù dice: ‘Le Mie pecore ascoltano la Mia voce e Io le conosco, ed esse Mi seguono’ (Giovanni 10:27). Il Signore ci guiderà sulla retta via, perciò non dobbiamo soltanto preoccuparci di non essere fuorviati dai falsi cristi degli ultimi giorni, ma dobbiamo anche tenere presente il fatto che il Signore ritornerà negli ultimi giorni. Se noi ricerchiamo il Signore, troveremo la Sua manifestazione perché Egli ci ha detto che le pecorelle di Dio ascoltano la Sua voce”. Ma la sorella Yun non ha prestato attenzione a quello che dicevo e si è limitata a ripetere quelle cose sui falsi cristi che ingannano le persone durante gli ultimi giorni, dicendo che io dovevo stare più attenta. Poi ha detto altre cose negative sulla Chiesa di Dio Onnipotente. L’ho ignorata e, quando ha visto che non avrei risposto, ha smesso di parlare.

Dopo di che la titolare ancora non era contenta del fatto che io credessi in Dio Onnipotente e ha continuato a criticarmi e ad attaccarmi davanti alle mie colleghe. Durante questo periodo, fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente sono stati sempre pronti a tenere condivisioni e a comunicarmi le parole di Dio, in modo che io potessi capire la volontà di Dio. Mi hanno detto inoltre che Dio è santo e che, quando ha creato l’umanità, ci ha dato il libero arbitrio, la libertà di scelta. Hanno detto che Dio non costringe mai nessuno a fare qualcosa ma esprime soltanto verità che ci offrono sostentamento e ci aiutano a capire la Sua volontà e a distinguere fra bene e male. Per esempio, Dio disse ad Adamo ed Eva che potevano mangiare frutti di qualsiasi albero del giardino dell’Eden tranne il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male, perché in tal caso sarebbero certamente morti! L’essenza di Dio è buona ed Egli offre all’umanità la libertà di scelta; soltanto Satana domina e coarta gli esseri umani, perché Satana è malvagio. Così, accogliere l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni è una decisione individuale, e nessuno è costretto a prenderla. Oltre a dirmi queste cose, fratelli e sorelle hanno anche trovato un brano delle parole di Dio: “In ogni fase dell’opera che Dio compie dentro le persone, esternamente sembra che si tratti di un’interazione tra le persone, come se tutto nascesse da disposizioni o da interferenze umane. Ma dietro le quinte, ogni fase dell’opera e tutto ciò che accade, è una scommessa fatta da Satana davanti a Dio, una scommessa che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio. Considera quando Giobbe è stato messo alla prova, per esempio: dietro le quinte, Satana stava facendo una scommessa con Dio, e ciò che è accaduto a Giobbe era legato alle azioni degli uomini e alla loro interferenza. Dietro ogni passo che Dio compie dentro di voi, vi è la scommessa di Satana con Dio – dietro ogni cosa vi è una battaglia. […] Quando Dio e Satana combattono nel regno dello spirito, in che modo dovresti soddisfare Dio e in che modo dovresti restare saldo nella tua testimonianza di fede verso di Lui? Dovresti sapere che tutto ciò che ti accade è una grande prova, ed è quello il momento in cui Dio ha bisogno che tu renda testimonianza” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in “La Parola appare nella carne”). Le condivisioni di fratelli e sorelle mi hanno aiutata a capire un po’ questo brano. Adesso capisco che, qualunque cosa mi sia successa, è stata sempre approvata da Dio. Dio sfruttava queste situazioni per mettermi alla prova e vedere se io avessi vera fede in Lui e per farmi acquisire discernimento. Dio voleva farmi capire chiaramente che cosa provenga da Lui e che cosa provenga da Satana, e voleva farmi imparare ad affidarmi a Lui e a guardare a Lui nei momenti delle prove, rimanere salda nella testimonianza di Dio come Giobbe e in tal modo umiliare Satana.

