L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

La Parola appare nella carne

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Capitolo 18

Tutte le parole di Dio racchiudono una parte della Sua indole; la Sua indole non può essere espressa pienamente a parole, e questo indica quanta ricchezza vi sia in Lui. Ciò che gli esseri umani possono vedere e toccare è, dopo tutto, limitato, al pari della capacità delle persone. Anche se le parole di Dio sono chiare, gli esseri umani sono incapaci di capirle pienamente. Proprio come queste parole: “Ogni animale viene rivelato nella sua vera forma da un lampo di luce. Così pure, illuminati dalla Mia luce, gli esseri umani hanno riacquistato la santità che una volta possedevano. Oh, che il mondo corrotto del passato possa finalmente crollare in acqua sporca e, affondando, dissolversi nel fango!” Tutte le parole di Dio racchiudono il Suo essere e, anche se gli esseri umani sono tutti consapevoli di esse, non ne hanno mai conosciuto il significato. Agli occhi di Dio, tutti coloro che Gli oppongono resistenza sono Suoi nemici, ossia coloro che appartengono agli spiriti maligni sono animali. Da ciò si può osservare l’effettiva situazione della Chiesa. Senza subire rimproveri o castighi umani, senza passare per l’espulsione diretta delle persone o per una parte dei metodi umani e senza che siano fatti notare dagli esseri umani, tutti gli uomini esaminano sé stessi alla luce delle parole di Dio e vedono molto chiaramente dal punto di vista di un “microscopio” quanto di malato vi sia in realtà dentro di loro. Nelle parole di Dio viene classificato ogni genere di spirito e ne viene rivelata la forma originaria. Gli spiriti degli angeli diventano sempre più splendenti e illuminati, perciò quello che ha detto Dio, che “hanno riacquistato la santità che una volta possedevano” si basa sui risultati finali conseguiti da Dio. Naturalmente, adesso questo non può essere realizzato pienamente: è solo un assaggio. In questo si vede la volontà di Dio e ciò indica che un bel po’ di persone cadranno nelle parole di Dio e saranno sconfitte a mano a mano che tutti gli esseri umani diventeranno santi. Il “dissolversi nel fango” qui menzionato non è contraddittorio rispetto a Dio che distrugge il mondo col fuoco, e il “lampo” si riferisce all’ira di Dio. Quando Dio darà sfogo alla Sua grande ira, il mondo intero di conseguenza andrà incontro a ogni sorta di catastrofe, come l’eruzione di un vulcano. Da sopra il firmamento si può vedere che in terra calamità di ogni sorta avanzano da ogni lato contro l’intera umanità, giorno dopo giorno. Guardando giù dall’alto, la terra è come una varietà di scene prima di un terremoto. Ovunque scorre con impeto acqua infuocata, dappertutto fluisce lava, le montagne si spostano e ovunque risplende una luce fredda. Il mondo intero è precipitato nel fuoco. Questa è la scena in cui Dio dà sfogo alla Sua ira, ed è il momento del Suo giudizio. Tutti coloro che sono nella carne saranno incapaci di sfuggire. Perciò, per distruggere il mondo intero, non saranno necessarie guerre fra paesi e conflitti fra persone, ma il mondo si “godrà consciamente” la culla del castigo di Dio. Nessuno potrà sfuggirvi e vi passeranno tutti uno dopo l’altro. Dopo di che, l’intero universo ancora una volta risplenderà di santa radiosità e l’intera umanità ancora una volta darà inizio a una nuova vita. E Dio sarà in riposo sopra l’universo e benedirà ogni giorno l’intera umanità. Il cielo non sarà intollerabilmente desolato, ma recupererà la vitalità che non