Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

La Parola appare nella carne

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Pratica (7)

La vostra umanità è troppo carente, il vostro stile di vita è troppo abietto e meschino, non avete alcuna umanità e vi manca l’intuizione. Ecco perché è necessario che vi dotiate delle cose dell’umanità normale. Avere coscienza, ragione e discernimento; sapere come parlare e come osservare le cose; prestare attenzione alla pulizia; agire come un normale essere umano: questi sono tutti aspetti della conoscenza dell’umanità normale. Quando vi comportate in modo appropriato sotto questi aspetti, il vostro livello di umanità è ritenuto accettabile. Dovete anche equipaggiarvi per la vita spirituale. È necessario che conosciate l’opera di Dio sulla terra nella sua interezza e che abbiate esperienza delle Sue parole. Dovresti sapere come obbedire alle Sue disposizioni e come adempiere il dovere di un essere creato. Questi sono i due aspetti a cui dovresti accedere oggi: equipaggiarti per una vita di umanità e praticare per una vita di spiritualità. Entrambi sono indispensabili.

Alcune persone sono assurde: sanno solo fornirsi delle sembianze dell’umanità. Il loro aspetto è impeccabile; le cose che dicono e il modo di parlare sono appropriati, e il loro abbigliamento è molto distinto e decoroso. Ma dentro sono vuote; sembrano possedere una normale umanità solo in superficie. Alcune si concentrano solo su cosa mangiare, cosa indossare e cosa dire. Ci sono anche quelle che si concentrano esclusivamente sullo spazzare il pavimento, rifare il letto e tenere tutto pulito. Potranno essere molto esperte in tutte queste cose, ma se dovessi chiedere loro di parlare della loro conoscenza dell’opera di Dio degli ultimi giorni, o del castigo e giudizio, o delle prove e dell’affinamento, probabilmente non dimostrerebbero nemmeno un briciolo di esperienza. Potresti chiedere loro: “Conosci l’opera principale che Dio compie sulla terra? In che modo l’opera odierna di Dio incarnato differisce da quella di Gesù? In che modo dall’opera di Jahvè? Sono Essi un unico Dio? Egli è venuto per porre fine a questa età o per salvare il genere umano?” Ma persone del genere non hanno niente da dire al riguardo. Alcune si abbelliscono in modo mirabile, ma superficialmente: le sorelle si adornano come fiori, e i fratelli vestono come principi o ricchi bellimbusti. Si preoccupano solo delle cose esteriori, come quelle che mangiano e indossano; interiormente sono poveri, e non hanno la benché minima conoscenza di Dio. Che significato può esserci in tutto questo? E poi ci sono alcuni vestiti come poveri mendicanti, che hanno proprio l’aspetto di schiavi dell’Est asiatico! Davvero non capite ciò che vi chiedo? Comunicate tra di voi: che cosa avete guadagnato realmente? Avete creduto in Dio per tutti questi anni, eppure questo è tutto ciò che avete raccolto: non vi sentite in imbarazzo? Non provate vergogna? Avete perseguito la vera via per tutti questi anni, eppure oggi la vostra levatura è ancora inferiore a quella di un passero! Guardate le ragazze in mezzo a voi, così graziose nei loro abiti e belletti, mentre vi confrontate le une con le altre – e cosa mettete a confronto? Il vostro piacere? Le vostre richieste? Pensate che sia venuto per assumere delle modelle? Non avete pudore! Dov’è la vostra vita? Ciò che perseguite non è semplicemente il vostro desiderio smodato? Pensi di essere così bella, ma per quanto tu sia vestita con estrema eleganza, non sei forse un verme che si contorce, nato in un letamaio? Oggi hai la fortuna di godere di queste benedizioni celesti perché Dio sta facendo un’eccezione innalzandoti, e non per il tuo bel visino. Non ti è ancora chiaro da dove vieni? Quando si parla della vita, chiudi la bocca e non dici niente, muta come una statua, eppure hai ancora la faccia tosta di metterti in ghingheri! Pensi ancora a imbellettarti il viso! Date uno sguardo ai bellimbusti in mezzo a voi, uomini viziati che passano tutto il giorno a girovagare, indisciplinati, con un’espressione noncurante sul viso. È forse così che dovrebbe comportarsi una persona? Ognuno di voi, uomo o donna che sia, a che cosa dedica la sua attenzione tutto il giorno? Sapete da chi dipendete per mangiare? Guarda i tuoi vestiti, guarda ciò che hai raccolto nelle tue mani, sfregati la pancia: che beneficio hai tratto dal prezzo di sangue e sudore che hai pagato in tutti questi anni di fede? Pensi ancora di andare a visitare le bellezze di un luogo, di adornare la tua carne ripugnante – attività senza alcun valore! Ti viene chiesto di essere normale, eppure adesso non sei solo anormale, sei aberrante. Come può una persona simile avere l’ardire di presentarsi al Mio cospetto? Con una umanità del genere, ostentando le tue attrattive e gloriandoti della tua carne, vivendo sempre in mezzo alla concupiscenza della carne, non sei forse un discendente di luridi demoni e di spiriti malvagi? Non permetterò che un così lurido demone rimanga in vita a lungo! E non illuderti che non sappia ciò che pensi nel tuo cuore. Forse riuscirai a tenere sotto stretto controllo la tua concupiscenza e la tua carne, ma come potrei Io non conoscere i pensieri che nutri nel tuo cuore? Come potrei non conoscere tutto ciò che i tuoi occhi desiderano? E voi, giovani ragazze, non vi fate belle per mettere in mostra la vostra carne? Che beneficio vi portano gli uomini? Possono veramente salvarvi dal mare dell’afflizione? E voi, bellimbusti, vi vestite tutti per apparire signorili e distinti, ma questo non è forse un espediente per portare all’attenzione il vostro aspetto elegante? E per chi lo fate? Che beneficio vi portano le donne? Non sono forse la fonte del vostro peccato? A voi, uomini e donne, ho detto tante parole, eppure ne avete osservate solo alcune. Siete duri d’orecchi, i vostri occhi si sono appannati, e i vostri cuori sono duri, al punto che nel vostro corpo è rimasta solo la concupiscenza, e voi siete intrappolati in essa, incapaci di fuggire. Chi vuole venire vicino a voi, vermi che si contorcono nel sudiciume e nella sporcizia? Non dimenticate che voi non siete altro che coloro che ho sollevato dal letamaio, e che in origine non eravate dotati di un’umanità normale. Ciò che vi chiedo è l’umanità normale che non possedevate in origine, non che mostriate la vostra concupiscenza o che diate libero sfogo alla vostra rancida carne, che è stata addestrata dal diavolo per così tanti anni. Quando vi abbigliate in questo modo, non temete di rimanere ancora di più intrappolati? Non sapete che avete origine dal peccato? Non sapete che i vostri corpi sono talmente colmi di concupiscenza che questa trasuda persino dai vostri vestiti, rivelando la vostra condizione di demoni luridi e insopportabilmente brutti? Non è forse vero che ne siete chiaramente consapevoli più di chiunque altro? I vostri cuori, i vostri occhi, le vostre labbra, non sono stati tutti contaminati da luridi demoni? Queste parti di voi non sono forse luride? Pensi che basti non agire per essere il più santo? Pensi che indossare bei vestiti possa nascondere la tua anima sordida? Non funzionerà! Vi consiglio di essere più realistici: non siate disonesti e falsi, e non vi mettete in mostra. Vi pavoneggiate della vostra concupiscenza gli uni con gli altri, ma tutto quel che otterrete in cambio sarà solo sofferenza eterna e spietati castighi! Che bisogno avete di flirtare gli uni con gli altri e indulgere in relazioni amorose? È questa la misura della vostra integrità, il grado della vostra rettitudine? Detesto quelli tra voi che praticano la medicina malefica e la stregoneria; odio i giovani e le giovani tra di voi che amano la loro carne. Fareste meglio a trattenervi, perché ora vi viene richiesto di possedere una normale umanità e non vi è consentito di sfoggiare la tua concupiscenza; eppure non perdete mai alcuna occasione, perché la vostra carne è troppo esuberante, e la vostra concupiscenza troppo grande!