Con la guida delle parole di Dio e con l’aiuto di fratelli e sorelle, sono stata in grado di farmi un quadro più chiaro della vera via e ho acquisito la certezza di non essere sulla strada sbagliata, essendo seguace di Dio Onnipotente, ma di seguire invece le orme dell’Agnello. Fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente hanno tenuto per me condivisioni sulle verità e sulla volontà di Dio. Hanno testimoniato l’opera di Dio di salvare l’umanità e tutto ciò che Dio ha ed è. Non hanno mai cercato di costringermi a credere in qualcosa, ma mi hanno invece aiutata a imparare a distinguere le varie voci, in modo che io potessi prendere liberamente le mie decisioni. Ma la sorella Yun e la titolare credevano a tutte le dicerie di Internet e dicevano continuamente cose che avversavano e bestemmiavano Dio per ostacolarmi e coartarmi e impedirmi di accogliere l’opera di Dio degli ultimi giorni. Poiché non accettavo il loro punto di vista, hanno cominciato a fare le prepotenti con me, a prendermi in giro e a rivolgermi attacchi verbali. Ma io vedevo chiaramente che tutto quanto dicessero e facessero proveniva da Satana, poiché la prepotenza, la coartazione e l’attacco personale sono azioni che possono derivare soltanto da Satana. Sia ringraziato Dio! Riuscivo adesso a vedere a colpo d’occhio chi provenisse da Dio e chi da Satana e sapevo distinguere questi tipi di persone. Mi sono sentita il cuore inondato di luce e sgravato di un carico pesante. Ero davvero grata a Dio per esserSi incarnato in forma umana negli ultimi giorni e per avere espresso tante verità, perciò, ogni volta che venivo tormentata, ero in grado di rivolgermi alle parole di Dio per capire la Sua volontà e trovare la via della pratica. Mi sentivo davvero fortunata a poter crescere, un po’ per volta, con la provvista delle parole di Dio!

A un certo momento pensavo che l’intera questione si fosse conclusa, perciò sono rimasta sorpresa quando ha avuto inizio un’altra serie di attacchi. Un giorno avevo appena finito un trattamento di bellezza a una cliente quando è arrivata la titolare e mi ha condotta all’edificio accanto. Quando siamo arrivate alla porta, mi ha detto che lì dentro c’era la sorella Yun ad aspettarmi. Sono entrata e, quando ho visto che lì c’erano la sorella Yun e il pastore Liu e sua moglie, subito mi sono sentita nervosa, non avendo idea di che cosa intendessero fare. Rapidamente ho rivolto a Dio una muta preghiera: “O Dio, sono venuti di nuovo a parlarmi. Ti prego di proteggermi e di aiutarmi trasmettendomi la saggezza per rispondere”. Dopo la preghiera non mi sono più sentita nervosa e mi sono domandata: erano forse venuti a costringermi ad abbandonare Dio Onnipotente? E se mi fossi rifiutata, avrei perso il lavoro? Ma poi mi sono ricordata che tutto è nelle mani di Dio e che le disposizioni di Dio sono sempre opportune, perciò ho deciso che, se anche avessi perso il lavoro, non avrei comunque abbandonato Dio Onnipotente.

