L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

3 grandi colpi da maestro per vincere le tentazioni nella guerra spirituale

65

Jingxing, Corea del Sud

Fratelli e sorelle,

vi auguro pace nel Signore! Non di rado, durante tutto il periodo in cui abbiamo fede in Dio e Lo seguiamo, si verificherà ogni genere di guerra spirituale. Ci sono tentazioni riguardanti il denaro, la posizione e il nome, tentazioni tra uomini e donne, le calunnie dei miscredenti, l’ostruzionismo e la repressione da parte delle persone care, nonché la caccia e la persecuzione da parte di un regime satanico. A volte si abbattono su di noi catastrofi completamente inaspettate. La Bibbia dice: “Siate sobri, vegliate; il vostro avversario, il diavolo, va attorno a guisa di leon ruggente cercando chi possa divorare” (1 Pietro 5:8). Le parole di Dio dicono: “Sulla terra, ogni sorta di spirito maligno si aggira incessantemente in cerca di un luogo in cui riposare, e di cadaveri di uomini da divorare” (“Capitolo 10” delle Parole di Dio all’intero universo in La Parola appare nella carne). Non c’è un solo momento in cui Satana non sia al nostro fianco, lambiccandosi il cervello per usare qualunque persona, evento o cosa allo scopo di tentarci, di metterci alla prova e di perseguitarci, cercando di farci sprofondare nel male, nella sciagura, e di indurci a prendere le distanze da Dio, a tradirLo, per poi poterci ingoiare in un sol boccone. Se ci manca la verità, ci manca anche il discernimento; se non riusciamo a vedere chiaramente la guerra spirituale, a rimanere saldi nelle parole di Dio, probabilmente inseguiremo i benefici e le preferenze della carne, cadendo nella rete di Satana e smarrendo la nostra testimonianza. Come cristiani, dobbiamo assolutamente imparare a riconoscere la falsità di Satana. Dunque cosa possiamo fare per diventare capaci di riconoscerla nel bel mezzo della guerra spirituale e di rimanere saldi nella testimonianza per Dio? Vorrei condividere con voi alcune osservazioni sulle tre strade della pratica per trionfare sulle tentazioni di Satana.

Primo, quando vi trovate di fronte alla tentazione di Satana, dovete pregare Dio e cercare maggiormente la verità per comprendere la Sua volontà e per non cadere vittime degli inganni di Satana.

Satana è malvagio e crudele al massimo grado. Tutte le sue tentazioni verso gli uomini sfruttano i loro punti vulnerabili, le loro debolezze fondamentali. Satana parte da dove l’individuo è più fragile, proprio come quando indusse Eva a mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male. È sempre in un momento come quello che le persone hanno più probabilità di rivelare ciò che è naturale, di seguire gli interessi e le preferenze personali nelle loro azioni. Sono molto soggette a essere colpite dagli inganni di Satana. È per questa ragione che, quando ci imbattiamo nella guerra spirituale, dobbiamo prima acquietarci dinanzi a Dio, pregare, cercare la Sua volontà e le Sue prescrizioni, cosa dobbiamo fare per rendere testimonianza e per soddisfarLo, e quali danni e conseguenze si produrranno se appaghiamo la carne. Una volta compresa la verità, saremo naturalmente in grado di sconfiggere la falsità di Satana e di vincere la tentazione. Proprio come disse il Signore Gesù: “E tutte le cose che domanderete nella preghiera, se avete fede, le otterrete” (Matteo 21:22). Le parole di Dio dicono anche: “Quando Dio creò gli esseri umani e li fornì di spirito, li ammonì dicendo che se non Lo avessero invocato non sarebbero stati in grado di collegarsi al Suo Spirito e pertanto in terra non sarebbe stata ricevuta la ‘televisione satellitare’ del cielo. Quando Dio non è più nello spirito delle persone, rimane aperta una sede per qualcos’altro, ed è così che Satana coglie l’occasione per entrare. Quando gli esseri umani si mettono in contatto con Dio tramite il proprio cuore, Satana è subito preso dal panico e si affretta a fuggire. Attraverso le urla degli esseri umani, Dio dà loro ciò di cui hanno bisogno, ma inizialmente non ‘risiede’ in loro. Si limita a fornire loro continuamente aiuto per via delle loro urla, e gli esseri umani da quella forza interiore acquisiscono resistenza, affinché Satana non osi venire qui a ‘giocare’ a piacimento. In tal modo, se gli esseri umani si collegano continuamente con lo Spirito di Dio, Satana non osa venire a creare scompiglio” (“Capitolo 17” di Interpretazione dei misteri delle “Parole di Dio all’intero universo” in La Parola appare nella carne).