In apparenza, la tua vita di umanità è organizzata molto bene, ma quando ti si chiede di parlare della tua conoscenza della vita, non hai nulla da dire e, sotto questo aspetto, sei impoverito. Devi dotarti di verità! La tua vita di umanità è cambiata in meglio, e anche la tua vita interiore deve cambiare; cambia i tuoi pensieri, trasforma le tue visioni sulla fede in Dio, cambia la conoscenza e il pensiero interiore, e cambia la conoscenza di Dio come è presente all’interno delle tue concezioni. Attraverso il trattamento, le rivelazioni e il nutrimento, cambia gradualmente la tua conoscenza di te stesso, della vita umana e della fede in Dio; fa sì che la tua comprensione sia capace di purezza. In questo modo, cambiano i pensieri all’interno dell’uomo, cambia il suo modo di vedere le cose e il suo atteggiamento mentale. Solo questo può definirsi un cambiamento dell’indole di vita. Non ti viene chiesto di passare tutte le ore del giorno a leggere le parole di Dio, o a lavare i vestiti e a fare pulizie. Naturalmente, una vita di normale umanità deve essere come minimo sopportabile. Inoltre, quando gestisci le questioni esteriori devi usare comunque una certa perspicacia e razionalità; ma la cosa più importante è che tu sia dotato della verità della vita. Quando ti equipaggi per la vita, devi concentrarti sul nutrirti delle parole di Dio, devi essere in grado di parlare della conoscenza di Dio, delle tue visioni della vita umana e, in particolare, della tua conoscenza dell’opera compiuta da Dio durante gli ultimi giorni. Poiché persegui la vita, devi equipaggiarti con queste cose. Quando ti nutri delle parole di Dio, devi misurare la realtà del tuo stato in base a esse. Vale a dire, quando scopri le tue carenze nel corso della tua esperienza reale, devi essere in grado di trovare un percorso di pratica, di voltare le spalle alle tue motivazioni e concezioni sbagliate. Se ti impegni sempre in queste cose e metti il tuo cuore nel realizzarle, avrai un cammino da seguire, non ti sentirai vuoto, e così sarai in grado di mantenere uno stato normale. Solo allora sarai qualcuno che porta un fardello nella sua vita, qualcuno che ha fede. Come mai alcune persone, dopo aver letto le parole di Dio, sono incapaci di metterle in pratica? Non è forse perché non riescono a cogliere le cose più cruciali? Non è forse perché non prendono la vita sul serio? La ragione per cui non riescono a cogliere le cose cruciali e non hanno un percorso di pratica è che, nel leggere le parole di Dio, sono incapaci di metterle in relazione con il proprio stato, né riescono a padroneggiare il proprio stato. Alcuni dicono: “Leggo le parole di Dio e le metto a confronto con il mio stato e so che sono corrotto e di scarsa levatura, ma sono incapace di soddisfare la volontà di Dio”. Hai visto solo la mera superficie; ci sono molte cose reali che non sai: come mettere da parte i godimenti della carne e la presunzione, come cambiare se stesso, come entrare in queste cose, come migliorare la tua levatura e da quale aspetto cominciare. Cogli soltanto alcune cose esteriori e sai solo di essere veramente molto corrotto. Quando incontri i tuoi fratelli e sorelle, parli di quanto tu sia corrotto, e sembra che tu conosca te stesso e porti un grosso fardello nella tua vita. In realtà, la tua indole corrotta non è cambiata, il che dimostra che non hai trovato il cammino da praticare. Se sei responsabile di una Chiesa, devi essere in grado di cogliere lo stato dei fratelli e delle sorelle e di metterlo in evidenza. Forse basterà dire: “Voi siete disobbedienti e retrogradi!”? No, devi parlare specificamente dei modi in cui la loro disobbedienza e arretratezza si manifestano. Devi parlare del loro stato di disobbedienza e del loro comportamento da disobbedienti, delle loro indoli sataniche e devi farlo in modo tale che siano totalmente convinti della verità delle tue parole. Usa fatti ed esempi per rendere l’idea, e spiega esattamente come possono separarsi da questo comportamento ribelle, e indica loro il percorso per la pratica. È così che si convincono le persone. Solo coloro che agiscono così sono in grado di guidare gli altri; soltanto loro possiedono la realtà della verità.