Un ciuffetto d’erba cresciuto tra i rovi

Il pastore mi ha domandato quando avessi cominciato a credere nel Signore e poi ha detto molte cose relative alla fede nel Signore. Quindi mi ha domandato: “Lei conosce la Chiesa di Dio Onnipotente? È ancora in contatto con loro?” Poi si è messo a dire molte cose che bestemmiavano Dio Onnipotente ed esprimevano false accuse contro la Chiesa di Dio Onnipotente. Ascoltandolo mi sono incollerita e ho detto: “Come mai la Chiesa di Dio Onnipotente che lei descrive non assomiglia affatto a quella con cui io sono in contatto e di cui so effettivamente qualcosa? Abbiamo tutti visto quello che c’è su Internet. Quello che ho visto io sono le parole di Dio Onnipotente e i film e i video prodotti dalla Chiesa di Dio Onnipotente, nonché le testimonianze scritte di esperienze vissute da fratelli e sorelle. Ho guardato anche qualcosa della propaganda negativa, ma non ho visto altro che dicerie e menzogne vuote e infondate. Non sanno produrre un briciolo di prove credibili per sostenere nemmeno una di tali dicerie. Si inventano le cose da zero oppure prendono una falsità già esistente e la infiorano e poi la diffondono ulteriormente. Queste sono tutte menzogne di Satana, perciò io non ci credo e non ho alcun interesse al riguardo. Come mai voi credete soltanto alle dicerie negative ma non date mai nemmeno un’occhiata alle parole di Dio sul sito della Chiesa di Dio Onnipotente? Nessuno di voi ha letto le parole di Dio Onnipotente e nemmeno ha esaminato l’opera di Dio degli ultimi giorni, ma vi limitate a condannarla arbitrariamente. È forse la cosa giusta da fare?” Il pastore non ha risposto direttamente alla mia domanda, ma ha detto invece: “La Chiesa di Dio Onnipotente si è espansa con grande rapidità e si adopera per sottrarre membri alle altre Chiese. Se lei insiste a credere in Dio Onnipotente, noi non saremo più gentili con lei. Diremo a tutti i fratelli e le sorelle della nostra Chiesa che adesso lei crede in Dio Onnipotente, perciò la prossima volta che viene nella nostra congregazione penseranno che è venuta a portarli via e la respingeranno”. Quindi ha cercato di sfruttare alcune false testimonianze per spaventarmi, ma niente di ciò che ha detto ha avuto effetto su di me. Anzi, mi sono sentita ancor più imbaldanzita e ho detto: “Questa roba di cui lei parla, l’ha forse vista accadere di persona? O ha forse compiuto un esame minuzioso per ricavarne prove concrete? Come dimostra che i membri della Chiesa di Dio Onnipotente abbiano fatto tutto questo? Dove sono le prove? Lei sta soltanto ripetendo le dicerie e le false testimonianze diffuse dal governo del Partito Comunista Cinese e dalla comunità religiosa per condannare Dio Onnipotente e accusare falsamente e incriminare la Chiesa di Dio Onnipotente. Non teme di essere condannato dal Signore, proprio come i farisei?”

