01Noi crediamo nel Signore e ci sono stati perdonati i peccati, e allora perché continuiamo a commettere peccati tanto di frequente?

Anche se siamo stati assolti dai nostri peccati tramite la nostra fede nel Signore e abbiamo i requisiti per pregare Dio e gioire della Sua grazia e delle Sue benedizioni, siamo ancora ostacolati dalla nostra natura peccatrice. Non possiamo fare a meno di peccare e di avversare Dio e siamo incapaci di districarci dal vivere nel peccato. Continuiamo a mentire e a ingannare Dio a beneficio del nostro prestigio e della nostra reputazione; in particolare quando l’opera di Dio è in contrasto con le nostre concezioni, tendiamo ad accusarLo, a giudicarLo e perfino a rinnegarLo e a volgerGli le spalle. Chiaramente l’uomo spesso pecca e avversa Dio per via della propria natura peccatrice.

Versetti biblici di riferimento

“Difatti, io so che in me, vale a dire nella mia carne, non abita alcun bene; poiché ben trovasi in me il volere, ma il modo di compiere il bene, no” (Romani 7:18).

“Ma veggo un’altra legge nelle mie membra, che combatte contro la legge della mia mente, e mi rende prigione della legge del peccato che è nelle mie membra. Misero me uomo! chi mi trarrà da questo corpo di morte?” (Romani 7:23-24).

02Si può entrare nel Regno di Dio se la natura peccatrice non è stata trasformata e non si è stati purificati?

Dio dice: “Siate dunque santi, perché Io son santo” (Levitico 11:45). “Chi commette il peccato è schiavo del peccato. Or lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figliuolo vi dimora per sempre” (Giovanni 8:34-35). Dio è santo e giusto, e il Regno dei Cieli è il luogo in cui regna Dio, è la terra santa; Dio non permetterebbe mai a chi ha natura peccatrice ed è incline al peccato di entrare nel Suo Regno. Questo è stabilito dalla Sua indole giusta. È chiaro che, se la natura peccatrice non viene trasformata, l’uomo non potrà mai sfuggire al peccato, purificarsi ed entrare nel Regno dei Cieli.

Versetti biblici di riferimento

“Perché, se pecchiamo volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità, non resta più alcun sacrificio per i peccati; rimangono una terribile attesa del giudizio e l’ardor d'un fuoco che divorerà gli avversari” (Ebrei 10:26-27).

“Non chiunque Mi dice: ‘Signore, Signore’, entrerà nel Regno dei Cieli, ma chi fa la volontà del Padre Mio che è ne’ cieli. Molti Mi diranno in quel giorno: ‘Signore, Signore, non abbiam noi profetizzato in nome Tuo, e in nome Tuo cacciato demoni, e fatte in nome Tuo molte opere potenti?’ E allora dichiarerò loro: ‘Io non vi conobbi mai; dipartitevi da Me, voi tutti operatori d’iniquità’” (Matteo 7:21-23).

“Siate dunque santi, perché Io son santo” (Lebetico 11:45).

“La santificazione senza la quale nessuno vedrà il Signore” (Ebrei 12:14).

“In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato. Or lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figliuolo vi dimora per sempre” (Giovanni 8:34-35).

03Come possiamo sfuggire al peccato ed essere purificati?

La bibbia profetizza: “Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto Lui, lo Spirito della verità, Egli vi guiderà in tutta la verità” (Giovanni 16:12-13). “Poiché è giunto il tempo in cui il giudizio ha da cominciare dalla casa di Dio” (1 Pietro 4:17). Dio promise che sarebbe ritornato negli ultimi giorni, avrebbe espresso tutte le verità per la purificazione e la salvezza dell’umanità, avrebbe compiuto l’opera di giudizio a partire dalla casa di Dio, avrebbe trasformato completamente la natura peccatrice e l’indole satanica dell’uomo e avrebbe liberato gli esseri umani dal peccato per consentire loro di conseguire la purificazione ed essere accolti nel Regno dei Cieli.

Versetti biblici di riferimento

“Così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola, per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a quelli che l’aspettano per la loro salvezza” (Ebrei 9:28).

“Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto Lui, lo Spirito della verità, Egli vi guiderà in tutta la verità” (Giovanni 16:12-13).

“Chi Mi respinge e non accetta le Mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:48).

“Poiché è giunto il tempo in cui il giudizio ha da cominciare dalla casa di Dio” (1 Pietro 4:17).

“Santificali nella verità: la Tua parola è verità” (Giovanni 17:17).

“E in tutto il paese avverrà, dice Jahvè, che i due terzi vi saranno sterminati, periranno ma l’altro terzo vi sarà lasciato. E metterò quel terzo nel fuoco e lo affinerò come si affina l’argento, lo proverò come si prova l’oro; essi invocheranno il mio nome e io li esaudirò; io dirò: ‘È il mio popolo! Ed esso dirà: ‘Jahvè è il mio Dio!’” (Zaccaria 13:8-9).

“Beati coloro che lavano le loro vesti per aver diritto all’albero della vita e per entrare per le porte nella città!” (Apocalisse 22:14).

Come liberarsi dal peccato ed essere purificati

Sito ufficiale