Ora vi sono state fornite molte verità tramite la condivisione, e devi valutarle attentamente. Dovresti essere in grado di dedurre quante verità ci sono in tutto. Quando conoscerai e saprai distinguere tra i vari aspetti dell’umanità normale che si devono possedere, gli aspetti principali dei cambiamenti nell’indole di vita di ciascuno, l’approfondimento delle visioni e i mezzi erronei di conoscenza ed esperienza che le persone hanno impiegato nel corso dei secoli, solo allora avrai intrapreso il giusto cammino. Le persone religiose adorano la Bibbia come fosse Dio; in particolare, considerano i quattro vangeli del Nuovo Testamento come se fossero quattro diversi volti di Gesù, e parlano della Trinità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Tutto ciò è estremamente ridicolo e voi non dovete farvi ingannare da questo; inoltre, dovete conoscere l’essenza di Dio fattoSi carne e l’opera degli ultimi giorni. Ci sono anche quei vecchi metodi di praticare, quelle false credenze e deviazioni relative alla pratica, che devi conoscere: vivere nello spirito, essere colmi dello Spirito Santo, rassegnati a qualunque cosa accada, sottomessi alle autorità; dovresti conoscere come le persone praticavano prima e come devono praticare oggi. Come i leader e i collaboratori dovrebbero cooperare nelle Chiese, come accantonare la presunzione e la condiscendenza, come i fratelli e le sorelle dovrebbero vivere fianco a fianco, come instaurare una relazione normale con gli altri e con Dio, come raggiungere la normalità nella vita umana, cosa dovrebbero possedere le persone nella vita spirituale, come dovrebbero nutrirsi delle parole di Dio, quali delle parole di Dio si riferiscono alla conoscenza, quali riguardano le visioni e quali il cammino della pratica: non si è parlato di tutte queste cose? Queste parole sono disponibili per coloro che ricercano la verità, e a nessuno viene concesso un trattamento preferenziale. Oggi, dovreste coltivare la capacità di vivere indipendentemente, non affidarvi a una mentalità di dipendenza. In futuro, quando non ci sarà nessuno a guidarvi, ripenserai a queste Mie parole. In momenti di tribolazione, quando non è possibile vivere la vita della Chiesa, quando i fratelli e le sorelle non possono riunirsi insieme e la maggioranza di essi vive da sola e, nel migliore dei casi, è in grado di comunicare solo con le persone delle aree locali, è in questi momenti che, considerata la tua attuale levatura, semplicemente non puoi rimanere saldo. Nel mezzo della tribolazione, molti trovano difficile rimanere saldi. Solo coloro che conoscono la via della vita e sono dotati di sufficiente verità sono in grado di continuare a fare progressi e di ottenere gradualmente la purificazione e la trasformazione. Patire le tribolazioni non è cosa facile; se pensi che le avrai superate tra pochi, brevi giorni, ciò dimostra quanto sia semplicistico il tuo modo di pensare! Ritieni che, comprendendo molta dottrina, sarai in grado di restare saldo, ma non è così! Se non riconosci gli elementi sostanziali nelle parole di Dio, se sei incapace di cogliere gli aspetti cruciali della verità e non hai alcun percorso di pratica, allora quando arriva il momento e ti succede qualcosa, precipiterai nella confusione. Non riuscirai a resistere alla tentazione di Satana, né all’inizio dell’affinamento. Se in te non c’è verità e manchi di visioni, quando arriverà il momento non potrai fare a meno di cedere. Abbandonerai ogni speranza e dirai: “Be’, se devo morire in ogni caso, tanto vale essere castigato fino alla fine! Che sia il castigo o finire nel lago di fuoco, così sia: prenderò quel che viene!”. È come durante il tempo dei servitori: alcuni pensavano che, essendo servitori, non dovevano più ricercare la vita. Fumavano e bevevano, assecondavano la carne e facevano quel che volevano. Alcuni semplicemente tornavano nel mondo per lavorare. Un ambiente ostile funziona così: se non riesci a dominarlo, appena ti lasci andare di poco abbandonerai ogni speranza. Se non riesci a vincere l’influsso di Satana, sarai preso prigioniero da lui prima di rendertene conto, e destinato ancora una volta alla distruzione. Perciò oggi devi dotarti di verità, devi essere in grado di vivere indipendentemente, e quando leggi le parole di Dio devi essere capace di cercare un percorso di pratica. Se non ci fossero leader o collaboratori a pascerti e dissetarti, dovresti comunque essere in grado di trovare un cammino da seguire, di scoprire le tue carenze, di trovare le verità di cui dovresti dotarti e che dovresti mettere in pratica. Poteva Dio accompagnare costantemente l’uomo dopo essere venuto sulla terra? Nelle loro nozioni, alcuni lo credono: “Dio, se Tu non operi su di noi fino a un certo punto, la Tua opera non si può considerare terminata, perché Satana Ti accusa”. Ti dico che, quando avrò finito di pronunciare le Mie parole, la Mia opera sarà stata ultimata con successo. Quando non avrò più nulla da dire, la Mia opera sarà completa. La fine della Mia opera sarà la prova della sconfitta di Satana e, come tale, si può dire che è stata portata a termine con successo, senza alcuna accusa da parte di Satana. Ma se non ci sarà ancora alcun cambiamento in voi quando la Mia opera sarà finita, allora le persone come voi saranno al di là di ogni salvezza e verranno eliminate. Non compirò più opera del necessario. Non proseguirò la Mia opera sulla terra fino a quando tu sarai stato conquistato a un certo livello, e tutti voi avrete una chiara conoscenza di ogni aspetto della verità, la tua levatura sarà migliorata e renderai testimonianza sia interiormente che esteriormente. Ciò sarebbe impossibile! Oggi, l’opera che compio in voi ha lo scopo di guidarvi in una vita di normale umanità; è l’opera per dare inizio a una nuova età e per guidare l’umanità nella vita della nuova età. Passo dopo passo, quest’opera viene svolta e si sviluppa in mezzo a voi, direttamente: vi insegno faccia a faccia, vi prendo per mano, vi spiego tutto ciò che non capite, vi dono tutto ciò che vi manca. Si può anche dire che, per voi, tutta quest’opera è una provvista di vita, che vi guida in una vita di normale umanità; è specificamente destinata a fornire sostentamento per la vita di questo gruppo di persone durante gli ultimi giorni. Per Me, tutta quest’opera è intesa a chiudere la vecchia età e a inaugurarne una nuova; per quanto riguarda Satana, Mi sono fatto carne proprio al fine di sconfiggerlo. L’opera che compio tra di voi ora è la provvista per l’oggi e per la vostra tempestiva salvezza, ma nei pochi e brevi anni a venire, vi rivelerò tutte le verità, l’intera via della vita, e anche l’opera del futuro, e ciò sarà sufficiente a consentirvi di sperimentare le cose in modo normale in futuro. Tutte le Mie parole sono ciò che vi ho affidato. Non faccio altre raccomandazioni; oggi, tutte le parole che vi rivolgo sono la Mia esortazione per voi, perché oggi non avete alcuna esperienza di tante delle parole che pronuncio, e non ne comprendete il significato intimo. Un giorno, le vostre esperienze giungeranno a buon fine proprio come ho detto oggi. Queste parole sono le vostre visioni di oggi e sono ciò da cui dipenderete in futuro; sono la provvista di vita per l’oggi e un’esortazione per il futuro, e non potrebbe esserci esortazione migliore. Questo perché il tempo che ho per operare sulla terra non è così lungo come quello che avete per sperimentare le Mie parole; Io sto semplicemente completando la Mia opera, mentre voi perseguite la vita, un processo che implica un lungo viaggio attraverso di essa. Solo dopo aver sperimentato molte cose, sarete in grado di guadagnare completamente la via della vita; solo allora sarete in grado di scorgere il significato recondito delle parole che pronuncio oggi. Quando avrete le Mie parole nelle vostre mani, quando ciascuno di voi avrà ricevuto tutti i Miei incarichi, una volta che vi avrò incaricato di tutto ciò che devo, e quando l’opera della parola sarà giunta al termine, a prescindere da quanto grande sia stato l’effetto ottenuto, allora anche la volontà di Dio sarà stata compiuta. Non è come tu immagini, che devi essere cambiato fino a un dato punto; Dio non agisce in base alle tue concezioni.