Nella Bibbia si legge che Giobbe perse sia le sue ricchezze sia i suoi figli a causa delle tentazioni di Satana, ma non profferì parola né organizzò le persone perché lottassero contro i predoni per recuperare i suoi averi. Invece venne dinanzi a Dio per pregare e cercare e, in questo modo, arrivò a capire che tutto ciò che aveva ottenuto non era frutto delle sue capacità, bensì era stato concesso da Dio. Le perdite che subì all’epoca furono permesse da Dio e, siccome tutti gli eventi e le cose sono nelle Sue mani, l’umanità dovrebbe mostrare obbedienza. È per questo che Giobbe disse: “Jahvè ha dato, Jahvè ha tolto; sia benedetto il nome di Jahvè” (Giobbe 1:21). Rimase saldo nella propria testimonianza per Dio e svergognò Satana. Nella vita reale possiamo vedere come alcune persone che credono in Dio e svolgono il lavoro della Chiesa abbiano familiari e amici che le blandiscono parlando dei piaceri della carne, di fare fortuna, e di conseguenza abbandonano Dio per guadagnare soldi. Partecipano alle riunioni e leggono le parole di Dio sempre più di rado, e alla fine sono completamente assorbite dalle tendenze malvage. Quando i credenti sinceri incappano in queste cose, affrontano anch’essi una battaglia interiore, ma riescono a venire dinanzi a Dio e a pregare, a cercare la Sua volontà e le Sue prescrizioni, e a capire attraverso le Sue parole che i piaceri della carne – ciò che mangiano, ciò che indossano – sono tutti effimeri. Per quanto sia grande il godimento, sono privi di significato e sono soltanto vacuità e sofferenza, e quando le persone vivono troppo agiatamente, è facile cadere nelle abitudini malvage. Si rendono conto anche che Dio ci ha portati nel mondo con una missione, con un incarico da svolgere. Dobbiamo concentrarci sulla ricerca della verità, sull’attuazione delle parole di Dio e sull’adempimento del nostro dovere. Proprio come è scritto nella Bibbia, siamo visitatori, ospiti del mondo, perciò come cristiani dobbiamo accontentarci di avere dei vestiti addosso e del cibo sulla tavola. Una volta compresa la volontà di Dio, l’individuo non sarà più vincolato dalle preoccupazioni della ricchezza e sarà in grado di avere una fede appropriata e di compiere il proprio dovere come membro del creato. Da ciò emerge chiaramente che se vogliamo trionfare su Satana nella guerra spirituale, dobbiamo pregare Dio e appoggiarci di più a Lui. Solo se capiamo davvero la verità, saremo in grado di vincere gli inganni di Satana e di rimanere saldi nella testimonianza per Dio.

Secondo, quando vi trovate di fronte alla tentazione di Satana, dovete essere in grado di capire la verità secondo cui, nella guerra spirituale, esso attacca gli eletti di Dio e fa una scommessa con Lui. Potete uscirne vittoriosi soltanto rimanendo saldamente al Suo fianco.

Satana è l’acerrimo nemico di Dio e odia Lui, l’umanità da Lui creata e soprattutto coloro che credono in Lui, che Lo temono e fuggono il male. È per questo che quando qualcuno riceve la fede e si volge verso Dio, esso fa tutto ciò che è in suo potere per tentarlo, ostacolarlo e perturbarlo. Usa tutti gli uomini, gli eventi e le cose per perpetrare la sua falsità affinché le persone diventino pessimiste e deboli, rinneghino Dio e prendano le distanze da Lui, tornando addirittura nel campo di Satana. Proprio come quando Giobbe fu messo alla prova, gli uomini videro con i loro occhi che erano stati i predoni a fuggire con i suoi averi e che la sua casa era crollata uccidendo i suoi figli ma, in realtà, dietro tutto questo c’era la guerra spirituale, Satana che faceva una scommessa con Dio. Se non riusciamo a vedere chiaramente la verità dietro la guerra spirituale, bensì la analizziamo ed esaminiamo da una prospettiva umana, soppesando i torti e le ragioni, cadiamo vittime degli inganni di Satana, allontanandoci da Dio e tradendoLo. Ecco cosa viene rivelato nelle Sue parole: “Dio opera, Si prende cura e osserva una persona, e Satana Lo incalza da vicino. Chiunque è favorito da Dio, Satana lo tiene d’occhio, standogli alle calcagna. Se Dio vuole questa persona, Satana farebbe tutto quanto in suo potere per ostacolarLo, utilizzando vari modi malvagi per tentare, tormentare e distruggere l’operato compiuto da Dio al fine di raggiungere il suo obiettivo nascosto. Qual è il suo obiettivo? Non vuole che Dio abbia nessuno; vuole tutti quelli che Dio vuole, per occuparli, dominarli e assumerne il controllo perché lo adorino, e commettano azioni malvagie al suo fianco. Non è questo il bieco movente di Satana? In genere, dite spesso che Satana è così perverso, così maligno, ma lo avete visto? Riuscite solo a notare quanto sia cattivo l’uomo e in realtà non avete visto quanto lo sia davvero Satana. […] Satana è in guerra con Dio, standoGli alle calcagna. Il suo obiettivo è demolire tutta l’opera che Dio vuole edificare, occupare e controllare coloro che Dio vuole, per annientarli completamente. Se non vengono distrutti, diventano sua proprietà per essere usati a suo piacimento: ecco l’obiettivo di Satana” (“Dio Stesso, l’Unico IV” in La Parola appare nella carne).