Ho proseguito dicendo: “Il Signore Gesù predisse così il Suo ritorno: ‘Ma prima bisogna che Egli soffra molte cose e sia respinto da questa generazione’ (Luca 17:25). Che cosa significa? Attualmente l’intera comunità religiosa e il governo comunista ateo della Cina stanno facendo del loro meglio per avversare e condannare l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Questo non avvera forse la predizione del Signore? L’opposizione e la condanna di Dio Onnipotente da parte della comunità religiosa di oggi non sono forse esattamente uguali all’opposizione e alla condanna del Signore Gesù da parte dei farisei ebraici tanti anni fa? I farisei si opponevano al Signore Gesù e negavano che fosse il Messia preannunciato, ma i discepoli del Signore furono in grado di riconoscere che il Signore Gesù era il Messia preannunciato dalle profezie e così Lo seguirono. E oggi ci troviamo esattamente nella stessa situazione. Pastori e anziani non accolgono l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni e avversano e condannano Dio Onnipotente, ma le pecorelle buone delle varie confessioni sono in grado di riconoscere nelle parole di Dio Onnipotente la voce di Dio e di constatare che Dio Onnipotente è il ritorno del Signore Gesù. Come mai? Il Signore Gesù disse che le pecorelle di Dio sono capaci di udire la voce di Dio e che Dio al Suo ritorno avrebbe separato le pecore dai capri. lo credo nel Signore da poco tempo e non capisco benissimo la Bibbia, perciò non so come il Signore separerà le pecore dai capri. Pastore Liu, lei è stato in seminario ed è pastore ormai da molti anni. Forse potrà essere così gentile da spiegarmelo?” Il pastore Liu mi ha guardata con rabbia, perché chiaramente non sapeva spiegarmelo. Si è limitato a dire: “Noi credenti conquistiamo la vita eterna perché siamo stati battezzati”. Allora ho risposto: “Come? Conquistare la vita eterna è così facile? Allora chiunque sia venuto in Chiesa da lei e sia stato battezzato entrerà nel Regno dei Cieli? Questo è forse conforme a ciò che disse il Signore? Sono tutte persone che si accostano al Signore con cuore sincero? Si attengono tutte alla volontà del Padre celeste? Ogni sermone in Chiesa accenna alla donazione di offerte, ma il Signore non ha mai detto che donare offerte equivalga ad amare il Signore. Allora che cosa significa amare il Signore?” Il pastore Liu ha risposto: “Amare il Signore significa leggere molto la Bibbia e pregare molto”. Anche se non sapevo che cosa significasse veramente amare il Signore, sapevo come fosse sciocco affermare che amare il Signore significasse leggere la Bibbia e pregare molto. I farisei leggevano molto la Bibbia e recitavano molte preghiere, ma si può forse dire che amassero il Signore? E se amavano il Signore, perché Lo bestemmiarono e Lo condannarono e Lo crocifissero? Mi sembrava che il pastore non capisse affatto il significato di amare il Signore. I pastori capiranno anche bene le dottrine bibliche e le teorie teologiche, ma questo non vuol dire che capiscano le verità! Ma io potevo soltanto prendermela con me stessa per non avere avuto prima un discernimento sufficiente e per aver avuto di loro una considerazione troppo elevata.

Quando me ne sono resa conto, non ho visto alcun motivo di proseguire la discussione col pastore Liu, perciò ho smesso di parlare. Ma il pastore aveva dell’altro da dire: “Lo sa che secondo loro il Signore è ritornato incarnandoSi in una donna per compiere l’opera di Dio?” Ho risposto: “Quale forma assuma il Signore quando ritorna e Si incarna per compiere l’opera è una cosa che riguarda soltanto Dio. Noi siamo esseri minuscoli e insignificanti creati da Dio, perciò come possiamo noi stabilire le regole dell’opera di Dio? Nella Bibbia è detto: ‘Chi è stato Suo consigliere?’ (Romani 11:34). Le parole di Dio Onnipotente dicono: ‘L’uomo non dovrebbe definire l’opera di Dio; inoltre, non può definirla. Agli occhi di Dio, l’uomo è più piccolo di una formica, perciò come può comprendere l’opera di Dio?’ (Introduzione a “La Parola appare nella carne”). Dio è il Creatore di tutte le cose e la Sua saggezza supera ogni cosa, perciò comunque compia la Sua opera Dio non ha certo bisogno di consultare prima noi esseri umani!” Vedendo che non avevano il minimo interesse a ricercare ed esaminare l’opera di Dio degli ultimi giorni, ma volevano soltanto pignoleggiare e cercare occasioni per attaccare e bestemmiare Dio e impedirmi di accogliere l’opera di Dio degli ultimi giorni, ho deciso di non proseguire la conversazione. In conclusione ho domandato loro: “Avete mai pensato a come il vostro arrivo al salone oggi influirà sul mio lavoro qui?” Con mia totale sorpresa, il pastore mi ha mentito in faccia dicendo: “La titolare non conosce l’argomento di questa conversazione”. In precedenza sarei stata assai sconvolta dal fatto che questo pastore – un uomo che predica e istruisce le persone e conosce così bene la Bibbia – potesse dire una menzogna così sfacciata. Ma dopo averli appena sentiti inventare menzogne che bestemmiavano Dio non ne ero affatto sorpresa. Questo comportamento era fin troppo normale per loro. Non ho potuto evitare di pensare alle parole del Signore Gesù: “Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c’è verità in lui. Quando dice il falso parla di quel che è suo, perché è bugiardo e padre della menzogna” (Giovanni 8:44). Nel mio cuore ho rivolto a Dio queste parole: “Ti ringrazio, Dio! Hai consentito che oggi mi capitasse questa situazione per farmi capire che questi non hanno alcuna comprensione delle verità e sono mentitori che spudoratamente diffondono falsità e ingannano gli altri. Sono davvero dei farisei ipocriti”. Non avevo più nulla da dire loro e volevo andarmene subito.

