L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Perché Dio deve giudicare e castigare le persone?

Parole di Dio attinenti:

Benché Gesù compia molte cose tra gli uomini, ha soltanto completato la redenzione di tutta l’umanità, Si è sacrificato per il peccato dell’uomo e non ha liberato l’uomo dalla sua indole corrotta. Salvare completamente l’uomo dall’influenza di Satana non solo ha comportato il fatto che Gesù Si facesse carico dei peccati dell’uomo come sacrificio per i peccati, ma ha anche richiesto che Dio compisse un’opera maggiore per liberare completamente l’uomo dalla sua indole corrotta da Satana. E perciò, dopo che all’uomo sono stati perdonati i peccati, Dio Si è nuovamente incarnato per condurlo verso l’età nuova, e ha iniziato l’opera di castigo e giudizio, e quest’opera ha introdotto l’uomo in un regno più elevato. Tutti coloro che ubbidiscono al Suo dominio godranno di una verità superiore e riceveranno maggiori benedizioni. Vivranno realmente nella luce e guadagneranno la verità, la via e la vita.

dall’Introduzione a La Parola appare nella carne

Prima che l’uomo fosse redento, molti dei veleni di Satana si erano già insinuati in lui. Dopo millenni di corruzione satanica, l’uomo ha già dentro di sé una natura che resiste a Dio. Quando egli è stato redento, dunque, questa non è altro che redenzione, in cui l’uomo viene comprato a caro prezzo, ma la natura velenosa dentro di lui non è stata eliminata. Un uomo così contaminato deve subire un cambiamento prima di essere degno di servire Dio. Attraverso quest’opera di giudizio e di castigo, l’uomo arriverà a conoscere appieno la sostanza sudicia e corrotta dentro di sé e sarà in grado di cambiare completamente e di diventare puro. Solo in questo modo egli può essere degno di tornare davanti al trono di Dio. Tutta l’opera compiuta in questo giorno serve a rendere puro e a cambiare l’uomo; attraverso il giudizio e il castigo tramite la parola, e attraverso il raffinamento, egli può rigettare la propria corruzione ed essere reso puro. Anziché considerare questa fase dell’opera quella della salvezza, sarebbe più appropriato dire che è l’opera della purificazione. In verità, questa fase è quella della conquista nonché la seconda fase della salvezza.

da “Il mistero dell’incarnazione (4)” in La Parola appare nella carne

Tu sai solo che Gesù scenderà negli ultimi giorni, ma come scenderà esattamente? Un peccatore come voi, che è stato redento ma non cambiato o perfezionato da Dio, è in grado di essere compatibile con la volontà di Dio? Per te, che sei ancora dominato dal tuo vecchio io, è vero che sei stato salvato da Gesù e non sei considerato peccatore grazie alla salvezza di Dio, ma questo non dimostra che tu non sia peccaminoso e non sia impuro. Come puoi essere santo, se non sei stato trasformato? Dentro di te sei assediato dall’impurità, dall’egoismo e dalla cattiveria, eppure vuoi ancora discendere con Gesù e avere una simile fortuna! Hai saltato un passaggio della tua fede in Dio: sei stato solo redento, non sei stato trasformato. Perché tu sia secondo il cuore di Dio, l’opera di trasformazione e di purificazione deve essere compiuta personalmente da Lui; se sei solo redento, non sarai in grado di raggiungere la santità. Di conseguenza, non sarai qualificato per prendere parte alle sante benedizioni di Dio, perché hai saltato un passaggio nell’opera di Dio per la gestione dell’uomo, ossia il passaggio principale per la trasformazione e la perfezione. Pertanto tu, peccatore che è stato solo redento, non puoi ricevere direttamente l’eredità di Dio.