Le persone non raggiungono la crescita nella loro vita in pochi giorni. Anche se si nutrono quotidianamente delle parole di Dio, questo non basta: devono sperimentare un periodo di crescita nella loro vita, è un processo necessario. Considerata la levatura attuale delle persone, cosa possono ottenere? Dio opera secondo le necessità delle persone, presentando richieste adeguate in base alla loro levatura innata. Supponiamo che quest’opera fosse compiuta in un gruppo di persone di grande levatura: le parole sarebbero più elevate di quelle rivolte a voi, così come le visioni, e le verità ancora più elevate. Alcune parole dovrebbero essere più dure, più capaci di provvedere alla vita degli uomini e di rivelare misteri. Parlando in mezzo a loro, Dio provvederebbe in base alle loro necessità. Si può dire che le richieste che vi vengono presentate oggi siano le più esigenti; se quest’opera fosse compiuta su persone di una levatura superiore, allora anche le richieste sarebbero maggiori. Tutta l’opera di Dio viene compiuta secondo la levatura innata delle persone. Il livello a cui le persone sono state cambiate e conquistate oggi è il più elevato possibile; non utilizzate le vostre nozioni per misurare quanto sia stata efficace questa fase dell’opera. Dovreste avere le idee chiare su ciò che possedete in modo innato, e non avere una considerazione troppo elevata di voi stessi; in origine, nessuno di voi perseguiva la vita, eravate mendicanti che vagavano per le strade. Per Dio, operare su di voi nella misura che immaginate, cioè con tutti voi prostrati a terra, totalmente convinti, come se aveste avuto una grande visione, sarebbe impossibile! Questo perché chi non ha visto i miracoli di Dio non può credere pienamente a tutto ciò che dico. Anche se doveste esaminare con attenzione le Mie parole, non ci credereste comunque pienamente; questa è la natura dell’uomo. Coloro che perseguono la verità subiranno qualche cambiamento, mentre la fede che un tempo avevano coloro che non perseguono la verità diminuirà, e potrebbe anche scomparire. La maggiore difficoltà con voi è che non riuscite a credere completamente senza aver visto l’adempimento delle parole di Dio, e non siete riconciliati senza aver visto i Suoi miracoli. Senza aver visto tali cose, chi riuscirebbe a essere totalmente leale a Dio? E per questo vi dico che non credete in Dio ma nei miracoli. Ora vi ho esposto chiaramente vari aspetti della verità; ognuno di essi è completo e sono tutti collegati molto strettamente tra loro. Li hai visti, e ora devi metterli in pratica. Oggi ti mostro il cammino, e in futuro dovrai metterlo in pratica da solo. Le parole che pronuncio oggi avanzano richieste alle persone sulla base delle loro circostanze reali, e Io opero secondo le loro necessità e la loro realtà interiore. Il Dio pratico è venuto sulla terra per compiere un’opera pratica, a operare in base alle reali circostanze e necessità delle persone. Dio non è irragionevole, e quando agisce non obbliga nessuno. Ad esempio, il fatto che ti sposi o meno dovrebbe basarsi sulla realtà delle tue circostanze; la verità ti è stata chiaramente rivelata, e Io non ti freno. In alcune famiglie, le persone vengono oppresse al punto che sono incapaci di credere in Dio se non si sposano; in questo modo, però, il matrimonio è loro d’aiuto. Per altri, invece, il matrimonio non solo non porta alcun beneficio, ma costa loro ciò che avevano un tempo. Il tuo caso personale sarà determinato dalle tue circostanze effettive e dal tuo proposito. Non sono qui per inventare regole e direttive con le quali avanzare richieste a voi. Molte persone non fanno che proclamare: “Dio è concreto, la Sua opera si basa sulla realtà, e sulla realtà delle nostre circostanze”, ma sai che cosa la rende, di fatto, reale? Basta parole vuote! L’opera di Dio è reale e basata sulla realtà; non ha alcuna dottrina ma è totalmente libera, aperta e palese in ogni suo aspetto. Quali sono gli specifici dettagli di questi pochi principi? Sai dire quali parti dell’opera di Dio sono così? Devi parlare in modo dettagliato, devi