ha più avuto dalla creazione del mondo, e il “sesto giorno” sarà quando Dio darà inizio a una nuova vita. Dio e uomo troveranno riposo e l’universo non sarà più torbido né sudicio, ma acquisirà un rinnovamento. Ecco perché Dio ha detto: “La terra non è più immobile e silenziosa, il cielo non è più desolato e triste”. Nel regno dei cieli non vi sono mai state ingiustizia o emozioni umane, né alcuna indole corrotta dell’umanità, perché lo scompiglio causato da Satana non è presente. Gli esseri umani sono tutti in grado di capire le parole di Dio, e la vita in cielo è una vita colma di gioia. Tutti coloro che sono in cielo hanno la sapienza e la dignità di Dio. Per via delle differenze tra cielo e terra, gli abitanti del cielo non sono chiamati “esseri umani” ma sono chiamati da Dio “spiriti”. Queste due parole presentano differenze sostanziali, e adesso coloro che vengono chiamati “esseri umani” sono stati tutti corrotti da Satana, mentre gli “spiriti” no. Alla fine, Dio trasformerà tutti gli esseri umani della terra in modo che possiedano gli attributi degli spiriti del cielo e così non subiranno più il turbamento causato da Satana. Questo è il vero significato delle parole: “la Mia santità si estendono in tutto l’universo”. “La terra nel suo stato primordiale appartiene al cielo e il cielo è unito con la terra. L’uomo è il cordone che unisce il cielo alla terra e, grazie alla sua santità, grazie al suo rinnovamento, il cielo non è più nascosto dalla terra e la terra non è più silenziosa verso il cielo”. Questo viene detto in riferimento a esseri umani che hanno lo spirito degli angeli, e a quel punto gli angeli potranno ancora una volta coesistere pacificamente e riguadagnare la loro condizione originaria e non essere più divisi fra i due mondi del cielo e della terra a causa della carne. Gli angeli in terra potranno comunicare con gli angeli in cielo, gli esseri umani in terra conosceranno i misteri del cielo, e gli angeli in cielo conosceranno i segreti del mondo umano. Cielo e terra saranno uniti senza alcuna distanza fra loro. Questa è la bellezza della realizzazione del Regno. È ciò che Dio vuole portare a termine ed è anche qualcosa che tutti gli esseri umani e gli spiriti bramano. Ma coloro che sono nel mondo religioso non sanno nulla di tutto questo. Stanno solo aspettando che Gesù Salvatore su una nube bianca rapisca la loro anima, lasciando ovunque in terra la “spazzatura” (intendendo i cadaveri). Non è forse questo un concetto di tutti gli esseri umani? Ecco perché Dio ha detto: “Il mondo religioso – come potrebbe non essere distrutto dalla Mia autorità sulla terra?” Per via del completamento del popolo di Dio in terra, il mondo religioso sarà rovesciato. Questo è il vero significato della “autorità” di cui ha parlato Dio. Egli ha detto: “C’è qualcuno che, nei Miei giorni, disonori il Mio nome? Tutti gli esseri umani dirigono il loro sguardo temibile verso di Me e in cuor loro, segretamente, Mi invocano”. Questo è ciò che ha detto riguardo alle conseguenze della distruzione del mondo religioso, che si sottometterà tutto davanti al trono di Dio per via delle Sue parole e non attenderà più la discesa della nube bianca né osserverà il cielo, ma sarà conquistato davanti al trono di Dio. Pertanto, “in cuor loro, segretamente, Mi invocano”; questo è l’esito del mondo religioso, che sarà tutto conquistato da Dio, e solo questo è chiamato onnipotenza di Dio: abbattere le persone religiose, le più ribelli dell’umanità, cosicché non si atterranno più ai loro concetti, ma conosceranno Dio.