da “Riguardo all’appellativo e all’identità” in La Parola appare nella carne

Come realizza Dio la perfezione nell’uomo? Attraverso la Sua indole giusta. L’indole di Dio consta principalmente di giustizia, ira, maestà, giudizio e maledizione, e la Sua perfezione dell’uomo avviene principalmente attraverso il Suo giudizio. Alcune persone non comprendono e si chiedono come mai Dio sia in grado di rendere perfetto l’uomo solo attraverso il Suo giudizio e la Sua maledizione. Affermano: “Se Dio dovesse maledire l’uomo, questo non morirebbe? Se Dio dovesse giudicare l’uomo, quest’ultimo non sarebbe condannato? Allora, come può essere reso comunque perfetto?” Queste sono le parole delle persone che non conoscono l’opera di Dio. Ciò che Egli maledice è la disobbedienza dell’uomo e ciò che giudica sono i suoi peccati. Anche se parla con severità e senza la minima sensibilità, Egli rivela tutto ciò che si trova nell’uomo, e con queste parole dure palesa ciò che è essenziale nell’uomo; tuttavia, attraverso tale giudizio gli dona una conoscenza profonda dell’essenza della carne, e perciò l’uomo si sottomette all’obbedienza davanti a Dio. La carne dell’uomo è composta dal peccato, da Satana, è ribelle ed è l’oggetto del castigo di Dio e perciò, per consentire all’uomo di conoscere sé stesso, le parole del giudizio di Dio devono colpirlo e deve essere usato ogni tipo di raffinamento; soltanto allora la Sua opera sarà efficace.

Dalle parole pronunciate da Dio si può notare che Egli ha già condannato la carne dell’uomo. Queste, dunque, sono parole dettate dalla maledizione? Le parole pronunciate da Dio rivelano la vera personalità dell’uomo, e attraverso tale rivelazione egli è giudicato, e quando capisce di non essere in grado di compiere la Sua volontà, prova dolore e rimorso, si sente in debito verso Dio e inadeguato alla Sua volontà. Ci sono delle volte in cui lo Spirito Santo ti educa da dentro e questa disciplina viene dal giudizio di Dio; ci sono volte in cui Dio ti rimprovera e ti nasconde il Suo volto, quando non ti presta attenzione e non opera dentro di te, castigandoti silenziosamente per raffinarti. L’opera di Dio nell’uomo consiste principalmente nel rendere chiara la Sua indole giusta. In definitiva, che testimonianza rende l’uomo a Dio? Testimonia che Dio è il Dio giusto, che la Sua indole è giustizia, ira, castigo e giudizio; l’uomo è testimone della Sua indole giusta. Dio usa il Suo giudizio per rendere perfetto l’uomo, lo ama e lo salva, ma quante cose contiene il Suo amore? C’è giudizio, maestà, ira e maledizione. Sebbene Dio abbia maledetto l’uomo in passato, non lo ha gettato nell’abisso, ma ha usato questi strumenti per raffinare la sua fede; non ha condannato a morte l’uomo, ma ha agito per renderlo perfetto. L’essenza della carne è ciò che è di Satana, Dio ha detto esattamente questo, ma le cose realizzate da Dio non vengono completate secondo le Sue parole. Ti maledice in modo che tu possa amarLo e in modo che tu possa conoscere l’essenza della carne; ti castiga affinché tu possa rimanere vigile, per permetterti di conoscere le tue mancanze e la tua totale indegnità. Quindi le maledizioni, il giudizio, la maestà e l’ira di Dio hanno tutti lo scopo di rendere perfetto l’uomo. Tutto ciò che Egli compie in questi giorni e l’indole giusta che Egli rende chiara a voi, hanno lo scopo di rendere perfetto l’uomo e questo è il Suo amore.

da “Solamente affrontando prove dolorose puoi conoscere l’amabilità di Dio” in La Parola appare nella carne

