L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Da dove viene il Lampo da Levante?

1358

il Lampo da Levante

La maggior parte dei seguaci del Signore Gesù Cristo ha sentito parlare del Lampo da Levante dai propri pastori, anziani o predicatori, ma in effetti nessuno sa da dove sia venuto il Lampo da Levante. Quando si tratta dell’origine del Lampo da Levante, ognuno ha la sua opinione: alcuni credono che non sia niente di più di una nuova denominazione nel cristianesimo, altri lo considerano ingiustamente una “eresia” o una “setta malvagia”. La gente ha queste idee assurde perché non conosce l’opera di Dio.

L’opera di Dio andrà avanti per sempre. L’uomo non riconosce il principio che l’opera di Dio è sempre nuova e mai vecchia o che il proposito della Sua opera è salvare l’uomo e, inoltre, l’uomo ha un’arrogante e ostinata indole satanica. È per questo che, ogni volta che Dio comincia una nuova opera, Egli incorre sempre in blasfemia, persecuzione e accuse da parte del mondo religioso che resta testardamente attaccato alla vecchia via. Per quanto riguarda coloro che accettano la nuova opera di Dio e diffondono la vera via, essi vengono sommersi da tutta una serie di accuse infondate e nomi volgari. Il Nuovo Testamento della Bibbia riporta questa verità: al fine di salvare l’uomo dal rischio di venire punito per la sua incapacità di osservare la legge, nell’Età della Grazia Dio Si è incarnato e ha cominciato l’opera di redenzione. A quel tempo, quando il Signore Gesù svolgeva la Sua opera in Giudea, compiendo molti miracoli – curando i malati e scacciando i demoni – Egli donò alla gente abbondanti grazie ed espresse molte verità, facendo abbastanza per provare che Egli era davvero e del tutto Dio Stesso, che Egli era il Messia, coma predetto. Ma i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei non credevano che Egli fosse il Messia da loro lungamente atteso e, invece, Lo diffamarono, Lo giudicarono, e condannarono l’opera del Signore Gesù come “eresia” e “setta”. A Nazareth il Signore Gesù fu allevato e cominciò la Sua opera. Per questo diedero a Lui e ai Suoi seguaci l’appellativo di “setta dei Nazareni” e accusarono l’apostolo Paolo di essere un capobanda (vedi Atti 24:5). Cosa ci dice questo? I nostri fratelli e sorelle che credono nel Signore sanno che l’opera del Signore Gesù in Giudea fu eseguita interamente secondo il piano di gestione di Dio Stesso, al fine di dare inizio all’Età della Grazia e di cominciare la nuova opera di redenzione dell’uomo. A prescindere da chi fosse ebreo o Gentile, zelota o sadduceo, che era davvero assetato e alla ricerca della vera via poteva ottenere l’assoluzione seguendo il Signore Gesù, l’unico vero Dio. Dio non ebbe mai bisogno né istituì alcuna denominazione, organizzazione o setta, tanto meno una “setta dei Nazareni”. Perciò, l’eresia, cioè la “setta dei Nazareni”, è in realtà una diceria ideata per attaccare e incastrare il Signore Gesù e condannare la Sua opera, una diceria fabbricata dai sommi sacerdoti, dagli scribi e dai farisei che “servivano” Jahvè Dio nel tempio. Infine, fu a causa dell’inganno e del controllo di questi “servitori di Dio” che gli ebrei li seguirono quando inchiodarono il Signore Gesù alla croce, offendendo l’indole di Dio e incorrendo nella Sua punizione, causando a Israele 2000 anni di distruzione.