avere vari tipi di testimonianze esperienziali e devi avere molta chiarezza su questa caratteristica dell’opera di Dio – devi conoscerla, e solo allora sarai idoneo a pronunciare queste parole. Sapresti rispondere se qualcuno ti chiedesse: “Quale opera ha compiuto sulla terra il Dio incarnato durante gli ultimi giorni? Perché Lo chiamate Dio pratico? Che cosa significa qui ‘pratico’? Sai parlare della Sua opera pratica, di cosa include in modo specifico? Gesù è Dio fattoSi carne, e il Dio di oggi è anche Lui Dio fattoSi carne, dunque quali sono le differenze tra di Loro? E quali le somiglianze? Quale opera ha compiuto ciascuno di Loro?” Tutto questo concerne il rendere testimonianza! Non essere confuso a questo proposito. Ci sono altri che dicono: “L’opera di Dio oggi è reale, non è mai una esibizione di miracoli e prodigi”. Davvero non mostra miracoli e prodigi? Ne sei sicuro? Sai cos’è realmente la Mia opera? Si potrebbe dire che Egli non compie miracoli e prodigi, ma l’opera che Egli compie e le parole che pronuncia non sono forse miracoli? Si potrebbe dire che Egli non opera miracoli e prodigi, ma dipende dalla spiegazione che viene data, e a chi è rivolta. Senza andare in Chiesa, Egli ha messo a nudo gli stati delle persone, e senza compiere alcuna altra opera, soltanto parlando, ha spronato le persone ad andare avanti: questi non sono forse miracoli? Con le sole parole, ha conquistato persone, e anche senza prospettive o speranze le persone Lo seguono con gioia: non è anche questo un miracolo? Quando parla, le Sue parole suscitano un certo stato d’animo nelle persone. Se non provano gioia, allora è malinconia, se non sono soggette all’affinamento, sarà al castigo. Con poche parole taglienti, Egli porta il castigo sulle persone: non è qualcosa di soprannaturale? Gli umani potrebbero compiere una cosa simile? Hai letto la Bibbia per tutti questi anni, ma non hai capito niente, non hai acquisito alcuna comprensione; eri incapace di separarti da quei modi di credere superati, tradizionali. Non hai modo di comprendere il senso della Bibbia. Eppure Egli può capire appieno la Bibbia: non è forse qualcosa di soprannaturale? Se non ci fosse stato niente di soprannaturale in Dio quando è venuto sulla terra, sarebbe stato in grado di conquistarvi? Senza la Sua straordinaria opera divina, chi, tra di voi, si sarebbe convinto? Ai tuoi occhi, sembra che una persona normale stia lavorando e vivendo insieme a voi: esteriormente, Egli sembra essere una persona normale, comune; ciò che vedi è una facciata di normale umanità ma, di fatto, è la divinità che opera. Non è normale umanità, ma divinità; è Dio Stesso che opera usando l’umanità normale, con il risultato che la Sua opera è sia normale sia soprannaturale. L’opera che Egli compie non può essere svolta dall’uomo; e poiché non può essere svolta da persona normale viene compiuta da un essere straordinario. Eppure è la divinità a essere straordinaria, non l’umanità; la divinità è diversa dall’umanità. Anche una persona che viene usata dallo Spirito Santo ha una umanità normale, comune, ma è incapace di compiere quest’opera. In questo sta la differenza. Potresti dire: “Dio non è un Dio soprannaturale, non fa niente di soprannaturale. Il nostro Dio pronuncia parole pratiche e reali. Egli viene in Chiesa per svolgere un’opera pratica e reale. Ogni giorno ci parla, faccia a faccia, e faccia a faccia mette in evidenza i nostri stati: il nostro Dio è reale! Egli vive con noi, e ogni cosa in Lui è assolutamente normale. Nulla, nel Suo aspetto, Lo identifica come Dio. Ci sono persino volte in cui Si arrabbia, e noi contempliamo la maestà della Sua ira e, quando sorride, osserviamo il Suo contegno sorridente. Egli è Dio Stesso che ha una forma tangibile, che è fatto di carne e ossa, che è reale e concreto”. Quando rendi testimonianza in questo modo, la tua testimonianza è incompleta. Di che aiuto sarà agli altri? Se non puoi rendere testimonianza della vera storia e della sostanza dell’opera di Dio Stesso, allora la tua “testimonianza” non è degna di questo nome!

