“Chi crede nel Figliuolo ha vita eterna; ma chi rifiuta di credere al Figliuolo non vedrà la vita” (Giovanni 3:36).

“Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6).

“Filippo gli disse: Signore, mostraci il Padre, […] Gesù gli disse: […] Chi ha veduto me, ha veduto il Padre; […] io sono nel Padre e che il Padre è in me” (Giovanni 14:8-10).

“Io ed il Padre siamo uno” (Giovanni 10:30).

“Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità” (Giovanni 16:12-13).

I. Per credere in Dio bisogna riconoscere che Cristo è Dio che Si manifesta nella carne e che è Dio Stesso

Secondo il racconto biblico, lo Spirito Santo rese testimonianza che il Signore Gesù era il diletto figlio di Dio; inoltre, il Signore Gesù chiamava il Dio in cielo “Padre”. Quindi, molti credono che il Signore Gesù Cristo sia il Figlio di Dio e che esista anche Dio Padre in cielo. Tuttavia, il Signore Gesù ha detto: “Chi ha veduto me, ha veduto il Padre; […] io sono nel Padre e che il Padre è in me” (Giovanni 14:9-10). “Io ed il Padre siamo uno” (Giovanni 10:30). Risulta, quindi, evidente che esiste un solo Dio. Gesù Cristo era Jahvè Dio incarnato, Egli era Dio Stesso.

Video correlati

"Il mistero della pietà" il filmato – Il mistero dell'incarnazione di Dio

"Il mistero della pietà" il filmato – Il mistero dell'incarnazione di Dio

Spezzoni di film
È il Signore Gesù il Figlio di Dio o Dio Stesso?

È il Signore Gesù il Figlio di Dio o Dio Stesso?

Spezzoni di film
"Il mistero della pietà: La seconda parte" il filmato – Come conoscere il Dio incarnato

"Il mistero della pietà: La seconda parte" il filmato – Come conoscere il Dio incarnato

Spezzoni di film
"Pericolosa è la strada per il Regno dei Cieli" il filmato – Rivelare il mistero dell'incarnazione

"Pericolosa è la strada per il Regno dei Cieli" il filmato – Rivelare il mistero dell'incarnazione

Spezzoni di film
Il mistero di Cristo "La sostanza di Cristo è Dio" – Cantico cristiano 2018

Il mistero di Cristo "La sostanza di Cristo è Dio" – Cantico cristiano 2018

Inni video
Canzone di Chiesa – "L'identità di Cristo è Dio Stesso"

Canzone di Chiesa – "L'identità di Cristo è Dio Stesso"

Inni video

Domande e risposte sul Vangelo

Risposta

II. Per credere in Dio, si deve riconoscere che “Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna”

Il Signore Gesù ha detto: “Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità” (Giovanni 16:12-13). Negli ultimi giorni, il Signore Gesù, tempo fa, è tornato nella carne come manifestazione del Figlio dell’uomo, per compiere la Sua opera e pronunciare le Sue parole. Questo Figlio dell’uomo è il Cristo degli ultimi giorni, lo Spirito della verità, ed Egli esprime tutte le verità che giudicano, purificano e salvano l’uomo. Queste verità sono davvero la via della vita eterna che Dio dona all’umanità; quindi, solo coloro che credono nel Cristo che Si è fatto carne negli ultimi giorni e accettano la via della vita eterna che Egli offre all’uomo otterranno la vita eterna.

La parola di Dio classica

Parola di vita - “Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna”

Parola di vita - “Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna”

Letture delle parole di Dio

Testo completo

Video correlati

Solo Dio ha la via della vita – La Chiesa di Dio Onnipotente

Solo Dio ha la via della vita – La Chiesa di Dio Onnipotente

Inni video
Spezzone del film "Dal trono scorre l'acqua della vita" - Come ottenere la via della vita eterna

Spezzone del film "Dal trono scorre l'acqua della vita" - Come ottenere la via della vita eterna

Spezzoni di film

III. Credere nel Signore Gesù senza credere nel Cristo degli ultimi giorni è forse vera fede nel Figlio? E può forse condurre alla vita eterna?

