L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

La Parola appare nella carne

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Capitolo 113

Ogni azione che compio racchiude in sé la Mia sapienza, ma l’uomo non riesce affatto a comprenderla; l’uomo può soltanto vedere le Mie azioni e le Mie parole, ma non può vedere la Mia gloria, né la manifestazione della Mia persona, perché semplicemente gli manca questa capacità. Perciò, in una situazione in cui l’uomo non cambia, Io e i Miei figli primogeniti ritorneremo a Sion e cambieremo forma, affinché l’uomo possa vedere la Mia sapienza e la Mia onnipotenza. La Mia sapienza e la Mia onnipotenza che l’uomo ora vede sono soltanto una piccola parte della Mia gloria e non vale nemmeno la pena di menzionarle. Viste da lì, la Mia sapienza e la Mia gloria sono infinite e immensamente profonde, e la mente dell’uomo non ha proprio modo di considerarle o di comprenderle. Edificare il Regno è il dovere dei figli primogeniti ed è anche compito Mio, ossia è un aspetto del Mio piano di gestione. L’edificazione del Regno non equivale all’edificazione della Chiesa; poiché Io e i Miei figli primogeniti siamo la Mia persona e il Regno, quando Io e i Miei figli primogeniti accederemo al monte Sion l’edificazione del Regno sarà realizzata. Detto altrimenti, l’edificazione del Regno è una fase dell’opera: la fase dell’accesso al mondo spirituale. (Però tutto ciò che ho fatto dopo avere creato il mondo è stato fatto nell’interesse di questa fase. Anche se dico che è una fase, in realtà non lo è affatto.) Pertanto uso tutti i servitori in funzione di questa fase e di conseguenza durante gli ultimi giorni un gran numero di persone si ritirerà; tutti rendono servizio ai figli primogeniti. Chiunque dimostri gentilezza verso questi servitori morirà per le Mie maledizioni. (I servitori rappresentano tutti le cospirazioni del gran dragone rosso e sono tutti servi di Satana, perciò coloro che dimostrano gentilezza verso tali persone sono complici del gran dragone rosso e appartengono a Satana.) Amo tutti coloro che amo e disprezzo tutti i bersagli delle Mie maledizioni e del Mio fuoco. E voi siete in grado di fare altrettanto? Decisamente non perdonerò chiunque si metta contro di Me, né lo lascerò andare! Nel compiere ogni atto, dispongo che un gran numero di servitori Mi renda servizio. Perciò si può vedere che nel corso della storia tutti i profeti e gli apostoli hanno reso servizio per questa fase, ed essi non sono in sintonia con Me, non provengono da Me. (Anche se per la maggior parte Mi sono leali, nessuno Mi appartiene. Pertanto il loro affaccendarsi serve a porre le fondamenta di questa fase finale per Me, ma per loro è tutto uno sforzo inutile.) Pertanto durante gli ultimi giorni ancor più vi sarà un gran numero di persone che si ritireranno. (Il motivo per cui dico un gran numero è che il Mio piano di gestione è giunto alla conclusione, l’edificazione del Mio Regno ha avuto successo e i figli primogeniti siedono sul trono.) Tutto questo è per via della manifestazione dei figli primogeniti, e per questo motivo il gran dragone rosso sperimenta tutti i mezzi possibili e segue tutte le strade per arrecare danno: invia spiriti maligni di ogni sorta che vengono a renderMi servizio e che nel periodo attuale hanno rivelato la loro vera natura e hanno intralciato la Mia gestione. Non si possono vedere a occhio nudo e sono tutti esseri del mondo spirituale. Così gli esseri umani non credono che vi sarà un gran numero di persone che si ritireranno, ma Io conosco le Mie azioni, capisco la Mia gestione, e questo è il motivo per non permettere all’uomo di interferire. (Verrà un giorno in cui ogni sorta di ignobile spirito maligno rivelerà il proprio vero sé e tutti gli uomini si convinceranno sinceramente.)