Rendere testimonianza a Dio significa principalmente parlare della tua conoscenza dell’opera di Dio, di come Egli conquisti le persone, di come le salvi, di come le cambi; significa parlare di come Egli guidi le persone a entrare nella realtà della verità, consentendo loro di essere conquistate, rese perfette e salvate da Lui. Rendere testimonianza significa parlare della Sua opera e di tutto ciò di cui hai fatto esperienza. Solo la Sua opera può rappresentarLo, e solo la Sua opera può rivelarLo pubblicamente nella Sua interezza; la Sua opera Gli rende testimonianza. La Sua opera e i Suoi enunciati rappresentano direttamente lo Spirito; l’opera che Egli compie è eseguita dallo Spirito, e le parole che Egli pronuncia sono pronunciate dallo Spirito. Queste cose sono semplicemente espresse attraverso la carne incarnata di Dio ma, in realtà, sono espressioni dello Spirito. Tutta l’opera che Egli compie e tutte le parole che Egli pronuncia rappresentano la Sua essenza. Se, dopo esserSi rivestito della carne ed essere venuto in mezzo agli uomini, Dio non parlasse o operasse, e poi vi chiedesse di riconoscere la Sua realtà, la Sua normalità e la Sua onnipotenza, saresti in grado di farlo? Saresti in grado di riconoscere qual è l’essenza dello Spirito e quali sono gli attributi della Sua carne? È solo perché avete sperimentato ogni fase della Sua opera se Egli vi chiede di renderGli testimonianza. Se non ne aveste fatto esperienza, Egli non insisterebbe con questa richiesta. Quindi, quando rendi testimonianza a Dio, non stai solo attestando il Suo aspetto esteriore di umanità normale, ma anche l’opera che Egli compie e il cammino che conduce; stai attestando in che modo sei stato conquistato da Lui, e in quali aspetti sei stato reso perfetto. Questo è il genere di testimonianza che dovresti rendere. Se gridi, ovunque tu vada: “Il nostro Dio è venuto a operare, e la Sua opera è veramente pratica! Ci ha guadagnato senza alcun mezzo soprannaturale, senza miracoli e prodigi!”, altri chiederanno: “Che vuoi dire quando affermi che Egli non opera miracoli e prodigi? Come può averti conquistato senza operare miracoli e prodigi?”. E tu risponderai: “Egli parla, e ci ha conquistati senza mostrare alcun miracolo e prodigio. La Sua opera ci ha conquistati”. Alla fine, se sei incapace di dire qualcosa sull’essenza, se non sai entrare nei dettagli, si può considerare vera testimonianza? Quando il Dio incarnato conquista le persone, sono le Sue parole divine a farlo. L’umanità non è in grado di realizzarlo, non si tratta di qualcosa che un semplice mortale possa conseguire, e anche coloro che tra le persone normali hanno una levatura superiore sono incapaci di farlo, perché la Sua divinità è più elevata di qualsiasi essere creato. Per le persone, tutto ciò è straordinario; dopo tutto, il Creatore è superiore a qualsiasi essere creato. Gli esseri creati non possono essere superiori al Creatore; se tu fossi superiore a Lui, Egli non potrebbe conquistarti: può farlo solo perché è superiore a te. Colui che può conquistare tutto il genere umano è il Creatore, e nessuno tranne Lui può compiere quest’opera. Queste parole sono “testimonianza”, il genere di testimonianza che dovresti rendere. Passo dopo passo, hai sperimentato il castigo, il giudizio, l’affinamento, le prove, le difficoltà e le tribolazioni, e sei stato conquistato; hai messo da parte le prospettive della carne, le tue motivazioni personali e i segreti interessi della carne. In altri termini, le parole di Dio hanno conquistato totalmente il tuo cuore. Sebbene nella tua vita tu non sia cresciuto quanto Egli richiede, conosci tutte queste cose, e sei totalmente convinto da ciò che Egli compie. Pertanto, questa può chiamarsi testimonianza, una testimonianza che è vera e reale. L’opera che Dio è venuto a compiere, l’opera di giudizio e castigo, ha lo scopo di conquistare l’uomo; ma Egli termina anche la Sua opera, mette fine a quest’età e svolge l’opera conclusiva. Pone fine all’intera età, salva tutta l’umanità liberandola dal peccato una volta per tutte, e guadagna completamente il genere umano che Egli ha creato. Ecco tutto ciò di cui devi rendere testimonianza. Hai sperimentato così tanto dell’opera di Dio, l’hai vista con i tuoi occhi e l’hai vissuta di persona; quando sarai arrivato alla fine, non devi essere incapace di adempiere la funzione che ti spetta. Sarebbe un vero peccato! In futuro, quando verrà diffuso il vangelo, dovresti essere in grado di parlare della tua conoscenza, attestare tutto quel che hai guadagnato nel tuo cuore, e non risparmiare alcuno sforzo. Ecco ciò che un essere creato dovrebbe conseguire. Qual è il significato reale di questa fase dell’opera di Dio? Quale l’effetto? E in che misura viene realizzata nell’uomo? Che cosa dovrebbero fare le persone? Quando saprete parlare con chiarezza di tutta l’opera compiuta da Dio incarnato dopo la sua venuta sulla terra, la vostra testimonianza sarà completa. Quando saprai parlare con chiarezza di queste cinque cose– il significato, il contenuto, l’essenza della Sua opera, l’indole che l’opera rappresenta e i suoi principi – ciò proverà che sei capace di rendere testimonianza a Dio e che possiedi davvero la conoscenza. Ciò che vi chiedo non è molto, ed è conseguibile da tutti coloro che ricercano veramente. Se sei determinato a essere uno dei testimoni di Dio, devi comprendere ciò che Egli detesta e ciò che Egli ama. Hai sperimentato molto della Sua opera e, tramite essa, devi arrivare a conoscere la Sua indole, a capire la Sua volontà e i Suoi requisiti per l’umanità, e utilizzare questa conoscenza per renderGli testimonianza e adempiere il tuo dovere. Puoi solo dire: “Conosciamo Dio. Il Suo giudizio e il Suo castigo sono molto severi. Le Sue parole sono molto dure, sono giuste e maestose, e inviolabili da parte di qualsiasi uomo”. Ma quel che dirai, in definitiva, provvederà all’uomo? Qual è il suo effetto sulle persone? Sai davvero che quest’opera di giudizio e castigo è estremamente vantaggiosa per te? Il giudizio e il castigo di Dio stanno rivelando la tua ribellione e corruzione? Possono purificare ed espellere le cose luride e corrotte che sono dentro di te? Se non ci fosse alcun giudizio e castigo, cosa ne sarebbe di te? Riconosci davvero il fatto che Satana ti abbia corrotto fin nel profondo del tuo essere? Oggi dovreste equipaggiarvi di queste cose e conoscerle bene.