La Bibbia dice: “Chi crede nel Figliuolo ha vita eterna; ma chi rifiuta di credere al Figliuolo non vedrà la vita” (Giovanni 3:36). Credere nel Figlio significa credere nel Cristo incarnato. Molti potrebbero chiedere: “Il Signore Gesù è il Figlio dell’uomo, è il Cristo e, quindi, credendo nel Signore Gesù, dovremmo ottenere la vita eterna. Allora, perché, per ottenere la vita eterna, dobbiamo anche credere nelle parole e nell’opera del Cristo degli ultimi giorni?

Versetti biblici di riferimento

Testo completo

La parola di Dio classica

Video correlati

Spezzone del film "Dal trono scorre l'acqua della vita" - Chi è che da la vita eterna all'uomo?

Spezzone del film "Dal trono scorre l'acqua della vita" - Chi è che da la vita eterna all'uomo?

Spezzoni di film
La relazione tra il giudizio negli ultimi giorni e l'ingresso nel Regno dei Cieli

La relazione tra il giudizio negli ultimi giorni e l'ingresso nel Regno dei Cieli

Spezzoni di film

Domande e risposte sul Vangelo

Domanda: Il Signore Gesù e Dio Onnipotente sono lo stesso Dio, ma compiono un’opera diversa in età diverse. Il Signore Gesù ha compiuto l’opera di redenzione e ha predicato la via del pentimento. Negli ultimi giorni, Dio Onnipotente compie l’opera di giudicare e purificare l’umanità e le porta la via della vita eterna. Ho ancora un’altra domanda: qual è la differenza tra la via del pentimento e la via della vita eterna?

Risposta

IV. Gli Israeliti credevano solo in Jahvè Dio e non nel Signore Gesù. Inoltre, essi si opposero al Signore Gesù e Lo condannarono e per questo furono puniti e maledetti da Dio. Quale lezione dobbiamo trarre da tutto ciò?

01

Credere in un Dio vago, celeste e non nel Cristo incarnato è forse vera fede in Dio?

Precisamente, come si deve credere in Dio? Il Signore Gesù ha detto: “Perché se non credete che sono io (il Cristo), morrete nei vostri peccati” (Giovanni 8:24). Ripensando ai tempi antichi, i farisei ebrei credevano solo in un vago Dio celeste e quando il Dio incarnato, Gesù Cristo, Si manifestò e compì la Sua opera, non solo non credettero in Lui, ma Gli si opposero e Lo condannarono. In conclusione, inchiodarono il Signore Gesù alla croce e, così, furono puniti e maledetti da Dio. Negli ultimi giorni, Dio Si è di nuovo fatto carne come manifestazione del Figlio dell’uomo, per compiere la Sua opera, e se le persone non credono in questo Dio incarnato, concreto, Cristo degli ultimi giorni, e credono solo in un Dio vago, celeste, questa è forse vera fede in Dio?

La parola di Dio classica

Parola di vita – “Come conoscere il Dio sulla terra”

Parola di vita – “Come conoscere il Dio sulla terra”

Letture delle parole di Dio

Testo completo

Video correlati

Canto evangelico 2018 – "Il Dio incarnato lavora silenziosamente per salvare l'uomo" (Con testo)

Canto evangelico 2018 – "Il Dio incarnato lavora silenziosamente per salvare l'uomo" (Con testo)

Inni video
Lodare e adorare Dio Onnipotente | Musica gospel "Coro cinese 15° spettacolo"

Lodare e adorare Dio Onnipotente | Musica gospel "Coro cinese 15° spettacolo"

Coro
02

Se ci atteniamo soltanto alle lettere e alle regole della Bibbia e non si cerca il modo per essere compatibili con Cristo, si può ottenere la vita eterna?

Molti credenti in Dio ritengono che la Bibbia rappresenti Dio, che credere nella Bibbia significhi credere in Dio e che attenendosi alla Bibbia possano ottenere la vita eterna. Tuttavia, il Signore Gesù ha detto: “Voi investigate le Scritture, perché pensate aver per mezzo d’esse vita eterna, ed esse son quelle che rendon testimonianza di me; eppure non volete venire a me per aver la vita!” (Giovanni 5:39-40). Qual è il reale significato di queste parole pronunciate dal Signore Gesù? Se ci si attiene solo alla Bibbia e non si cerca il modo per essere compatibili con Cristo, si può ottenere la vita eterna?

La parola di Dio classica

Testo completo

Video correlati

Spezzone di film - Possiamo guadagnare la vita eterna aggrappandoci alla Bibbia?