Ora, negli ultimi giorni, Dio ha compiuto una fase dell’opera di giudizio cominciando dalla Sua casa. Dopo aver accettato l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni, molti sono incappati in alcune difficoltà. Per esempio, subito dopo aver ricevuto la fede, alcuni fratelli e sorelle si sono imbattuti nell’ostruzionismo e nella repressione da parte delle loro famiglie; alcuni sono stati minacciati di divorzio dai coniugi, che volevano costringerli ad abbandonare la vera via. Alcuni fratelli e sorelle si sono ammalati all’improvviso, hanno subito disgrazie impreviste oppure hanno visto abbattersi delle sciagure sulle loro famiglie. Molte persone hanno iniziato ad avere delle nozioni quando si sono trovate ad affrontare queste cose. “Prima credevo nel Signore Gesù e tutto era tranquillo e facile, ma ora non è così. La mia fede è forse sbagliata adesso? Se credessi nel vero Dio, le cose dovrebbero andare bene!”. Di conseguenza, alcuni diventano pessimisti e deboli, altri cominciano ad avere dubbi sull’opera di Dio, e altri ancora abbandonano addirittura la fede. La realtà è che queste condizioni emergono nelle persone perché esse non hanno colto la verità della guerra spirituale e non riescono a riconoscere gli inganni di Satana. In realtà, Satana fa ostruzionismo e provoca perturbazioni proprio causando questi problemi. Sa che crediamo nel vero Dio e soprattutto che Egli è venuto a salvare l’umanità. Teme che tutti gli uomini credano in Dio e Lo seguano e dunque che nessuno segua più lui. Per questo si fa in quattro per usare ogni genere di persone, eventi e cose allo scopo di scatenare calamità che turbino e confondano gli uomini, affinché non riescano a distinguere ciò che è vero da ciò che è falso e rinuncino alla vera via. Questa è l’intenzione sinistra di Satana e la verità dietro la guerra spirituale. Questo è il momento di vedere che tipo di scelte fanno le persone. Se guardiamo soltanto la superficie delle cose e conserviamo gli interessi della carne, verremo imbrogliati dagli inganni di Satana e tradiremo Dio. Se riusciamo a vedere la verità della guerra spirituale, ad avere un forte desiderio di Dio e a rimanere saldamente al Suo fianco, se siamo in grado di essere determinati nella fede, di seguire Dio e di soddisfare le Sue prescrizioni anche a costo di perdere tutto ciò che possediamo nella carne, Satana avrà le mani legate. Sarà umiliato e sconfitto mentre rimaniamo saldi nella testimonianza durante questa guerra spirituale. Proprio come disse Dio: “In ogni fase dell’opera che Dio compie dentro le persone, esternamente sembra che si tratti di un’interazione tra le persone, come se tutto nascesse da disposizioni o da interferenze umane. Ma dietro le quinte, ogni fase dell’opera e tutto ciò che accade, è una scommessa fatta da Satana davanti a Dio, una scommessa che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio. Considera quando Giobbe è stato messo alla prova, per esempio: dietro le quinte, Satana stava facendo una scommessa con Dio, e ciò che è accaduto a Giobbe era legato alle azioni degli uomini e alla loro interferenza. Dietro ogni passo che Dio compie dentro di voi, vi è la scommessa di Satana con Dio – dietro ogni cosa vi è una battaglia. […] Quando Dio e Satana combattono nel regno dello spirito, in che modo dovresti soddisfare Dio e in che modo dovresti restare saldo nella tua testimonianza di fede verso di Lui? Dovresti sapere che tutto ciò che ti accade è una grande prova, ed è quello il momento in cui Dio ha bisogno che tu renda testimonianza” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in La Parola appare nella carne).