Credere in Dio oggigiorno non è la fede che potreste immaginare, cioè che basti leggere le parole di Dio, pregare, cantare, danzare, compiere il vostro dovere, e condurre una vita di normale umanità. La fede potrebbe essere davvero così semplice? Ciò che conta sono i risultati: non quanti modi hai di fare le cose, ma il modo preciso in cui puoi ottenere i migliori risultati. Forse sai portare a esempio le parole di Dio ed esprimere un po’ della tua conoscenza, ma quando le accantoni non hai niente da dire. Ciò dimostra che sei solo capace di esporre lettere e dottrine ma non hai la conoscenza derivata dall’esperienza. Oggi è inammissibile che tu non colga ciò che è cruciale: è di vitale importanza per entrare nella realtà! Comincia ad allenarti nel modo seguente: prima di tutto, leggi le parole di Dio; acquista padronanza dei termini spirituali in esse contenuti; trova le visioni principali; identifica le parti che attengono alla pratica; riunisci tutti questi elementi tra loro, uno a uno; accedi a essi nell’ambito della tua esperienza. Queste sono le cose principali che devi cogliere. La pratica più cruciale quando ci si nutre delle parole di Dio è questa: dopo aver letto un capitolo delle parole di Dio, devi essere capace di individuare le parti principali concernenti le visioni, nonché le parti principali concernenti la pratica; usa le visioni come fondamento e la pratica come guida nella vita. Questo è ciò che vi manca più di tutto, ed è anche la vostra maggiore difficoltà: raramente nei vostri cuori vi prestate attenzione. In generale, tutti voi esistete in uno stato di indolenza, immotivati, riluttanti a compiere un qualsiasi sacrificio di persona, oppure aspettate passivamente. Alcuni addirittura si lamentano, non comprendono gli obiettivi e il significato dell’opera di Dio, e per loro è difficile perseguire la verità. Tali persone detestano la verità e alla fine saranno eliminate. Nessuna di loro può essere resa perfetta, e nessuna potrà sopravvivere. Se le persone non hanno un po’ di determinazione per resistere alle forze di Satana, non c’è speranza per loro!