Spezzone di film - Possiamo guadagnare la vita eterna aggrappandoci alla Bibbia?

Spezzoni di film
Se ci discostiamo dalla Bibbia, possiamo ancora guadagnare la vita?

Se ci discostiamo dalla Bibbia, possiamo ancora guadagnare la vita?

Spezzoni di film
Chi è il mio Signore Il filmato – Cristo è la sorgente della vita così come il Signore della Bibbia

Chi è il mio Signore Il filmato – Cristo è la sorgente della vita così come il Signore della Bibbia

Spezzoni di film

Domande e risposte sul Vangelo

Domanda: La Bibbia è una testimonianza dell’opera di Dio, è stata di inestimabile beneficio per l’umanità. Attraverso la lettura della Bibbia, noi arriviamo a capire che Dio è il Creatore di tutte le cose, possiamo vedere gli splendidi e potenti prodigi e l’onnipotenza di Dio. Dato che la Bibbia contiene molte delle parole di Dio e delle testimonianze dell’uomo, perché non si può ricevere la vita eterna attraverso la lettura della Bibbia? Allora perché la via della vita eterna non può essere trovata nella Bibbia?

Risposta
03

Quali saranno le conseguenze se, nella propria fede, ci si attiene solo al nome di Jahvè e al nome del Signore Gesù e non si accetta il nuovo nome del Signore ritornato?

Per diverse migliaia di anni, i credenti in Dio hanno creduto che il Suo nome fosse immutabile e hanno ritenuto che attenersi al nome di Dio significasse avere fede in Lui. Quindi, perché coloro che credono nell’ebraismo si attengono solo al nome di Jahvè e non accettano il nome del Signore Gesù e, tuttavia, vengono scartati? La Bibbia ha profetizzato che Dio avrebbe avuto un nuovo nome negli ultimi giorni: “E scriverò su lui il nome del mio Dio e il nome della città del mio Dio, della nuova Gerusalemme che scende dal cielo d’appresso all’Iddio mio, ed il mio nuovo nome” (Apocalisse 3:12). Se ci atteniamo solo al nome del Signore Gesù e non accettiamo il nuovo nome del Signore ritornato, quali saranno le conseguenze del credere in Dio in questo modo?

Versetti biblici di riferimento

“Io son l’Alfa e l’Omega, dice il Signore Iddio che è, che era e che viene, l’Onnipotente” (Apocalisse 1:8).

“E le quattro creature viventi avevano ognuna sei ali, ed eran piene d’occhi all’intorno e di dentro, e non restavan mai, giorno e notte, di dire: Santo, santo, santo è il Signore Iddio, l’Onnipotente, che era, che è, e che viene” (Apocalisse 4:8).

Video correlati

"Il nome di Dio è cambiato?!" il filmato – Il nome di Dio è veramente immutabile?

"Il nome di Dio è cambiato?!" il filmato – Il nome di Dio è veramente immutabile?

Spezzoni di film
"Il nome di Dio è cambiato?!" il filmato – Il significato del nome di Dio

"Il nome di Dio è cambiato?!" il filmato – Il significato del nome di Dio

Spezzoni di film
Perché il Signore ritornato ha assunto il nome di Dio Onnipotente?

Perché il Signore ritornato ha assunto il nome di Dio Onnipotente?

Spezzoni di film
Solo accettando Dio Onnipotente si mantiene il passo con le orme dell'Agnello

Solo accettando Dio Onnipotente si mantiene il passo con le orme dell'Agnello

Spezzoni di film

Maggiori contenuti

Documentario musicale

Origine dell'uomo e dell'universo - "Colui che ha sovranità su tutte le cose" Documentario italiano

Origine dell'uomo e dell'universo - "Colui che ha sovranità su tutte le cose" Documentario italiano

Musical

Musical in italiano "Ogni nazione adora Dio Onnipotente"| L'ultimo messaggio del ritorno di Cristo

Musical in italiano "Ogni nazione adora Dio Onnipotente"| L'ultimo messaggio del ritorno di Cristo

Coro evangelico

Lodiamo Dio che è ritornato vittorioso  | Coro di lode 18° spettacolo

Lodiamo Dio che è ritornato vittorioso | Coro di lode 18° spettacolo

Video di inni

Cantico evangelico 2018 - "Dio discende con il giudizio" Il Signore Gesù è già ritornato

Cantico evangelico 2018 - "Dio discende con il giudizio" Il Signore Gesù è già ritornato