Anche se le parole di Dio hanno ripetutamente predetto la bellezza del Regno, hanno parlato dei suoi vari aspetti e l’hanno descritto da punti di vista differenti, non possono ancora esprimere pienamente ogni condizione dell’Età del Regno perché la capacità degli esseri umani di ricevere è troppo carente. Tutte le parole dei Suoi discorsi sono state pronunciate, ma gli esseri umani non le hanno osservate con una lente, e per questo ancora non vedono con chiarezza e non capiscono, e sono perfino disorientati e confusi. Questo è il maggiore difetto della carne. Anche se nel proprio cuore gli esseri umani vogliono amare Dio, Gli oppongono resistenza per via del turbamento causato da Satana, così Dio, ripetutamente, ha toccato il cuore intontito e ottuso degli esseri umani per farli rivivere. Tutto ciò che Dio espone è la turpitudine di Satana, perciò, più le Sue parole sono aspre, e più Satana viene svergognato, e più il cuore delle persone è in grado di non essere vincolato e più si può suscitare l’amore nelle persone. Così agisce Dio. Poiché Satana è stato smascherato e i suoi inganni sono stati svelati, egli non osa più occupare il cuore delle persone, e così gli angeli non sono più turbati. È in questo modo che amano Dio con tutto il cuore e tutta la mente. Soltanto allora mostrano che la loro vera natura li porta ad appartenere a Dio e amarLo. Solo attraverso questa via possono conseguire la volontà di Dio. “Mi hanno assegnato un posto nei loro cuori. Non incontrerò più l’avversione o il diniego tra gli uomini, poiché la Mia grande opera è già stata compiuta e non è più ostacolata”. Questa è la connotazione di ciò che è stato descritto più sopra. Per via del turbamento dovuto a Satana, gli esseri umani non sono in grado di trovare il tempo per amare Dio, sono sempre intrappolati dalle cose del mondo e sono illusi da Satana, di modo che agiscono in confusione. Ecco perché Dio ha detto che gli uomini “hanno sopportato tanti disagi, tante ingiustizie dal mondo, tanti alti e bassi, ma ora risiedono nella Mia luce. Chi non piange per le ingiustizie di ieri?” Dopo aver udito queste parole, gli esseri umani si sentono come se Dio fosse un loro compagno di sventura, li stesse commiserando e in quel momento stesse esprimendo all’uomo i Suoi affanni. All’improvviso, percepiscono il dolore del mondo umano e pensano: “Non è forse vero? Non ho mai gioito di nulla al mondo. Da quando sono uscito dal grembo di mia madre fino a ora ho avuto esperienza della vita umana e non ho acquisito niente, ma ho sofferto in maniera significativa. È davvero tutto vano! E adesso sono così corrotto da Satana! Oh! Se non fosse per la salvezza offerta da Dio, al momento della mia morte non avrei forse vissuto invano una vita intera? Vi è qualche significato nella vita umana? Non meraviglia che Dio abbia detto che tutto sotto il sole è vano. Se Dio non mi avesse illuminato oggi sarei ancora nelle tenebre. È così penoso!” Quando pensano così, hanno nel cuore una certa considerazione: “Se non posso acquisire la promessa di Dio, come posso continuare ad avere esperienza della vita?” Chiunque legga queste parole si farà un bel pianto in preghiera. Questa è la psicologia umana. Se dici che qualcuno potrebbe leggere queste cose e non avere alcuna reazione, questo è semplicemente impossibile, a meno che non soffra di un disturbo mentale. Dio, ogni giorno, rivela la condizione di ogni genere di persone. Talvolta esprime rimostranze a nome loro. Talvolta aiuta le persone a superare e oltrepassare un certo ambiente. Talvolta fa loro notare le trasformazioni a cui sono andate incontro. Altrimenti gli esseri umani non saprebbero quanto sia grande la loro vita. Talvolta Dio fa notare le esperienze delle persone nella realtà e talvolta fa notare loro le manchevolezze e i difetti. Talvolta impone loro nuove prescrizioni e talvolta fa notare la misura in cui Lo capiscono. Però, Dio ha anche detto: “Ho sentito le parole pronunciate con il cuore da tante persone, i racconti di tante persone circa le proprie esperienze dolorose in mezzo alla sofferenza; ho visto tanti, nelle ristrettezze più atroci, offrire immancabilmente la propria fedeltà a Me, e ho guardato tanti lottare per trovare una via d’uscita, mentre percorrevano l’accidentato sentiero”. Questa è una descrizione di personaggi positivi. In ciascun episodio del “dramma storico” vi sono stati personaggi positivi nonché negativi, perciò in seguito Dio ha anche rivelato la turpitudine dei personaggi negativi. In tal modo, solo attraverso il contrasto dei “traditori” vengono rivelati la lealtà inflessibile e il coraggio intrepido dei “giusti”. Nella vita di tutti vi sono fattori negativi e, senza eccezione, fattori positivi. Dio rivela la verità riguardo a tutti secondo questi due aspetti, cosicché i traditori chineranno il capo e ammetteranno i loro peccati, e i giusti, se incoraggiati, continueranno a essere leali. Il significato implicito delle parole di Dio è assai profondo. A volte, dopo averle lette, le persone si piegano in due dalle risate e a volte chinano il capo in silenzio. A volte si abbandonano ai ricordi, a volte piangono amaramente e riconoscono i propri peccati, a volte brancolano e a volte cercano. Nel complesso, vi sono trasformazioni nelle reazioni delle persone per via dei diversi antefatti rispetto alle parole di Dio. Quando una persona legge le parole di Dio, talvolta gli astanti possono perfino ritenere erroneamente che tale persona sia malata di mente. Puoi dare un’occhiata: “E così, non ci sono più dispute controverse e, seguendo le parole da Me pronunciate, sono state rimosse anche le varie ‘armi’ dell’epoca moderna”. Il termine “armi” può bastarti come barzelletta per un giorno intero e, senza rendersene conto, pensando alle “armi” molte persone di nascosto si faranno una risata. Giusto? Possibile che tu non rida per questo?

