L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Sermoni e comunicazioni: Il vero significato della creazione dei vincitori da parte di Dio

22

Dio rende delle persone perfette principalmente per compiere la Sua volontà, per far sì che Lo si serva. Coloro di cui Dio Si è avvalso durante l’Età della Grazia e l’Età della Legge non sono stati resi perfetti; è nell’Età del Regno che Dio renderà perfetto un gruppo di persone e, quando il Regno Millenario diventerà davvero realtà, Egli Si avvarrà di queste persone perché Lo servano sulla terra, perché siano sacerdoti; dunque, in futuro, Dio Si avvarrà molto di coloro che sono stati resi perfetti. […] Sulla terra e nel Regno di Dio, queste persone saranno pilastri, saranno coloro che serviranno Dio, saranno sacerdoti e, dunque, c’è un significato grande e di vasta portata nel fatto che Dio renda perfette delle persone.

da “Come si dovrebbe cercare la verità” in Sermoni e comunicazioni sull’ingresso nella vita (I)

E così, coloro che vengono resi perfetti da Dio sono di estremo valore. L’umanità corrotta ha bisogno di queste persone e ne ha bisogno anche Dio. Una volta, Dio disse una cosa a Pietro. Disse: “Pietro, tu sei stato messo alla prova e, anche se hai sofferto molto e c’è grande dolore nel tuo cuore – di questo sono cosciente – voglio che tu sappia che, tramite questo, ti sto rendendo perfetto, ti sto rendendo una primizia, cosicché tu possa testimoniarMi. Questo è ciò che chiedo, Io godrei di questa primizia”. Tra gli uomini, Dio non è riuscito a trovare nessuno di cui godere. Egli ha visto che tutto ciò che l’umanità corrotta diceva e faceva non era altro che un mucchio di menzogne e inganni, che era tutto unicamente a suo vantaggio, che essa agiva secondo le proprie concezioni e immaginazioni e non prestava la benché minima obbedienza a Dio, né provava vero amore nei Suoi confronti; non c’era godimento nel cuore di Dio e, così, Egli ha cercato di creare un gruppo di persone perfette, un gruppo di primizie, perché potesse goderne. E Dio ha anche guardato all’umanità per trovare coloro in cui Egli potrebbe trovare godimento e delizia. Ha fatto, dunque, determinate cose tra l’umanità, facendo sì che essa obbedisse alla Sua volontà e vivesse sulla terra, perché Egli desiderava rendere completo un gruppo di persone. […] Per cercare di essere resi perfetti, numero uno: vivremo una vita piena di significato, vivremo a somiglianza di un vero uomo e, nei nostri cuori, saremo pacifici e proveremo godimento; numero due: saremo degni di essere l’umanità creata da Dio; siamo esseri creati e soddisferemo il Signore della creazione. Questo è il significato dell’essere resi perfetti. Se non cercate di essere resi perfetti e continuate a desiderare di vivere sulla terra come demoni, non riceverete mai l’approvazione di Dio, sarete per sempre rivoltanti e ripugnanti per Dio e sarete maledetti da Lui.

da “Il significato dell’essere resi perfetti da Dio e come cercare la perfezione” in Sermoni e comunicazioni sull’ingresso nella vita (VI)

la chiesa di Dio e i vincitori

Dio chiede che, mentre eseguiamo il nostro dovere, cerchiamo la verità e conseguiamo la conoscenza di Dio; in sostanza, saremo purificati dalla nostra corruzione, la nostra indole satanica cambierà e diventeremo coloro che obbediscono a Dio e Lo adorano. Quando gli eletti di Dio avranno fatto esperienza fino a questo punto e tale effetto sarà stato raggiunto, la profezia di Dio – il Suo piano – sulla creazione di un gruppo di vincitori prima del disastro sarà compiuta. Oggi, non vediamo che questo si è già realizzato? (Sì.) Alcune persone sono irriducibili nel cercare la verità; sanno cosa sia cercare la verità, sanno che la fede in Dio serve a guadagnare la vita e a cosa si riferisce questa vita, sanno a che tipo di processo devono sottoporsi perché ci sia un cambiamento nella loro indole e capiscono che è vero che le persone possono essere purificate, salvate e rese perfette. Oggi, hanno già sperimentato molto di questo, gradualmente si stanno liberando della loro indole corrotta e hanno una certa conoscenza di Dio, Lo temono e sono capaci di mostrarGli dell’obbedienza. Essi, perciò, non seguono il cammino del perfezionamento operato da Dio? Presto arriverà il giorno in cui guadagneranno la vita e la verità! Il momento in cui noi, questo gruppo di persone, veniamo resi completi da Dio è quando possiamo davvero obbedirGli in modo assoluto, quando possiamo esserGli leali fino alla morte. Non è questo il risultato del guadagnare la vita? Lo è. “Guadagnare la vita” significa obbedire davvero a Dio, avere fede in Lui, dare tutta la forza che si possiede per diffondere il Vangelo del Regno di Dio e, sostanzialmente, non esitare nel dare la vita: è allora che si guadagna la vita. Questo è l’effetto, il risultato, del guadagnare la vita; così è qualcuno in possesso della vita.

Dio determina la fine delle persone in base al loro possesso, o meno, della verità. E su quale verità si basa questo? Sull’effettiva capacità delle persone di obbedire a Dio, sulla loro conoscenza di Dio. Questo è “guadagnare la verità”; esse sentono che non c’è niente di più grande valore, che nessuna esistenza è di maggiore significato. Esse sentono che non c’è gioia più grande che amare Dio. Coloro che amano Dio sono i più felici di tutti; solo quando c’è amore per Dio nel cuore si può essere felici, solo allora può non esserci più dolore nel cuore e, in questo, si è qualcuno che ha guadagnato la verità. Quando, nella vita, si guadagnano queste verità e si consegue questo risultato, come si raggiunge questo esito? Se si cerca e si pratica la verità mentre si esegue il proprio dovere, questo è l’effetto che sostanzialmente si raggiungerà. Conseguire la vera conoscenza di se stessi è il primo passo; in sostanza, quando si consegue la conoscenza di Dio, questa è la fase in cui c’è stato un risultato nell’esperienza di vita ed è la più alta di tutte le fasi.

da Sermoni e comunicazioni sull’ingresso nella vita (Serie 156)

Contenuti correlati