Allo stesso modo − al fine di consentire all’uomo di sfuggire dal commettere ciclicamente peccati solo per confessarli, per poi continuare a peccare di nuovo, di liberarsi completamente dell’indole corrotta di Satana, di sbarazzarsi della sua natura peccaminosa e raggiungere la santità, di conseguire veramente la salvezza di Dio. Negli ultimi giorni, Dio Si è incarnato ancora una volta e ha espresso la verità per giudicare e castigare l’umanità corrotta. Con la Sua nuova opera, Egli sta completamente purificando e salvando l’uomo. Attraverso il giudizio, il castigo, le prove e l’affinamento delle parole di Dio, i fratelli e le sorelle che accettano il Vangelo di Dio degli ultimi giorni e si tengono al passo con la Sua nuova opera vedono chiaramente che il Dio Onnipotente che esprime queste verità negli ultimi giorni è Signore Gesù ritornato e, dal profondo dei loro cuori, gioiscono e Lo lodano, sentendo profondamente la straordinaria grandezza dell’essere innalzati e della Sua salvezza. Quindi, per restituire l’amore di Dio, per permettere ad ancora più persone di poter seguire le orme di Dio e ritornare alla Sua casa, essi vanno ad annunciare la buona notizia a tutti coloro che attendono con impazienza il ritorno del Signore Gesù. Dicono loro che il Signore Gesù Si è già incarnato ancora una volta ed è ritornato nel mondo, in Cina, all’est, mettendo fine all’Età della Grazia e inaugurando l’Età del Regno. Egli ha dato inizio a una nuova, più elevata opera di giudizio e purificazione dell’uomo. Essi annunciano loro che Dio ha ora realizzato il capitolo 24, verso 27, del Vangelo di Matteo: “perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo”. La verità portata da Dio questa volta è perfino più elevata di prima, poiché svela i misteri della Sua opera dalla creazione agli ultimi giorni, riunisce tutte le verità sulla purificazione e sulla salvezza dell’umanità e le dona all’uomo, e i fratelli e le sorelle che credono veramente in Dio vengono a frotte verso la luce. E, negli ultimi giorni, il tempo dell’opera di mietitura di Dio è breve, la velocità è elevata e, come un lampo, nell’arco di poco più di dieci anni, il Vangelo del Regno di Dio si è diffuso ampiamente nella Cina continentale e si sta espandendo in tutti i paesi e le regioni del mondo. Eppure, di fronte alla nuova opera di Dio che non si accorda con le nozioni dell’uomo, le persone arroganti e ipocrite appartenenti a varie confessioni religiose restano testardamente ancorate alle vecchie vie. Coloro che non riescono a tenere il passo con la nuova opera di Dio non solo non cercano o non indagano la vera via, ma fanno anche storie riguardo alla profezia biblica così come viene riferita dai fratelli e sorelle che testimoniano l’opera di Dio degli ultimi giorni. Essi lanciano accuse folli, giudicando e diffamando la Chiesa di Dio Onnipotente come la “Setta del Lampo da Levante”. E in ogni aspetto si comportano esattamente come i circoli religiosi giudaici di un tempo, attaccando, diffamando e condannando i discepoli e gli apostoli del Signore Gesù in quanto appartenenti alla “setta dei nazareni”. Che possano opporsi all’opera di Dio degli ultimi giorni e attaccarla così, che possano impedire alla gente di seguire le orme di Dio e di obbedire alla Sua opera: non è proprio esattamente come facevano un tempo i farisei, resistendo a Cristo e condannandoLo? L’essenza di queste azioni non è semplicemente l’odio della verità e la bestemmia contro lo Spirito Santo?