Terzo, quando vi trovate di fronte alla tentazione di Satana, dovete conformarvi alle parole di Dio, persistere nell’obbedire alla verità e nell’essere fedeli a Dio per rispondere agli inganni di Satana, umiliandolo e sconfiggendolo completamente.

Le parole di Dio dicono: “La verità che è necessario che l’uomo possegga si trova nella parola di Dio, una verità che è la più benefica e utile per l’umanità. È il tonico e il sostentamento di cui il vostro corpo ha bisogno, un qualcosa che aiuti l’uomo a ripristinare la propria normale umanità, una verità di cui l’uomo dovrebbe essere equipaggiato. Quanto più praticherete la parola di Dio, tanto più velocemente la vostra vita sboccerà; quanto più praticherete la parola di Dio, tanto più chiara diventerà la verità. Man mano che crescete in statura morale, vedrete sempre più chiaramente gli aspetti del mondo spirituale e diventerete più capaci di trionfare su Satana” (“Praticare la verità dopo averla compresa” in La Parola appare nella carne). “Mio popolo! Devi rimanere sotto le Mie cure e la Mia protezione. Non comportarti mai in maniera dissoluta! Non essere mai imprudente! Piuttosto, offri la tua lealtà nella Mia casa, e soltanto con essa puoi rivolgere una controaccusa alle astuzie del diavolo” (“Capitolo 10” delle Parole di Dio all’intero universo in La Parola appare nella carne). Tutti sappiamo che solo le parole di Dio sono la verità, che rappresentano la Sua indole e ciò che Egli ha ed è, che la verità è la realtà di tutte le cose positive, che al di fuori delle Sue parole tutte le teorie sono credenze erronee, filosofie sataniche, e che non stanno in piedi. Purché facciamo affidamento sulle parole di Dio nella nostra visione delle cose, riusciamo a capire cosa sia positivo e cosa negativo. Solo allora possiamo riconoscere tutte le credenze erronee e le menzogne di Satana e rispondere alla sua falsità senza smarrire la strada tra le difficoltà o lasciarci imbrogliare da Satana. Le sue tre tentazioni del Signore Gesù sono documentate nella Bibbia. Satana usò le parole delle Scritture per attaccarLo, utilizzando persino le ricchezze del mondo per tentarLo. Ogni singola volta, però, il Signore Gesù usò le parole di Dio per rispondere ai suoi inganni. Satana se la diede a gambe, fuggendo umiliato e sconfitto. Da ciò possiamo dedurre che le parole di Dio sono la verità, la via e la vita, nonché l’arma migliore contro la falsità di Satana.