In verità, l’opera che viene svolta in questo momento è far sì che le persone rinneghino Satana, rinneghino il loro vecchio antenato. Tutti i giudizi emessi dalla parola mirano a smascherare l’indole corrotta dell’umanità e a permettere alle persone di comprendere l’essenza della vita. Tutti questi ripetuti giudizi trapassano il cuore delle persone. Ogni giudizio ha un diretto impatto sul loro destino e ha lo scopo di ferire i loro cuori, così che possano liberarsi da tutte quelle cose e arrivare a scoprire, in tal modo, la vita, conoscere questo mondo corrotto e conoscere anche la saggezza e l’onnipotenza di Dio, nonché questo genere umano corrotto da Satana. Maggiore il numero di questo tipo di castighi e di giudizi, maggiore la possibilità che il cuore dell’uomo venga ferito e che il suo spirito si possa risvegliare. Il risveglio dello spirito di questo genere di persone estremamente corrotte e profondamente ingannate è lo scopo di tale tipo di giudizio. L’uomo non ha spirito, cioè, il suo spirito è morto molto tempo fa ed egli non sa che esiste un paradiso, non sa che esiste un Dio, e certamente non sa che si sta struggendo nell’abisso della morte; come potrebbe mai sapere di stare vivendo in questo malvagio inferno sulla terra? Come potrebbe mai sapere che questo suo putrido cadavere è caduto, a causa della corruzione di Satana, nell’Ade della morte? Come potrebbe mai sapere che tutto ciò che appartiene alla terra è stato da lungo tempo corrotto oltre ogni possibilità di rimedio da parte dell’umanità? E come potrebbe mai sapere che il Creatore è tornato sulla terra oggi alla ricerca di un gruppo di persone corrotte che Egli possa salvare? Persino dopo aver sperimentato ogni possibile processo di raffinamento e di giudizio, l’ottusa coscienza dell’uomo reagisce ancora a stento e si dimostra praticamente insensibile. L’umanità è così degenerata! Sebbene questo tipo di giudizio sia come grandine crudele che cade dal cielo, è di enorme beneficio per l’uomo. Se non fosse per questo tipo di giudizio, non ci sarebbero risultati di sorta e sarebbe del tutto impossibile salvare le persone dall’abisso della miseria. Se non fosse per questa opera, sarebbe estremamente difficile per le persone emergere dall’Ade, poiché i loro cuori sono morti molto tempo fa e il loro spirito è stato, molto tempo fa, calpestato da Satana. Salvare voi che siete caduti nella più profonda voragine della degenerazione richiede uno strenuo richiamo, uno strenuo giudizio, e solo allora i vostri cuori di ghiaccio si risveglieranno.

da “Solo l’uomo portato a perfezione può vivere una vita densa di significato” in La Parola appare nella carne

Dio compie l’opera di giudizio e castigo in modo che l’uomo possa conoscerLo e per amore della Sua testimonianza. Senza il Suo giudizio sull’indole corrotta dell’uomo, l’uomo non conoscerebbe la Sua indole giusta che non permette alcuna offesa, e che non può trasformare la sua conoscenza di vecchia data di Dio in una nuova conoscenza. Per amore della Sua testimonianza e per amore della Sua gestione, Egli Si manifesta totalmente, permettendo così all’uomo di raggiungere la conoscenza di Dio e cambiare la sua indole e portare la sonora testimonianza a Dio mediante la Sua apparizione davanti a tutti.

da “Soltanto coloro che conoscono Dio possono renderGli testimonianza” in La Parola appare nella carne

Sono già arrivati gli ultimi giorni. Tutte le cose nel creato saranno classificate in base al loro tipo, e divise in diverse categorie secondo la loro natura. Questo è il momento in cui Dio rivela l’esito finale dell’umanità e la sua destinazione. Se gli uomini non si sottopongono al castigo e al giudizio, allora non ci sarà modo di smascherare la loro disubbidienza e iniquità. Solo attraverso il castigo e il giudizio può essere rivelato l’esito finale di tutto il creato. L’uomo mostra il suo vero volto unicamente quando è castigato e giudicato. Il male sarà messo con il male, il bene con il bene, e tutta l’umanità sarà classificata in base al tipo. Attraverso il castigo e il giudizio sarà rivelato l’esito finale di tutto il creato, affinché il male sia punito e il bene ricompensato, e tutti gli esseri umani siano soggetti al dominio di Dio. Tutta quest’opera deve essere compiuta attraverso il giusto castigo e giudizio. Poiché la corruzione dell’uomo ha raggiunto il suo culmine e la sua disubbidienza è divenuta estremamente grave, solo l’indole giusta divina, che si compone principalmente di castigo e giudizio e si rivela durante gli ultimi giorni, è in grado di trasformare pienamente l’uomo e renderlo completo. Solo un’indole siffatta può smascherare il male e così punire severamente tutti gli iniqui.

