01Perché il Signore Gesù, dopo aver terminato l’opera di redenzione, è tornato negli ultimi giorni per l’opera di giudizio?

Sebbene gli esseri umani siano stati redenti dal Signore nell’Età della Grazia e assolti dai loro peccati, le persone non sono state purificate dalle rispettive nature peccaminose; tutti vivono ancora in un ciclo ininterrotto di peccati e confessioni. Questa è la dolorosa lotta della loro vita. La Bibbia profetizza: “Poiché è giunto il tempo in cui il giudizio ha da cominciare dalla casa di Dio” (1 Pietro 4:17). “E se uno ode le Mie parole e non le osserva, Io non lo giudico; perché Io non son venuto a giudicare il mondo, ma a salvare il mondo. Chi Mi respinge e non accetta le Mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:47-48). L’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni è la fase dell’opera di giudizio; Egli ha espresso delle verità per purificare tutti coloro che vengono al cospetto del trono di Dio, per classificarli a seconda della rispettiva categoria e, alla fine, per portare nel Suo Regno coloro che sono stati purificati, mettendo così completamente fine all’Età. Possiamo comprendere che l’opera di giudizio di Dio Onnipotente degli ultimi giorni adempie e realizza le profezie bibliche: è l’opera di salvezza completa dell’umanità.

Versetti biblici di riferimento

“In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato. Or lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figliuolo vi dimora per sempre” (Giovanni 8:34-35).

“Perché, se pecchiamo volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità, non resta più alcun sacrificio per i peccati; rimangono una terribile attesa del giudizio e l’ardor d’un fuoco che divorerà gli avversari” (Ebrei 10:26-27).

“Così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola, per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a quelli che l’aspettano per la loro salvezza” (Ebrei 9:28).

“Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto Lui, lo Spirito della verità, Egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di Suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire” (Giovanni 16:12-13).

“E se uno ode le Mie parole e non le osserva, Io non lo giudico; perché Io non son venuto a giudicare il mondo, ma a salvare il mondo. Chi Mi respinge e non accetta le Mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:47-48).

02Quali sono le differenze tra l’opera di redenzione di Dio dell’Età della Grazia e l’opera di giudizio dell’Età del Regno?

Versetti biblici di riferimento

“Ravvedetevi, perché il Regno de’ Cieli è vicino” (Matteo 4:17).

“E se uno ode le Mie parole e non le osserva, Io non lo giudico; perché Io non son venuto a giudicare il mondo, ma a salvare il mondo. Chi Mi respinge e non accetta le Mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno”(Giovanni 12:47-48).

03Come facciamo a sapere che l’opera di redenzione dell’Età della Grazia e l’opera di giudizio degli ultimi giorni sono compiute dallo stesso Dio?

Versetti biblici di riferimento

“Io son l’Alfa e l’Omega, dice il Signore Iddio che è, che era e che viene, l’Onnipotente” (Apocalisse 1:8).

La redenzione del Signore e il Suo giudizio degli ultimi giorni

Sito ufficiale