Ora, negli ultimi giorni, Dio Si è fatto di nuovo carne e ha pronunciato parole per completare una fase dell’opera di giudizio. Molti fratelli e sorelle hanno udito la Sua voce e capito che tutte le parole profferite da Dio Onnipotente sono la verità, determinando così che Egli è il Signore Gesù ritornato. A uno a uno, hanno accettato la Sua opera degli ultimi giorni. In questo periodo, alcuni fratelli e sorelle hanno visto anche le menzogne online, le calunnie e le diffamazioni del governo del PCC nei confronti della Chiesa di Dio Onnipotente e hanno capito che il PCC ha condannato quest’ultima definendola un’eresia, una setta. Alcuni fratelli e sorelle hanno subito l’ostruzionismo e le perturbazioni dei pastori e degli anziani negli ambienti religiosi, che hanno condannato questa fede in Dio Onnipotente come fede in una singola persona, affermando che le Sue parole sono fuori dai limiti della Bibbia, e così via. Questi pastori e anziani hanno anche istigato i familiari dei fratelli e delle sorelle a vietare e a impedire loro di volgersi verso Dio. Nel bel mezzo della grave guerra spirituale, alcuni fratelli e sorelle sono stati in grado di conformarsi alle parole di Dio Onnipotente, di conservare la devozione verso Dio e di rimanere saldi al Suo fianco perché hanno capito che tutte le parole pronunciate da Dio Onnipotente sono la verità e che svelano tutti i misteri della Bibbia. Queste parole possono purificare la corruzione dell’umanità, salvare l’uomo dall’influsso di Satana, e sono esattamente ciò che lo Spirito dice alle chiese. Così essi hanno concluso che ciò che Dio Onnipotente sta facendo è la Sua opera di salvezza dell’umanità negli ultimi giorni e che Egli è il Dio fattoSi carne. Il fatto è che se le persone riescono a confermare che le parole pronunciate da Dio Onnipotente sono la verità e la voce di Dio, non si lasceranno confondere dalle menzogne diffuse dal governo del PCC e dal mondo religioso. La verità è la verità e le credenze erronee sono credenze erronee. Una menzogna raccontata mille volte è ancora una menzogna e non potrà mai diventare la verità. Proprio come quando il Signore Gesù apparve e operò, i leader della fede ebraica inventarono menzogne di ogni tipo sul Suo conto, negando che era stato concepito dallo Spirito Santo, accusandoLo di aver detto empietà e di aver affermato che aveva cacciato i demoni grazie a Belzebù. Tuttavia, a prescindere da come Lo giudicassero e condannassero, Egli era Cristo, il Salvatore, e nessuno poté negarlo efficacemente. All’epoca, coloro che credevano sinceramente in Lui riuscirono a rispettare le Sue parole, a non lasciarsi ingannare da menzogne e credenze fuorvianti e a persistere nel seguirLo. Proprio come disse Pietro: “Signore, a chi ce ne andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna; e noi abbiam creduto e abbiam conosciuto che Tu sei il Santo di Dio” (Giovanni 6:68-69). Però, se cominciamo ad avere dubbi riguardo alle parole di Dio, se siamo incapaci di tenere loro fede e di conservare la lealtà nei Suoi confronti, non riusciremo a riconoscere gli inganni di Satana e sicuramente cadremo nelle sue tentazioni. Non saremo in grado di accogliere il ritorno del Signore. Da ciò si evince che durante qualunque tipo di guerra spirituale, solo se ci conformiamo con risolutezza alle parole di Dio e Gli restiamo totalmente leali saremo in grado di abbandonare completamente Satana, di spazzare via il suo influsso e di essere salvati da Dio.

Nella vita reale, la guerra spirituale può verificarsi in qualunque momento. Se non veniamo spesso dinanzi a Dio e non Lo preghiamo, non vedremo chiaramente la verità della guerra spirituale. Se non facciamo affidamento sulle parole di Dio e sulla verità nel nostro discernimento, cadremo più facilmente vittime delle tentazioni di Satana e smarriremo la nostra testimonianza. La saggezza di Dio viene messa in gioco in base agli inganni di Satana. Dio ci aiuta a capire la verità e a ottenere il discernimento attraverso la guerra spirituale affinché possiamo crescere nella vita. Durante ogni genere di guerra spirituale, purché pratichiamo in conformità ai tre principi di cui sopra, riusciremo sicuramente a trionfare sulle tentazioni di Satana e a rimanere saldi nella nostra testimonianza!

Contenuti correlati

  • Come pregare in modo da ricevere la risposta da Dio

    Fratelli e sorelle, tutti noi sappiamo che pregare Dio è il modo più diretto per i cristiani di comunicare con Lui. Ecco perché, a parte le orazioni mattutine e serali, preghiamo in molti altri momenti, ad esempio quando leggiamo la Bibbia, quando ci riuniamo, osservando il sabato, o quando siamo di fronte alle difficoltà.

  • Le parole di Dio mi guidano a imparare come educare i miei figli (II)

    Piano piano, non mi preoccupai più perché i miei figli non imparavano e mi sentii particolarmente rilassata e felice. Quando guardai di nuovo i miei due figli, vidi che erano davvero carini e vivaci; compresi allora quanto fosse stato ingiusto per loro averli fatti sempre vivere a modo mio e fatti diventare l’immagine idealizzata della mia mente.

  • Come avvicinarsi a Dio: i quattro modi migliori

    La Bibbia dice: “Appressatevi a Dio, ed Egli si appresserà a voi” (Giacomo 4:8). In quanto cristiani, soltanto avvicinandoci a Dio e avendo con Dio una reale interazione possiamo mantenere un rapporto normale con Lui e ottenere l’opera dello Spirito Santo.

  • Conosci il vero significato del termine “rapimento” nel contesto della Bibbia?

    Comprendo finalmente il significato autentico del rapimento. In questo momento, disastri di tutti tipi stanno avendo luogo, uno dopo l’altro, in diverse nazioni del mondo. Il grande disastro è davanti ai nostri occhi e la ricerca dell’apparizione di Dio è imminente.