Domanda: La Bibbia afferma che, dopo il battesimo del Signore Gesù, i cieli si aprirono, lo Spirito Santo discese sul Signore Gesù sotto forma di colomba e una voce disse: “Questo è il mio diletto Figliuolo nel quale mi son compiaciuto” (Matteo 3:17). E tutti noi credenti riconosciamo che il Signore Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio. Tuttavia, avete attestato che il Cristo incarnato è la manifestazione di Dio, Dio Stesso, che il Signore Gesù è Dio Stesso e che anche Dio Onnipotente è Dio Stesso. Ciò è alquanto misterioso per noi ed è diverso dalla nostra comprensione precedente. Quindi, il Cristo incarnato è Dio Stesso o il Figlio di Dio? Entrambe le possibilità ci sembrano ragionevoli ed entrambe sono in accordo con la Bibbia. Quindi, quale comprensione è corretta?

“Dio incarnato è chiamato Cristo, e così il Cristo che può offrire agli esseri umani la verità è chiamato Dio. Non vi è nulla di eccessivo in questo, poiché Egli possiede la sostanza di Dio e possiede l’indole di Dio e la sapienza della Sua opera, che sono irraggiungibili per l’uomo. Coloro che si proclamano Cristo ma non sanno eseguire l’opera di Dio sono degli impostori. Cristo non è solamente la manifestazione di Dio in terra, ma è invece la carne particolare assunta da Dio nell’eseguire e nel portare a termine la Sua opera fra gli uomini. Questa carne non può essere sostituita da un uomo qualunque, ma può svolgere adeguatamente l’opera di Dio in terra, esprimere la Sua indole, ben rappresentarLo e fornire la vita all’uomo”.

“Costui, fattoSi carne, espresse la divinità di Dio tramite la Sua umanità, e Ne comunicò la volontà agli uomini. Mediante l’espressione della volontà e dell’indole di Dio, Egli rivelò alle persone anche il Dio che non poteva essere visto né toccato nella dimensione spirituale. Ciò che esse videro era Dio Stesso, tangibile, in carne e ossa. Così il Figlio dell’uomo, fattoSi carne, rese concrete e umanizzate cose come l’identità, la condizione, l’immagine, l’indole di Dio e ciò che Egli ha ed è. Sebbene l’aspetto esteriore del Figlio dell’uomo avesse alcune limitazioni riguardanti l’immagine di Dio, la Sua essenza e ciò che Egli ha ed è erano assolutamente in grado di rappresentare la Sua identità e la Sua condizione. C’erano semplicemente alcune differenze nella forma d’espressione”.

“La via della vita non è una cosa che possa essere detenuta da chiunque, né è facilmente ottenibile da tutti. Questo perché la vita può provenire solo da Dio, vale a dire che soltanto Dio Stesso ne possiede la sostanza, senza di Lui non vi è alcuna via della vita, e quindi solo Egli è la fonte della vita e la sorgente inesauribile dell’acqua viva di vita. Da quando ha creato il mondo, Dio ha compiuto molte opere concernenti la vitalità della vita, opere che donano la vita all’uomo e ha pagato un prezzo elevato affinché l’uomo potesse acquisire la vita, poiché Egli Stesso è vita eterna ed Egli Stesso è la via attraverso cui l’uomo viene fatto risorgere. Dio non è mai assente dal cuore dell’uomo e vive continuamente fra gli uomini. È la forza motrice della vita dell’uomo, il fondamento della sua esistenza e un ricco deposito per la sua vita dopo la nascita. Egli fa rinascere l’uomo e gli consente di vivere tenacemente in ogni suo ruolo. Grazie alla Sua potenza e alla Sua inestinguibile forza vitale, l’uomo è vissuto generazione dopo generazione, e in tutto questo la potenza della vita di Dio è stata il sostegno dell’esistenza dell’uomo e per tutto questo Dio ha pagato un prezzo che nessun uomo ordinario ha mai pagato. La forza vitale di Dio può prevalere su ogni potenza; inoltre, è superiore a ogni potenza. La Sua vita è eterna, la Sua potenza è straordinaria, la Sua forza vitale non viene facilmente sopraffatta da alcun essere creato né da alcuna forza nemica. La forza vitale di Dio esiste e irradia il suo splendore luminoso, indipendentemente dal tempo e dal luogo. La vita di Dio rimane per sempre immutata, nonostante tutti i sovvertimenti del cielo e della terra. Tutte le cose passano, ma la vita di Dio rimane per sempre, poiché Egli è la fonte e la radice dell’esistenza di tutte le cose. La vita dell’uomo trae origine da Dio, l’esistenza del cielo è opera di Dio, e l’esistenza della terra deriva dalla potenza della vita di Dio. Nessun oggetto dotato di vitalità può trascendere la sovranità di Dio, e nessun essere dotato di vigore può sottrarsi all’ambito della Sua autorità. In tal modo ognuno, chiunque sia, deve sottomettersi al dominio di Dio, ognuno deve vivere sotto il Suo comando, e nessuno può sfuggire al Suo controllo”.