Se Dio Onnipotente non pronunciasse la Sua parola e non svelasse i misteri, non capiremmo mai veramente il significato della profezia “perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente”. Dio Onnipotente dice: “Quando tutti prestano attenzione, quando tutte le cose sono rinnovate e rivitalizzate, quando ogni persona si sottomette a Dio senza riserve ed è disposta a addossarsi la pesante responsabilità del fardello di Dio, è il momento in cui esce il lampo da Levante, illuminando tutto da oriente a occidente, terrorizzando tutta la terra con l’arrivo di questa luce; e in questo momento Dio di nuovo comincia la Sua nuova vita. […] Vale a dire, nel Levante del mondo, da quando ha inizio la testimonianza di Dio Stesso a quando Egli comincia a operare, a quando la divinità comincia a esercitare il potere sovrano su tutta la terra, questa è la saetta splendente del lampo da Levante, che come non mai ha rischiarato l’intero universo. Quando i paesi della terra diventano il Regno di Cristo, è il momento in cui l’intero universo è illuminato. Questo è il momento in cui esce il lampo da Levante: il Dio incarnato comincia a operare e inoltre parla direttamente nella divinità. Si può dire che quando Dio comincia a parlare in terra sia il momento in cui esce il lampo da Levante. Più precisamente, quando l’acqua di vita fluisce dal trono – quando hanno inizio i discorsi dal trono – è proprio il momento in cui hanno formalmente inizio i discorsi dei sette Spiriti” (“Interpretazione del dodicesimo discorso” in La Parola appare nella carne). “Sto compiendo la Mia opera nell’intero universo e, in Oriente, fragorosi tuoni risuonano senza posa, scuotendo tutte le nazioni e le confessioni. È la Mia voce che ha condotto tutti gli uomini nel presente. Farò sì che tutti gli uomini siano conquistati dalla Mia voce, che cadano in questa corrente e si prostrino innanzi a Me, poiché da molto tempo ho richiamato la Mia gloria da tutta la terra e l’ho rilasciata di nuovo in Oriente. Chi non desidera vedere la Mia gloria? Chi non attende con ansia il Mio ritorno? Chi non ha sete della Mia ricomparsa? Chi non si strugge per la Mia bellezza? Chi non verrebbe alla luce? Chi non guarderebbe alla ricchezza di Canaan? Chi non desidera il ritorno del Redentore? Chi non adora il Grande Onnipotente? La Mia voce si diffonderà su tutta la terra; desidero proferire più parole quando sarò di fronte al Mio popolo eletto. Come i potenti tuoni che scuotono montagne e fiumi, proferisco le Mie parole all’intero universo e al genere umano. Per questo le parole nella Mia bocca sono diventate il tesoro dell’uomo e tutti gli uomini serbano care le Mie parole. Il lampo balena dall’Oriente fino all’Occidente. Le Mie parole sono tali che l’uomo detesta rinunciarvi e allo stesso tempo le trova insondabili, ma tanto più se ne rallegra. Come bimbi appena nati, tutti gli uomini sono felici e in festa celebrando la Mia venuta. Per mezzo della Mia voce, condurrò tutti gli uomini dinanzi a Me. Da allora in poi, entrerò formalmente nella razza degli uomini così che essi verranno a venerarMi. Con la gloria che irradio e le parole nella Mia bocca, farò sì che tutti gli uomini vengano dinanzi a Me e vedano che il lampo balena dall’Oriente […] Poiché da molto tempo sono risorto e Mi sono allontanato dall’umanità, per poi riapparire nella gloria in mezzo agli uomini. Io sono Colui che è stato venerato per secoli infiniti prima d’ora, e sono anche l’infante abbandonato dagli Israeliti per secoli infiniti prima d’ora. Inoltre, sono Dio Onnipotente glorioso dell’epoca presente!” (“Il rombo dei sette tuoni – profezia che il Vangelo del Regno verrà diffuso nell’intero universo” in La Parola appare nella carne). Dalle parole di Dio Onnipotente possiamo vedere che l’opera e la parola di Dio negli ultimi giorni sono il lampo che risplende da levante. Il “lampo” è la grande luce, vale a dire la parola di Dio, la Sua via di giudicare e castigare gli uomini negli ultimi giorni. La frase “esce da levante” significa che viene dalla Cina, e “si vede fino a ponente” significa che giunge fino a occidente. Infine, “così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo” si riferisce a Dio che Si incarna, Si rivela per la prima volta e comincia la Sua opera in Cina, in oriente. Là Egli forma un gruppo di persone che Lo conoscono veramente ed esse sono i vincitori, come profetizzato nel libro dell’Apocalisse. Poi, attraverso queste persone, il Vangelo degli ultimi giorni si diffonderà in occidente, così che tutti possano ricevere la salvezza di Dio negli ultimi giorni. Questo è stato ottenuto ora, ed è una realtà che tutti possono vedere! Il lampo di levante (cioè, l’opera di giudizio di Dio durante gli ultimi giorni, in Cina) può permetterci di ricevere tutto l’amore e la salvezza che Dio dona all’uomo, di conoscere il vero volto di Dio e dà vita in noi a timore e devozione sincere nei confronti di Dio. Proprio come un lampo, la parola di Dio dà all’uomo luce e speranza. Tutti coloro che accettano il lampo da levante – l’opera di Dio negli ultimi giorni – possono testimoniarlo.

Ora, leggendo questo, credo che voi tutti abbiate una risposta chiara alla domanda su quale sia l’origine del Lampo da Levante. Dio è il Creatore dei cieli e della terra e di tutte le cose. Poiché l’uomo fu corrotto da Satana, Egli cominciò la Sua opera di salvezza dell’uomo. Dio desidera far sì che tutte le persone dell’universo vedano le Sue azioni, che tutte le fedi diventino una sola, in adorazione del Creatore. Poi Egli lascerà che tutti coloro che cercano veramente la Sua manifestazione e seguono le Sue orme raggiungano la purezza e conseguano la salvezza. Egli condurrà nel Regno queste persone che sono secondo il cuore di Dio, affinché riposino con Lui. Quindi, tutti quanti i nostri fratelli e sorelle che credono veramente in Dio e aspettano con ansia il ritorno del Signore Gesù dovrebbero mettere da parte le proprie nozioni religiose e studiare la vera via. Non date retta alle dicerie che si oppongono ciecamente alla vera via, perché ciò porterà alla perdita della salvezza di Dio negli ultimi giorni. Dobbiamo continuare a procedere al ritmo elevato dell’opera di Dio, seguendo da vicino i Suoi passi. Questo è l’unico modo in cui, alla fine, possiamo ottenere la Sua salvezza ed essere condotti da Dio nel Suo Regno.