L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

La Parola appare nella carne

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Capitolo 85

Io faccio uso di persone diverse per attuare la Mia volontà: le Mie maledizioni si realizzano su coloro che castigo e le Mie benedizioni si realizzano su coloro che amo. Chi ora va incontro alle Mie benedizioni e chi subisce le Mie maledizioni è deciso da una Mia parola e da una Mia affermazione. Tu sai che coloro con cui Io sono buono adesso certamente andranno incontro alle Mie benedizioni in ogni momento (ossia coloro che gradualmente giungono a conoscerMi, sono a poco a poco più sicuri di Me, possiedono la nuova luce e la rivelazione e sanno reggere il ritmo della Mia opera). Coloro che detesto (è una cosa dentro di Me che gli esseri umani non possono capire dall’esterno) sicuramente subiranno le Mie maledizioni e sono indubbiamente la progenie del gran dragone rosso, perciò saranno coinvolti nella Mia maledizione del gran dragone rosso. Quanto a coloro di cui non posso sopportare la vista, la cui qualità a Mio vedere è carente e che non possono essere perfezionati o usati da Me, avranno comunque l’occasione di essere salvati e saranno tra i Miei figli. Se una persona non possiede nulla della Mia qualità, non sa capire le questioni spirituali e non Mi conosce, ma ha cuore ardente, sarà annoverata fra il Mio popolo. Io considero ormai impossibili da salvare coloro che subiscono le Mie maledizioni, e si tratta di coloro che sono stati posseduti dagli spiriti maligni. Sono ansioso di scacciarli. Sono nati dal gran dragone rosso e Io li disprezzo più di tutti. Da questo momento in avanti non ho bisogno che Mi prestino servizio: non li voglio e basta! Non ne voglio nessuno! Perfino il loro pianto e stridore di denti davanti a Me non ha effetto, non guardo nessuno, ma li scaccio: che cosa sei? Meriti di essere davanti a Me? Sei degno? Ancora fingi di essere buono e di essere umile! Dopo che hai fatto innumerevoli malvagità, posso forse risparmiarti? E alzandoti davanti a Me cominci a sfidarMi di nuovo. Non hai mai avuto alcuna buona intenzione e vuoi solo ingannarMi! Puoi forse finire bene se sei il discendente del gran dragone rosso? Impossibile! Sei già stato maledetto da Me e Io ti giudico completamente! PrestaMi servizio con tutto il cuore, onestamente e in maniera disciplinata, e poi ritorna nel tuo abisso! Vuoi una parte nel Mio Regno? Stai sognando! Sfacciato! Tu, con quel corpo sudicio e sporco, sei così corrotto, eppure hai il coraggio di presentarti davanti a Me! Vattene via! Se ritardi ancora ti punirò severamente! Tutti coloro che si dedicano alla disonestà e agli inganni davanti a Me devono essere smascherati. Dove potete nascondervi? Dove potete celarvi? Potete sfuggire al Mio controllo per quanto vi scansiate e vi nascondiate? Se non Mi presti servizio bene la tua vita sarà ancora più breve: sarai finito immediatamente!

Vi dico chiaramente che genere di persone sono i Miei primogeniti e vi indico verifiche precise. Altrimenti, non sareste in grado di assumere il posto che vi spetta e decidereste in maniera indiscriminata da soli quale dovrebbe essere il vostro posto. Alcuni sarebbero troppo umili e alcuni troppo arroganti, e coloro che non possiedono la Mia qualità o la cui qualità è troppo carente vorrebbero tutti essere i Miei primogeniti. Quali espressioni caratterizzano coloro che sono i Miei primogeniti? Primo, si concentrano sul comprendere la Mia volontà, hanno considerazione per essa e allo stesso tempo hanno tutti lo Spirito Santo che opera in loro; secondo, ricercano insistentemente nello spirito, non sono dissoluti, si mantengono sempre entro i Miei limiti, sono estremamente normali, e questi comportamenti non sono un’imitazione (si concentrano sul percepire l’opera dello Spirito Santo e avendo considerazione per il Mio amore verso di loro, sono cauti in ogni momento e hanno un profondo timore di avere un cuore che Mi tradisca o Mi sfidi); terzo, agiscono con tutto il cuore per Me, sono capaci di offrire tutto il loro essere e hanno già abolito ogni idea delle loro prospettive future, della loro vita, di ciò che mangiano, indossano, usano, o di dove vivono; quarto, hanno continuamente un cuore che ha fame e sete di giustizia, ritengono di essere tanto carenti e di avere una levatura troppo immatura; quinto, sono coloro che ho menzionato in precedenza, coloro che hanno una buona reputazione nel mondo ma sono stati messi da parte dalle persone mondane, e che hanno integrità morale nei loro rapporti con l’altro sesso. Queste sono tutte verifiche, ma adesso non posso rivelarvele completamente poiché la Mia opera ancora non ha raggiunto quella fase. Primogeniti, rammentate! I sentimenti della vita in voi, la vostra venerazione per Me, l’amore per Me, la conoscenza di Me, la ricerca di Me, la vostra fede: queste cose sono tutte il Mio amore per voi e sono tutte verifiche che vi indico, in modo che possiate veramente divenire i Miei figli diletti ed essere uguali a Me, mangiando assieme, vivendo assieme, gioendo di benedizioni assieme a Me in una gloria senza eguali.