L’efficacia o meno della vostra ricerca viene misurata sulla base di ciò che possedete adesso. Questo è il parametro usato per determinare il vostro esito, cioè esso viene rivelato dai sacrifici che avete compiuto e dalle cose che avete fatto. Il vostro esito sarà reso noto dalla vostra ricerca, dalla vostra fede, e da ciò che avete fatto. Tra di voi ci sono molti che non è possibile salvare, perché oggi è il giorno in cui si rivelano gli esiti delle persone, e Io non opererò in modo insensato: non condurrò nella nuova età coloro che non possono essere salvati. Ci sarà un momento in cui la Mia opera sarà terminata. Non opererò su quei cadaveri inerti e ripugnanti che non possono essere salvati; oggi è il tempo degli ultimi giorni della salvezza dell’uomo e non compirò alcuna opera inutile. Non inveire contro il Cielo e la terra, la fine del mondo sta arrivando, ed è inevitabile. Le cose sono giunte a questo punto, e non c’è niente che tu, in quanto essere umano, possa fare per fermarle, non puoi cambiarle a tuo piacimento. Ieri, non hai pagato un prezzo per ricercare la verità e non sei stato leale; oggi, è venuto il tempo in cui non puoi essere salvato; domani, sarai eliminato, e per te non ci sarà alcun margine di salvezza. Anche se il Mio cuore è tenero e sto facendo del Mio meglio per salvarti, se tu non lotti per tuo conto e non pensi affatto a te stesso, questo cosa ha a che fare con Me? Coloro che pensano solo alla loro carne e amano le comodità, coloro che credono solo in apparenza, che si impegnano nella medicina malefica e nella stregoneria, coloro che sono promiscui, cenciosi e straccioni, coloro che rubano i sacrifici a Jahvè e i Suoi beni, coloro che amano le tangenti, che sognano pigramente di ascendere al cielo, coloro che sono arroganti e presuntuosi e lottano solo per la fama e le ricchezze personali, coloro che diffondono parole insolenti, che bestemmiano Dio Stesso, coloro che non fanno altro che emettere giudizi contro Dio Stesso, denigrandoLo, coloro che si coalizzano con altri e cercano l’indipendenza, che si innalzano al di sopra di Dio, la gioventù frivola, e uomini e donne di mezza età e anziani intrappolati nel vizio, uomini e donne che godono della fama e della ricchezza personali e inseguono il prestigio in mezzo agli altri, persone impenitenti che sono intrappolate nel peccato: non sono forse, tutti questi, impossibili da salvare? Dissolutezza, peccaminosità, medicina malefica, stregoneria, bestemmie e parole impudenti sfuggono a ogni vostro controllo, e in mezzo a voi la verità e le parole di vita vengono calpestate, e la lingua santa viene profanata. Voi Gentili, gonfi di sozzura e disobbedienza! Quale sarà il vostro esito finale? Come osano continuare a vivere coloro che amano la carne, che commettono gli atti malvagi della carne, e che sono intrappolati nella dissolutezza? Non sai forse che persone come voi sono vermi al di là di ogni salvezza? Che cosa vi autorizza a chiedere questo e quello? Fino a oggi, non c’è stato il benché minimo cambiamento in coloro che non amano la verità ma solo la carne, e quindi tali persone come potrebbero essere salvate? Coloro che non amano la via della vita, che non esaltano Dio e non Gli rendono testimonianza, che tramano a motivo del proprio prestigio, che si autocelebrano, non sono sempre gli stessi, ancora oggi? Che valore avrebbe la loro salvezza? Il fatto che tu possa essere salvato non dipende dalla tua anzianità di servizio o da quanti anni tu stia lavorando, tanto meno da quante credenziali tu abbia. Piuttosto, dipende dalla tua ricerca, se ha portato frutti. Dovresti sapere che i salvati sono gli “alberi” che portano frutto, non quelli rigogliosi di fogliame e di fiori ma che non portano frutto. Anche se hai passato molti anni a girare per le strade, cosa significa? Dov’è la tua testimonianza? La tua riverenza per Dio è di molto inferiore all’amore per te stesso e per i tuoi desideri lascivi: un individuo così non è un degenerato? Come potresti essere un campione e modello di salvezza? La tua natura è incorreggibile, sei troppo ribelle, non puoi essere salvato! Persone del genere non saranno forse eliminate? Il tempo in cui termina la Mia opera non è forse il tempo in cui giunge il tuo ultimo giorno? Ho operato tanto e pronunciato così tante parole tra di voi: quante sono entrate nelle vostre orecchie? A quante cose avete mai obbedito? Il momento in cui la Mia opera terminerà sarà anche quello in cui smetterai di opporti a Me e di ergerti contro di Me. Mentre Io opero, voi agite costantemente contro di Me, non vi attenete mai alle Mie parole. Io compio la Mia opera, e tu fai il tuo “lavoro”, ti costruisci il tuo piccolo regno. Non siete altro che un branco di volpi e cani, tutto ciò che fate è contro di Me! Cercate sempre di attrarre nelle vostre grinfie coloro che amano solo voi: dov’è la vostra riverenza? Tutto ciò che fate è ingannevole! Non avete alcuna obbedienza né riverenza, tutto ciò che fate è ingannevole e blasfemo! Persone simili possono forse essere salvate? Gli uomini sessualmente immorali, lussuriosi, vogliono sempre attrarre a sé meretrici civettuole per il loro piacere. Non salverò nel modo più assoluto tali demoni sessualmente immorali. Vi odio luridi demoni, la vostra dissolutezza e la vostra civetteria vi faranno precipitare nell’inferno. Che avete da dire a vostra difesa? Voi, luridi demoni e spiriti malvagi, siete odiosi! Siete disgustosi! Come potrebbe tale immondizia essere salvata? Coloro che sono intrappolati nel peccato possono ancora essere salvati? Oggi questa verità, questa via e questa vita non vi attirano; piuttosto, siete attratti dalla peccaminosità, dai soldi, dal prestigio, dalla fama e dal guadagno, dai piaceri della carne, dalla bellezza degli uomini e dal fascino delle donne. Che cosa vi rende idonei a entrare nel Mio Regno? La vostra immagine è anche più grande di quella di Dio, il vostro prestigio è più elevato del Suo, per non parlare della vostra fama tra gli uomini: siete diventati idoli che le persone adorano. Non sei forse diventato l’arcangelo? Nel momento in cui gli esiti delle persone saranno rivelati, e sarà anche il momento in cui l’opera di salvezza si avvicinerà al termine, molti di voi saranno cadaveri senza possibilità di salvezza e dovranno essere eliminati. Durante l’opera di salvezza, sono gentile e buono verso tutti. Quando l’opera terminerà, verrà rivelato l’esito dei diversi tipi di persone e, a quel punto, non sarò più gentile e buono, perché l’esito delle persone sarà stato rivelato, ognuno sarà stato classificato secondo la sua specie, e non avrà più senso compiere qualsiasi ulteriore opera di salvezza, perché l’età della salvezza sarà passata e, come tale, non tornerà più.

Pagina precedente:Pratica (6)

Pagina successiva:Pratica (8)

Contenuti correlati

  • Capitolo 18

    Ogni animale viene rivelato nella sua vera forma da un lampo di luce. Così pure, illuminati dalla Mia luce, gli esseri umani hanno riacquistato la san…

  • Il cammino… (1)

    Nella propria vita, nessuno sa che genere di ostacoli incontrerà, né sa a che genere di raffinamento sarà sottoposto. Per qualcuno avverrà in campo la…

  • Come Pietro arrivò a conoscere Gesù

    Durante il tempo trascorso insieme a Gesù, Pietro notò in Lui molte caratteristiche amabili, molti aspetti degni di essere emulati e molti che lo appa…

  • Capitolo 29

    Nel giorno in cui tutte le cose furono risuscitate, Io scesi tra gli uomini e trascorsi splendidi giorni e splendide notti con loro. Solo a questo pun…