“Dio Stesso è la vita e la verità, e la Sua vita e la Sua verità coesistono. Coloro che sono incapaci di acquisire la verità non acquisiranno mai la vita. Senza la guida, il sostegno e l’approvvigionamento della verità, acquisirai soltanto lettere, dottrine e, per di più, morte. La vita di Dio è onnipresente, e la Sua verità e la Sua vita coesistono. Se non riesci a trovare la fonte della verità, non acquisirai il nutrimento della vita; se non riesci ad acquisire l’approvvigionamento di vita, sicuramente non avrai alcuna verità e così, a parte immaginazioni e concezioni, la totalità del tuo corpo non sarà altro che carne, la tua fetida carne. Sappi che le parole dei libri non contano come vita, le testimonianze della storia non possono essere celebrate come verità, e le dottrine del passato non possono servire da resoconto delle parole attualmente pronunciate da Dio. Solamente ciò che è espresso da Dio quando Egli viene sulla terra e vive fra gli uomini è la verità, la vita, la volontà di Dio e la Sua attuale maniera di operare. Se applichi alla situazione attuale le testimonianze di parole pronunciate da Dio in epoche passate, sei un archeologo, e il modo migliore di definirti è esperto del patrimonio storico. Questo perché credi sempre nelle tracce dell’opera che Dio compì in tempi passati, credi solo nell’ombra di Dio, rimasta da quando in precedenza operò fra gli uomini, e credi solo nella via che Dio offrì ai Suoi seguaci in epoche precedenti. Non credi nella direzione dell’opera di Dio di oggi, nell’attuale volto glorioso di Dio e nella via di verità espressa ora da Dio. E così sei innegabilmente un sognatore a occhi aperti che è completamente distaccato dalla realtà. Se adesso ti aggrappi ancora a parole che sono incapaci di donare vita all’uomo, sei un ramo secco[a] senza speranza, poiché sei troppo conservatore, troppo intrattabile, troppo indifferente alla ragione”!

“Il Cristo degli ultimi giorni dona la vita e offre la via duratura e perpetua della verità. Questa verità è il cammino attraverso cui l’uomo guadagnerà la vita e l’unico cammino con cui egli conoscerà Dio e sarà da Lui approvato. Se non cerchi la via della vita, offerta dal Cristo degli ultimi giorni, non otterrai mai l’approvazione di Gesù e non avrai mai i requisiti per varcare la porta del Regno dei Cieli, poiché sei un fantoccio e un prigioniero della storia. Coloro che sono governati da regole, da lettere, e incatenati alla storia non potranno mai guadagnare la vita e acquisire la via perpetua della vita. Questo perché tutto ciò che hanno è acqua torbida rimasta stagnante per migliaia di anni, anziché l’acqua di vita che fluisce dal trono. Coloro che non sono riforniti di acqua di vita rimarranno per sempre cadaveri, giocattoli di Satana e figli dell’inferno. Come potranno allora contemplare Dio? Se ti limiti ad attenerti al passato, cerchi solo di mantenere le cose come stanno rimanendo fermo e non cerchi di modificare lo status quo e di abbandonare la storia, non sarai forse sempre contro Dio? Le fasi dell’opera di Dio sono vaste e poderose, come grandi ondate e tuoni rimbombanti, eppure tu stai seduto ad aspettare passivamente la distruzione, perseverando nella tua follia senza fare nulla. In questo modo come puoi essere considerato uno che segue le orme dell’Agnello? Come puoi considerare il Dio a cui ti attieni come un Dio sempre nuovo e mai vecchio? E come possono le parole dei tuoi libri ingialliti trasportarti verso una nuova era? Come possono indurti a cercare le fasi dell’opera di Dio? E come possono innalzarti al cielo? Ciò che tieni in mano sono le lettere che possono fornire solo un sollievo temporaneo, non le verità in grado di dare la vita. Le sacre scritture che leggi possono soltanto arricchire la tua lingua, non sono parole di sapienza in grado di aiutarti a conoscere la vita umana, tanto meno le vie in grado di condurti alla perfezione. Questa discrepanza non ti induce a riflettere? Non ti fa capire i misteri ivi celati? Sei in grado di presentarti da solo in cielo per incontrare Dio? Senza l’avvento di Dio, puoi raggiungere il cielo per godere di una felicità familiare con Lui? Adesso, stai ancora sognando? Ti suggerisco, allora, di smettere di sognare e di guardare chi è all’opera adesso, chi sta compiendo l’opera di salvare l’uomo durante gli ultimi giorni. Altrimenti non acquisirai mai la verità e non guadagnerai mai la vita”.