Non posso dimostrare alcuna clemenza verso coloro che Mi hanno perseguitato, coloro che non hanno alcuna conoscenza di Me (anche prima che venisse testimoniato il Mio nome), che Mi ritenevano umano, nonché coloro che nel passato hanno bestemmiato contro di Me e Mi hanno calunniato. Anche se in questo momento Mi rendono la testimonianza più risonante, non basta. PerseguitarMi nel passato era un prestarMi servizio, e ancora costituiscono i Miei strumenti se dovessero renderMi testimonianza oggi. Solo coloro che sono autenticamente resi perfetti da Me oggi Mi sono utili, poiché Io sono il Dio Stesso giusto e sono uscito dalla carne e Mi sono distaccato da tutti i rapporti terreni. Io sono Dio Stesso e tutte le persone, tutte le questioni e tutte le cose che Mi circondavano nel passato sono nelle Mie mani. Sono privo di emozioni e pratico la giustizia in tutte le cose. Sono retto, non contaminato dal minimo sudiciume. Capite il significato delle Mie parole? Riuscite anche a realizzarlo? Le persone pensano che Io abbia anche una normale umanità, una famiglia ed emozioni, ma sapete che vi sbagliate completamente? Io sono Dio! L’avete dimenticato? Siete confusi? Ancora non Mi conoscete!

La Mia giustizia vi è stata completamente rivelata. Ogni modo in cui tratto qualsiasi persona rivela la Mia giustizia e la Mia maestà. Poiché Io sono il Dio Stesso che porta con Sé l’ira, non Mi lascerò sfuggire nemmeno uno di coloro che Mi hanno perseguitato o ingiuriato. Lo vedete chiaramente, con questo genere di requisito severo? Coloro che Io ho eletto e predestinato sono come rare perle o agata e sono ben pochi, così come coloro che regneranno da re dovranno certamente essere molti di meno di coloro che saranno il Mio popolo, e questo rivela la Mia potenza e i Miei atti portentosi. Dico spesso che vi ricompenserò, vi conferirò corone, e in Me vi è gloria senza fine. Che cosa intendo con ricompensa, corona e gloria? Nelle concezioni delle persone, le ricompense sono cose materiali, quali cibo, vestiti od oggetti utilizzabili, ma questo è del tutto il loro vecchio modo di pensare; non è ciò che Io intendo, bensì un fraintendimento. Le ricompense sono cose che si ottengono in questo momento e fanno parte della grazia. Ma ve ne sono anche altre che sono legate ai piaceri carnali, e coloro che Mi prestano servizio ma non sono salvati possono anche conseguire qualche gioia materiale (anche se sono comunque cose materiali che Mi prestano servizio). Una corona non è un emblema della carica. Vale a dire, non è un oggetto materiale che Io vi assegno per vostro piacere, ma piuttosto un nuovo nome che vi conferisco, e chiunque sappia essere all’altezza di tale nuovo nome si guadagnerà una corona, ossia acquisirà le Mie benedizioni. Ricompense e corone fanno parte delle benedizioni, ma in confronto alle benedizioni sono molto meno, come la differenza tra il cielo e la terra. La gloria non può essere semplicemente immaginata con le concezioni degli esseri umani, poiché la gloria non è un oggetto materiale, ma qualcosa che essi concepiscono con un’astrazione estrema. Allora che cos’è di preciso la gloria? Che significa dire che discenderete in gloria assieme a Me? La Mia interezza, ossia ciò che sono e ciò che ho – misericordia e amorevolezza (verso i Miei figli), e giustizia, maestà, giudizio, ira, maledizione e fuoco (per tutti) – la Mia persona è gloria. Perché dico che con Me vi è gloria senza fine? Perché con Me vi è sapienza senza fine e abbondanza incomparabile. Pertanto, discendere in gloria con Me significa essere già stati resi completi da Me, avere ciò che Io sono e ciò che ho, essere completati da Me, avere un cuore di venerazione per Me e non opporsi a Me; adesso dovreste aver capito, giusto?

La situazione tesa di tutte le nazioni terrene ha raggiunto il culmine, e tutte si stanno preparando costantemente a prestarMi servizio e a ricevere il Mio fuoco. Quando la Mia ira e il Mio fuoco arriveranno, non vi sarà stato alcun previo indizio, eppure Io so ciò che faccio e sono assolutamente chiaro in proposito. Dovete avere certezza riguardo alle Mie parole e dovete affrettarvi a predisporre tutto e prepararvi a guidare coloro che vengono a cercarMi dall’estero. Ricordatevelo! La Cina, ossia ogni persona e ogni luogo della Cina, subisce le Mie maledizioni; capite il significato delle Mie parole?

Pagina precedente:Capitolo 84

Pagina successiva:Capitolo 86