Amo i Miei figli primogeniti, ma quei discendenti del gran dragone rosso che Mi amano con grande sincerità non li amo affatto; in effetti li disprezzo ancor più. (Queste persone non Mi appartengono e, sebbene dimostrino buone intenzioni e dicano parole gradevoli, questa è una macchinazione del gran dragone rosso, perciò le odio fino al midollo.) Questa è la Mia indole ed è la totalità della Mia giustizia. L’uomo non riesce affatto a comprenderla. Perché viene qui rivelata la totalità della Mia giustizia? Da questa si può percepire la Mia indole santa che non può essere offesa. Posso amare i Miei figli primogeniti e disprezzare tutti coloro che non sono Miei figli primogeniti (anche se sono persone leali). Questa è la Mia indole. Non capite? Secondo le concezioni umane Io sono sempre un Dio misericordioso e amo tutti coloro che Mi amano; questo non significa forse bestemmiare contro di Me? Posso forse amare buoi e cavalli? Posso forse prendere Satana come Mio figlio primogenito e gioirne? Sciocchezze! La Mia opera riguarda i Miei figli primogeniti e, a parte loro, non ho nient’altro da amare. (I figli e il popolo sono un supplemento, ma non sono affatto importanti.) Le persone dicono che in precedenza eseguivo molte opere inutili, ma dal Mio punto di vista queste sono in realtà altamente preziose e significative. (Si tratta di tutto ciò che è stato fatto durante le due incarnazioni; poiché voglio rivelare la Mia potenza, devo farMi carne per portare a termine la Mia opera.) Il motivo per cui dico che il Mio Spirito viene a operare personalmente è che la Mia opera viene portata a termine nella carne, vale a dire, Io e i Miei figli primogeniti cominciamo ad accedere al riposo. La guerra contro Satana nella carne è più feroce della guerra contro Satana nel mondo spirituale e può essere vista da tutti gli uomini, perciò perfino i discendenti di Satana possono renderMi una bellissima testimonianza e non sono disposti ad andarsene; questo è il significato in sé del Mio operare nella carne. Ha principalmente lo scopo di far sì che i discendenti del diavolo disonorino il diavolo stesso; questa è la vergogna più potente da riversare sul diavolo Satana, facendogli provare tanta vergogna da non trovare luogo in cui nascondersi, e inducendolo a implorare ripetutamente pietà davanti a Me. Ho vinto, ho prevalso su tutto, sono entrato nel terzo cielo per raggiungere il monte Sion, per gioire della felicità familiare assieme ai Miei figli primogeniti, per essere per sempre immerso nel grande banchetto del Regno dei Cieli!