La parola di Dio Onnipotente dice: “Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna”, mi sono ricordata di ciò che disse una volta il Signore Gesù: “Ma chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete; anzi, l’acqua che io gli darò, diventerà in lui una fonte d’acqua che scaturisce in vita eterna” (Giovanni 4:14). Sappiamo già che il Signore Gesù è la fonte dell’acqua viva della vita e la via della vita eterna. Dio Onnipotente e il Signore Gesù potrebbero essere la stessa fonte? La Loro opera e le Loro parole sono entrambe dello Spirito Santo? La Loro opera è svolta dallo stesso Dio?

“E se uno ode le mie parole e non le osserva, io non lo giudico; perché io non son venuto a giudicare il mondo, ma a salvare il mondo. Chi mi respinge e non accetta le mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:47-48).

“Oltre a ciò, il Padre non giudica alcuno, ma ha dato tutto il giudizio al Figliuolo” (Giovanni 5:22).

“Benché Gesù compia molte cose tra gli uomini, ha soltanto completato la redenzione di tutta l’umanità, Si è sacrificato per il peccato dell’uomo e non ha liberato l’uomo dalla sua indole corrotta. Salvare completamente l’uomo dall’influenza di Satana non solo ha comportato il fatto che Gesù Si facesse carico dei peccati dell’uomo come sacrificio per i peccati, ma ha anche richiesto che Dio compisse un’opera maggiore per liberare completamente l’uomo dalla sua indole corrotta da Satana. E perciò, dopo che all’uomo sono stati perdonati i peccati, Dio Si è nuovamente incarnato per condurlo verso l’età nuova, e ha iniziato l’opera di castigo e giudizio, e quest’opera ha introdotto l’uomo in un regno più elevato. Tutti coloro che ubbidiscono al Suo dominio godranno di una verità superiore e riceveranno maggiori benedizioni. Vivranno realmente nella luce e guadagneranno la verità, la via e la vita”.

“I peccati dell’uomo furono perdonati attraverso Dio incarnato, ma ciò non significa che egli non abbia alcun peccato dentro di sé. I peccati dell’uomo poterono essere perdonati attraverso il sacrificio per il peccato, ma l’uomo non è riuscito a risolvere il problema di come non peccare più e di come la sua natura peccaminosa possa essere rigettata completamente e trasformata. I peccati dell’uomo furono perdonati grazie all’opera della crocifissione di Dio, ma l’uomo continuò a vivere nella vecchia indole satanica corrotta. Egli, dunque, deve essere completamente salvato dall’indole satanica corrotta cosicché la sua natura peccaminosa venga rigettata completamente e non si sviluppi mai più, permettendo così di cambiare l’indole dell’uomo. Ciò richiede che egli comprenda il cammino della crescita nella vita, la via della vita e il modo di cambiare la propria indole. Impone anche che egli agisca in conformità a questo cammino cosicché l’indole dell’uomo possa cambiare gradualmente ed egli possa vivere sotto lo splendore della luce e fare tutte le cose in conformità alla volontà di Dio, rigettare l’indole satanica corrotta e liberarsi dall’influenza satanica delle tenebre, emergendo così pienamente dal peccato. Solo allora l’uomo riceverà la salvezza completa”.