da “La visione dell’opera di Dio (3)” in La Parola appare nella carne

L’essenza dell’opera di castigo e di giudizio operati da Dio consiste nel purificare l’umanità, ed è in vista del giorno del riposo finale. Altrimenti, l’intera umanità non sarà in grado di seguire i propri simili o di entrare nel riposo. Tale opera è il solo percorso possibile affinché l’umanità abbia accesso al riposo. Solo l’opera di purificazione di Dio monderà l’umanità della sua ingiustizia, e solo la Sua opera di castigo e di giudizio porterà alla luce gli atti di disobbedienza compiuti all’interno dell’umanità, separando così coloro che possono essere salvati da coloro che non possono esserlo, e coloro che rimarranno da coloro che non rimarranno. Quando la Sua opera sarà compiuta, le persone che rimarranno verranno purificate e godranno di un’ancor più meravigliosa seconda vita umana sulla terra, entrando a far parte di un regno più elevato dell’umanità; in altre parole, entreranno nel giorno del riposo dell’umanità e vivranno insieme a Dio. Quanto a coloro che non possono rimanere, dopo essere stati sottoposti al castigo e al giudizio, le loro forme originarie verranno interamente rivelate; e dopo di ciò saranno interamente distrutti e, al pari di Satana, non sarà loro ulteriormente concesso di vivere sulla terra. L’umanità del futuro non conterrà più alcuna traccia di questo genere di persone; tali persone non sono adatte ad entrare nella terra del riposo definitivo, né sono adatte ad entrare nel giorno del riposo che Dio e l’uomo condivideranno, poiché sono oggetto della punizione e poiché sono i malvagi, e non coloro che sono giusti. […] La Sua opera definitiva di punire il male e di ricompensare il bene è interamente compiuta al fine di purificare completamente tutta l’umanità, così da condurre nel riposo eterno un’umanità interamente santa. Questa fase della Sua opera è la più cruciale. È la fase finale dell’intera Sua opera di gestione.

da “Dio e l’uomo entreranno nel riposo insieme” in La Parola appare nella carne

Estratti di sermoni e di condivisioni per la consultazione:

Perché Dio deve giudicare e castigare il genere umano corrotto e qual è il significato di tale giudizio e castigo divino? Questa verità è particolarmente importante perché riguarda la verità concernente le visioni dell’opera di Dio. Se le persone mancano di visione nella loro fede, non sanno come credere in Dio; anche se credono in Dio, sono incapaci di scegliere la via giusta. Allora che senso avrebbe il giudizio e il castigo di Dio verso l’umanità corrotta che Gli oppone resistenza e Lo tradisce? Innanzitutto dobbiamo essere chiari su questo: Dio è il Creatore, e ha l’autorità di governare, giudicare e castigare il creato. Inoltre, l’indole di Dio è giusta e santa. Egli non consente a coloro che Gli oppongono resistenza e Lo tradiscono di vivere in Sua presenza. Dio non consente a ciò che è sporco e corrotto di esistere al Suo cospetto. Di conseguenza, il giudizio e il castigo divino dell’umanità corrotta è giusto e opportuno, ed è determinato dall’indole di Dio. Tutti sappiamo che Dio è giusto, che Dio è la verità. Lo abbiamo già visto dall’indole che Egli rivela. Tutte le Sue parole sono verità. Egli ha creato i cieli e la terra e tutte le cose attraverso le Sue parole. Le parole di Dio sono in grado di creare tutto, e sono anche la verità che può giudicare ogni cosa. Dio sta compiendo l’opera di giudizio e castigo dell’umanità corrotta negli ultimi giorni. Alcuni potrebbero chiedersi: “Dio ha mai compiuto quest’opera prima d’ora?” Egli in realtà ha compiuto una consistente opera di giudizio e castigo; è solo che nessuno vi ha assistito. Prima dell’esistenza degli esseri umani, Satana oppose resistenza a Dio e Lo tradì; come fu giudicato? Dio lo bandì precipitandolo sulla terra, e tutti gli angeli che lo avevano seguito furono anch’essi spediti sulla terra insieme a lui. Dio li cacciò sulla terra dal cielo. Questo non fu forse un giudizio contro Satana? Fu un giudizio, nonché un castigo. Quindi, prima che esistessero gli esseri umani, Dio aveva già giudicato e castigato Satana. Possiamo leggerlo nella Bibbia. Prima che il genere umano esistesse, vi erano altri esseri umani o altre creature che subirono il giudizio e il castigo di Dio? Possiamo affermare con certezza che tutti coloro che furono annientati da Dio erano persone che avevano opposto resistenza e si erano ribellate a Lui, e che furono tutte soggette al Suo giudizio e castigo. Pertanto, il giudizio e castigo divino ha continuato a esistere da quando Dio creò i cieli e la terra e tutte le cose. Questo è un singolo aspetto dell’opera di Dio nel governare tutte le cose, in quanto la Sua indole è immutabile – non può mai cambiare. Possiamo vedere che da quando gli esseri umani esistono, hanno tradito Dio e seguito Satana; tutti vivono sotto il peso della maledizione di Dio. Tante persone sono morte sotto il castigo divino a causa delle loro azioni malvagie, e alcune sono state annientate. Molte credevano in Dio eppure Gli opponevano resistenza, e alla fine sono state tutte distrutte. Alcune sono state punite nel regno spirituale, mentre altre sono state castigate ancora in vita. Ecco perché il genere umano ha riepilogato in tal modo: “Il bene verrà ricompensato con il bene, il male con il male”. Si tratta del giudizio e del castigo di Dio. L’opera di giudizio e castigo di Dio negli ultimi giorni è per la salvezza dell’umanità corrotta. Nell’accettare l’opera di Dio, accettiamo anche il Suo giudizio e castigo. Tutti coloro che si ribellano a Dio e Gli disobbediscono mentre subiscono la Sua opera, ricevono il Suo giudizio e castigo. Le persone sono per lo più soggette al giudizio e castigo delle parole di Dio, ma a volte ricevono anche il giudizio e il castigo di eventi concreti che si abbattono su di loro, nonché le punizioni di Dio. Tutti lo abbiamo visto. Alcuni si domandano: “I miscredenti non hanno mai accettato l’opera di giudizio e castigo di Dio, dunque riusciranno a evitarla?”. A prescindere dal fatto che gli uomini accettino o meno l’opera di Dio negli ultimi giorni, saranno tutti soggetti al Suo giudizio e castigo. Nessuno può sfuggirvi – questo è un dato di fatto. Quanti nella religione non hanno accettato il giudizio e il castigo di Dio, non possono comunque evitarlo. Nessuno può sfuggire al castigo che Dio ha predeterminato per l’uomo – è solo una questione di tempo, perché tutti hanno il proprio esito individuale, e anche tale esito è determinato da Dio. Possiamo vedere quale tipo di giudizio e castigo riceve ogni persona dal suo esito finale. Alcune accettano il giudizio e il castigo divino, ottengono la purificazione da Dio, si volgono completamente a Lui, e il loro esito è una buona destinazione: entrare nel Regno e guadagnare la vita eterna. Quel tipo di persona ottiene la salvezza. Coloro che non accettano il giudizio e il castigo divino, ossia coloro che non accettano l’opera di Dio, alla fine soffriranno la perdizione e l’annientamento. Questo è il loro giudizio e il castigo che è stato predeterminato da Dio, così come il loro esito finale che è stato stabilito dal giudizio e dal castigo divino. Attualmente ci sono molti leader all’interno della comunità religiosa che oppongono resistenza a Dio – qual sarà il loro esito finale? Se non si pentono, alla fine sono destinati a sprofondare nella distruzione e nella perdizione, poiché nessuno può evitare il giudizio e il castigo divino. Questo è indubbio. Abbiamo accettato il giudizio e il castigo di Dio, il che significa che abbiamo accettato l’opera di salvezza di Dio per il genere umano. Accettiamo e viviamo il giudizio e il castigo di Dio in modo positivo, sviluppando il vero pentimento, raggiungendo alla fine la conoscenza di Dio e la trasformazione della nostra indole di vita. Per noi, questo tipo di giudizio e castigo è la nostra salvezza. Per quanto riguarda coloro che si rifiutano di accettarlo, il loro esito finale sarà la punizione, e alla fine dovranno affrontare la perdizione e la distruzione. Questa è la conseguenza del sottrarsi al giudizio e al castigo di Dio.

da “Dio che realizza l’opera in diversi modi per salvare l’umanità ha un significato straordinario” in Sermoni e comunicazioni sull’ingresso nella vita III

Contenuti correlati