Per i figli primogeniti ho pagato tutte le spese e ho speso tutte le energie. (L’uomo semplicemente non sa che tutto ciò che ho fatto, tutto ciò che ho detto, il fatto che capisco la natura di ogni sorta di spirito maligno e il fatto che Mi sono sbarazzato di ogni sorta di servitore sono stati tutti in funzione dei figli primogeniti.) Ma nell’ambito di tanta opera, la Mia disposizione è ordinata; non viene affatto eseguita alla cieca. Nei Miei discorsi di ogni giorno dovreste riuscire a vedere i metodi e le fasi del Mio operare; nelle Mie azioni di ogni giorno dovreste vedere la Mia sapienza e i Miei principi nell’affrontare le cose. Come ho detto, Satana ha mandato coloro che Mi rendono servizio a interrompere la Mia gestione. Questi servitori sono zizzania, ma il grano non allude ai figli primogeniti, bensì a tutti i figli e al popolo che non sono figli primogeniti. “Il grano sarà sempre grano, la zizzania sarà sempre zizzania”; ciò significa che la natura di coloro che sono di Satana non può mai cambiare. Così, in breve, restano come Satana. Il grano si riferisce ai figli e al popolo, perché prima della creazione del mondo ho aggiunto a queste persone la Mia qualità. Poiché prima ho detto che la natura dell’uomo non cambia, il grano sarà sempre grano. Allora che cosa sono i figli primogeniti? I figli primogeniti provengono da Me, non sono da Me creati, perciò non possono essere definiti grano (perché non appena si menziona il grano questo si correla con la parola “seminare”, e “seminare” significa “creare”; tutta la zizzania è seminata in segreto da Satana, perché agisca da servitori). Si può soltanto dire che i figli primogeniti sono la manifestazione completa e copiosa della Mia persona e dovrebbero essere rappresentati da oro e argento e pietre preziose; questo è in relazione al fatto che la Mia venuta è come quella di un ladro, e sono venuto a rubare oro e argento e pietre preziose (perché questi oro e argento e pietre preziose in origine appartenevano a Me e voglio riportarli nella Mia casa.) Quando Io e i figli primogeniti ritorneremo insieme a Sion, questi oro, argento e pietre preziose saranno da Me rubati; in quel momento vi saranno gli intralci e le interferenze di Satana, e così Io prenderò l’oro, l’argento e le pietre preziose e lancerò una battaglia decisiva contro Satana. (Questa decisamente non è una storiella, ma una questione che avviene nel mondo spirituale, perciò gli esseri umani non hanno affatto chiarezza al riguardo e possono soltanto ascoltarla come una storiella. Ma da ciò che sto dicendo dovete capire che cosa sia il Mio piano di gestione di seimila anni e non dovete assolutamente ascoltarlo come una barzelletta, altrimenti il Mio Spirito si allontanerà dall’intera umanità.) Oggi questa battaglia è definitivamente conclusa e Io riporterò i Miei figli primogeniti (con l’oro, l’argento e le pietre preziose che Mi appartengono) assieme a Me sul Mio monte Sion. Per via della scarsità di oro, argento e pietre preziose, e poiché sono preziosi, Satana sperimenta ogni mezzo possibile per portarseli via, ma Io dico ripetutamente che quanto proviene da Me deve tornare a Me, il cui significato è menzionato più sopra. Le Mie parole secondo cui i figli primogeniti provengono da Me e appartengono a Me sono un proclama rivolto a Satana: nessuno lo capisce, ed è tutta una questione che avviene nel mondo spirituale. Perciò l’uomo non capisce perché Io ripetutamente sottolinei che i figli primogeniti Mi appartengono; oggi dovreste capire! Ho detto che i Miei discorsi hanno finalità e sapienza, ma voi lo capite solo dall’esterno, e nemmeno una persona sa vederlo chiaramente nello spirito.

Parlo sempre di più, e più parlo e più severe si fanno le Mie parole. Quando si raggiungerà un certo livello, userò le Mie parole per operare sugli esseri umani in certa misura, per far sì che non solo si convincano col cuore e con la parola, ma ancor più siano sospesi fra la vita e la morte; questo è il Mio metodo di operare, questa è la fase della Mia opera; deve essere così, soltanto allora potrà svergognare Satana e rendere completi i figli primogeniti (facendo uso delle Mie parole per rendere finalmente perfetti i figli primogeniti, per consentire loro di liberarsi della carne e di accedere al mondo spirituale). L’uomo non capisce il metodo dei Miei discorsi, il tono dei Miei discorsi. Dalla Mia spiegazione dovreste tutti avere discernimento e dovreste tutti seguire i Miei discorsi per portare a termine l’attività che dovete svolgere. Questo è ciò che vi ho affidato. Dovete averne consapevolezza, non solo dal mondo esterno ma, cosa ancora più importante, dal mondo spirituale.

Pagina precedente:Capitolo 112

Pagina successiva:Capitolo 114

Contenuti correlati

  • Introduzione

    Sebbene molte persone credano in Dio, poche capiscono cosa significhi avere fede in Lui e cosa debbano fare per seguire il Suo cuore. Questo perché, s…

  • Capitolo 13

    Nascoste nelle proclamazioni della Mia voce vi sono numerose Mie intenzioni. Tuttavia l’uomo non ne conosce né comprende alcuna e continua a ricevere…

  • Dio Stesso, l’Unico VIII

    Dio è la fonte di vita per tutte le cose (II) Riprendiamo l’argomento della scorsa comunicazione. Ve lo ricordate? (Dio è la fonte di vita per tutte l…

  • Capitolo 24

    Il Mio castigo si abbatte su tutti gli uomini, ma ne resta anche distante. L’intera vita di ogni persona è colma d’amore e d’odio per Me e nessuno Mi …