“Coloro che sono in grado di sostenere con fermezza l’opera di giudizio e di castigo di Dio negli ultimi giorni – cioè, durante l’opera finale di purificazione – saranno coloro che entreranno nel riposo finale insieme a Dio; pertanto, coloro che entrano nel riposo saranno stati liberati dall’influenza di Satana e guadagnati da Dio solo dopo aver sostenuto la Sua opera finale di purificazione. Tali persone, che alla fine saranno state guadagnate da Dio, entreranno nel riposo finale. L’essenza dell’opera di castigo e di giudizio operati da Dio consiste nel purificare l’umanità, ed è in vista del giorno del riposo finale. Altrimenti, l’intera umanità non sarà in grado di seguire i propri simili o di entrare nel riposo. Tale opera è il solo percorso possibile affinché l’umanità abbia accesso al riposo. Solo l’opera di purificazione di Dio monderà l’umanità della sua ingiustizia, e solo la Sua opera di castigo e di giudizio porterà alla luce gli atti di disobbedienza compiuti all’interno dell’umanità, separando così coloro che possono essere salvati da coloro che non possono esserlo, e coloro che rimarranno da coloro che non rimarranno. Quando la Sua opera sarà compiuta, le persone che rimarranno verranno purificate e godranno di un’ancor più meravigliosa seconda vita umana sulla terra, entrando a far parte di un regno più elevato dell’umanità; in altre parole, entreranno nel giorno del riposo dell’umanità e vivranno insieme a Dio”.

“La venuta di Dio incarnato degli ultimi giorni ha posto fine all’Età della Grazia. Egli è venuto principalmente per proferire le Sue parole e utilizzarle per rendere l’uomo perfetto, rivelarlo e illuminarlo, e rimuovere il Dio vago dal suo cuore. Gesù non realizzò questa fase dell’opera alla Sua venuta: quando giunse, compì molti miracoli, guarì i malati e cacciò i demoni, e compì l’opera di redenzione della crocifissione. Pertanto, nei suoi concetti l’uomo crede che Dio dovrebbe essere così. Perché quando venne, Gesù non Si adoperò per cancellare l’immagine del Dio vago dal cuore dell’uomo; quando venne, fu crocifisso, guarì i malati e cacciò i demoni e diffuse il Vangelo del Regno dei Cieli. Da un lato, l’incarnazione di Dio durante gli ultimi giorni elimina il posto che il Dio vago occupa nei concetti dell’uomo, in modo che tale immagine non sia più nel suo cuore. Usando le Sue parole effettive e la Sua opera pratica, Egli Si sposta da un paese all’altro e l’opera che compie tra gli uomini è straordinariamente reale e normale, così che l’uomo arrivi a conoscere la realtà di Dio e il Dio vago perda il suo posto nel cuore dell’uomo. Dall’altro lato, Dio usa le parole proferite dalla Sua carne per rendere l’uomo completo e realizzare tutte le cose. Questa è l’opera che Dio porterà a termine negli ultimi giorni”.

“Perché Dio non riesamina la storia! E così, se comprendi solo la Bibbia e non capisci nulla dell’opera che Dio intende fare nel presente, e se credi in Lui, ma non cerchi l’opera dello Spirito Santo, non sai quindi cosa significhi cercare Dio. Se leggi la Bibbia al fine di studiare la storia di Israele, per cercare il racconto della creazione dei cieli e della terra da parte di Dio, di conseguenza non credi in Lui. Tuttavia, attualmente, dato che credi in Dio e ricerchi la vita, dal momento che cerchi di raggiungere la Sua conoscenza e non vai dietro a lettere e dottrine morte o alla comprensione della storia, devi cercare la volontà divina nel presente e la direzione dell’opera dello Spirito Santo. Se tu fossi un archeologo potresti leggere la Bibbia, ma non lo sei, sei uno di quelli che credono in Dio e faresti meglio ad andare alla ricerca della volontà divina odierna”.