Vedendo che non avevo voglia di proseguire la conversazione, la sorella Yun mi ha detto. “Yixin, dovresti pensare ai tuoi figli e ai tuoi genitori”. Ho risposto: “Se la passano bene, e stiamo tutti bene. Io credo nell’unico vero Dio, Creatore di tutte le cose. Dio Onnipotente è il ritorno del Signore Gesù. Dio è il Dio che ama e salva gli esseri umani e con la benedizione e la guida di Dio i miei familiari staranno sempre meglio”. Il pastore e la sorella Yun volevano pregare per me, ma ho rifiutato. Il pastore Liu ha concluso con un avvertimento: “Se lei non abbandona la Chiesa di Dio Onnipotente, sarà espulsa dalla nostra Chiesa!” Ho pensato: “E com’è la Chiesa in questo periodo? È come il tempio in cui il Signore Gesù diede inizio alla Sua opera: nient’altro che un covo di ladri. Le riunioni non forniscono alcun sostentamento spirituale, perciò che cosa mi perderei?” Avevo già accolto l’opera di Dio degli ultimi giorni, stavo seguendo le orme dell’Agnello e mi ero presentata dinanzi al trono di Dio. Mi veniva fornita l’acqua di vita offerta da Cristo e gioivo del fatto di essere dissetata e pasciuta da Dio a faccia a faccia. Ero la donna più felice del mondo, e la Chiesa di Dio Onnipotente ormai era la mia vera casa.

Le parole di Dio Onnipotente dicono: “Tutto ciò che è stato disposto ora serve a prepararvi affinché possiate crescere nella vita, rendere il vostro spirito perspicace e acuto, aprire gli occhi spirituali e far sì che riconosciate le cose che vengono da Dio” (Capitolo 13 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”). Io sono grata a Dio per avere avuto misericordia di me e per avere sfruttato il tormento da parte delle forze religiose per consentirmi di acquisire discernimento. Ho capito quanto i pastori religiosi siano colmi di menzogne, come avversino e condannino l’opera di Dio degli ultimi giorni e come non abbiano nemmeno un briciolo di venerazione per Dio. Ho capito come le loro congregazioni rimangano attaccate ai loro modi peccaminosi, come seguano le tendenze e le mode del mondo materiale, come i fedeli si ingannino a vicenda e non si comportino affatto da credenti in Dio. Tutto questo mi ha fatto capire con certezza ancora maggiore che la comunità religiosa non ha più l’opera dello Spirito Santo, è immersa nelle tenebre ed è sotto il dominio di Satana. Allo stesso tempo sono stata in grado di capire che fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente perseguono la verità e cercano di conoscere Dio sotto la guida delle Sue parole e, quando vanno incontro a difficoltà, cercano di utilizzare le parole di Dio per risolvere i loro problemi. Nella Chiesa di Dio Onnipotente predominano interamente la verità, le parole di Dio e lo Spirito Santo. Le parole di Dio Onnipotente devono avverarsi, e ciò che viene detto sarà fatto. Nessuno può ostacolare ciò che Dio intende realizzare, e questo è un dato di fatto innegabile! Le parole di Dio Onnipotente sono realmente la verità, e Dio Onnipotente è la manifestazione del Signore del creato. Desidero seguire Dio Onnipotente per il resto della mia vita!

Contenuti correlati