Quando ridi, non dimenticare di comprendere le prescrizioni di Dio per l’umanità, e di vedere le circostanze effettive della Chiesa: “Tutta l’umanità è tornata alla normalità e ha intrapreso una nuova vita. Trovandosi in un nuovo ambiente, molte persone si guardano intorno, provando la sensazione di essere entrate in un mondo nuovo, e per questo non sono in grado di adattarsi subito al loro ambiente attuale o intraprendere direttamente il giusto cammino”. Queste sono le attuali circostanze effettive della Chiesa. Non essere troppo ansioso di far sì che tutti accedano subito alla retta via. Quando l’opera dello Spirito Santo sarà progredita fino a una certa fase, gli esseri umani vi accederanno tutti senza rendersene conto. Quando comprenderai l’essenza delle parole di Dio, saprai a quale fase sia giunta l’opera del Suo Spirito. La volontà di Dio è: “Amministro soltanto, a seconda delle sue azioni ingiuste, un’adeguata misura di ‘educazione’, la migliore che consenta a tutti di intraprendere la strada giusta”. Questo è il modo di parlare e di agire di Dio ed è anche la specifica via della pratica per l’umanità. Dopo di che, Egli ha fatto notare agli esseri umani un’altra delle condizioni dell’umanità: “Se gli esseri umani non desiderano godere la beatitudine che è in Me, tutto quello che posso fare è di esaudire i loro desideri e precipitarli nell’abisso”. Dio ha parlato in maniera esauriente e ha lasciato gli esseri umani privi della minima occasione di lamentarsi. Questo è proprio ciò che è diverso tra Dio e uomo. Dio parla sempre apertamente e liberamente all’uomo. La Sua sincerità si può vedere in ciascuna delle Sue parole, con cui gli esseri umani sono indotti a mettersi nei Suoi panni e anche a poter “avere il cuore sulle labbra” perché Dio possa vedere di quale colore dell’arcobaleno sia. Dio non ha mai applaudito la fede o l’amore di alcuna persona, ma ha sempre imposto delle prescrizioni per le persone e ne ha smascherato la turpitudine. Ciò indica quanto sia scarsa la “levatura” delle persone e quanto sia carente la loro “costituzione”. Hanno bisogno di fare più “esercizio” per rimediare, ed è per questo che Dio si adira sempre con gli esseri umani. Un giorno, quando Dio avrà rivelato l’intera verità riguardo all’umanità, gli esseri umani saranno completi e Dio sarà a Suo agio. Gli esseri umani non inganneranno più Dio ed Egli non li “educherà” più. Da allora in poi, gli esseri umani potranno “vivere per conto loro”, ma non è questo il momento. Vi è ancora molto di “contraffatto” nelle persone, che pertanto necessitano di diverse sessioni di esame e della creazione di ulteriori “posti di blocco” affinché a ciascun posto di blocco l’umanità possa pagare le sue “tasse”. Se vi sono ancora merci contraffatte, saranno confiscate e non potranno essere vendute, e allora quel lotto di merci di contrabbando sarà distrutto. Non è una cosa buona da fare?

Pagina precedente:Capitolo 17

Pagina successiva:Capitolo 19