“Non prestano attenzione alla Mia esistenza e alle Mie azioni, ma dedicano piuttosto un’attenzione estrema e speciale a ogni minima parola della Scrittura, e molti di loro credono perfino che Io non debba fare alcunché di ciò che desidero se non è stato predetto dalla Scrittura. Assegnano alla Scrittura un’importanza eccessiva. Si può dire che assegnino un’importanza eccessiva a parole ed espressioni, al punto che utilizzano versetti della Bibbia per misurare ogni parola che dico e per condannarMi. Ciò che ricercano non è la via per essere in armonia con Me o la via per essere in armonia con la verità, ma la via per essere in armonia con le parole della Bibbia, e credono che tutto ciò che non si conforma alla Bibbia, senza eccezione, non sia opera Mia. Queste persone non sono forse i degni discendenti dei Farisei? I Farisei ebraici adoperavano la legge di Mosè per condannare Gesù. Non ricercavano l’armonia col Gesù dell’epoca, ma seguivano diligentemente alla lettera la legge, tanto che alla fine inchiodarono alla croce l’innocente Gesù, dopo averLo accusato di non seguire la legge dell’Antico Testamento e di non essere il Messia. Qual era la loro essenza?”

“Coloro che sono in armonia con Me saranno sempre al Mio servizio in casa Mia, e coloro che si pongono in contrasto con Me subiranno per sempre la Mia punizione. Coloro che tengono conto solo delle parole della Bibbia, che non si interessano della verità e non ricercano le Mie orme sono contro di Me, poiché Mi racchiudono entro i limiti della Bibbia e Mi imprigionano nella Bibbia, e così sono blasfemi al massimo grado contro di Me. Come potrebbero persone simili presentarsi davanti a Me? Non prestano attenzione ai Miei atti, né alla Mia volontà, né alla verità, ma sono invece ossessionati dalle parole, parole che uccidono. Come potrebbero simili persone essere in armonia con Me?”

“L’opera che Gesù compì, rappresentò il nome di Gesù unitamente all’Età della Grazia; quanto all’opera svolta da Jahvè, essa rappresentò Jahvè insieme all’Età della Legge. La Loro opera fu l’opera di un solo Spirito in due età diverse. […] Benché furono chiamati con due nomi diversi, fu lo stesso Spirito a compiere entrambe le fasi dell’opera, e l’opera che è stata realizzata era ininterrotta. Poiché era diverso il nome, ed era differente il contenuto dell’opera, lo era anche l’età. Quando venne Jahvè, fu l’Età di Jahvè, e quando venne Gesù, fu quella di Gesù. E così, a ogni venuta, Dio è chiamato con un nome solo, rappresenta una sola età, e apre un nuovo percorso; e in ogni nuovo percorso Egli assume un nuovo nome, il che dimostra che Dio è sempre nuovo e mai vecchio, e che la Sua opera non smette mai di progredire. La storia va sempre avanti, e così l’opera di Dio. Affinché il Suo piano di gestione di seimila anni giunga al termine, deve continuare a progredire”.

“E dunque, quando arriverà l’età finale, l’età degli ultimi giorni, il Mio nome cambierà di nuovo. Non verrò chiamato Jahvè, né Gesù e tantomeno Messia, ma sarò chiamato il poderoso Dio Stesso Onnipotente, e con questo nome condurrò l’intera età al termine. Una volta ero noto come Jahvè. Ero chiamato anche il Messia, e le persone un tempo Mi chiamavano Gesù il Salvatore perché Mi amavano e Mi rispettavano. Ma oggi non sono lo Jahvè o il Gesù che le persone conoscevano in passato: sono il Dio che è ritornato negli ultimi giorni, il Dio che porterà l’età a una conclusione. Sono il Dio Stesso che Si leva ai confini della terra, ricolmo di tutta la Mia indole, e pieno di autorità, onore e gloria”.

“Dal momento che l’uomo crede in Dio, deve seguire da vicino le Sue orme, passo dopo passo; dovrebbe “seguire l’Agnello, ovunque Egli vada”. Sono queste le persone che ricercano la vera via e che conoscono l’opera dello Spirito Santo. Le persone che seguono servilmente la lettera e le dottrine sono coloro che sono state eliminate dall’opera dello Spirito Santo. In ogni periodo di tempo, Dio comincerà un’opera nuova, e in ogni periodo ci sarà un nuovo inizio tra gli uomini. Se l’uomo si attiene solo alle verità che “Jahvè è Dio” e che “Gesù è il Cristo”, che sono verità che si applicano ad una sola età, non riuscirà mai a stare al passo con l’opera dello Spirito Santo, e sarà sempre incapace di ottenere l’opera dello Spirito Santo. Indipendentemente da come Dio opera, l’uomo segue senza il minimo dubbio, e segue da vicino. In tal modo, come potrebbe l’uomo essere eliminato dallo Spirito Santo?”