Cos’è l’incarnazione?

02 Novembre 2021

Tutti sappiamo che, duemila anni fa, Dio Si incarnò e venne nel mondo umano come il Signore Gesù per redimere l’umanità e predicò: “Ravvedetevi, perché il Regno dei Cieli è vicino” (Matteo 4:17). Espresse anche molta verità e, per completare l’opera di redenzione, fu crocifisso sulla croce offrendoSi in sacrificio per l’umanità, concludendo così l’Età della Legge e iniziando l’Età della Grazia. Questa fu l’opera compiuta per redimere l’uomo la prima volta che Dio Si incarnò. Anche se il Giudaismo cercò disperatamente di condannare il Signore Gesù e si unì al governo romano per inchiodarLo alla croce, duemila anni dopo, il Vangelo del Signore Gesù si è diffuso in ogni angolo della terra. Ciò dimostra che il Signore Gesù era il Dio incarnato, l’unico vero Dio e Creatore che è apparso per operare nella carne. Eppure molte persone non riconoscono che il Signore Gesù è Dio incarnato. Invece, Lo trattano come una persona comune. Anche tanti pastori nel mondo religioso non riconoscono che il Signore Gesù è Dio, e pensano solo che sia l’amato Figlio di Dio. Oggi, sebbene ci siano innumerevoli credenti nel Signore, in pochi sanno davvero che il Signore Gesù è Dio, e nessuno conosce il significato e il valore di tutte le verità espresse dal Signore Gesù. Quindi, al momento di accogliere il Signore, molti sono caduti nel disastro perché non riescono a sentire la voce di Dio. Questi ultimi, anche se all’esterno mostrano una fede appassionata, se vedessero l’immagine del Figlio dell’uomo nel Signore Gesù, riuscirebbero davvero a continuare a credere nel Signore e a seguirLo? Saprebbero condannare il Signore Gesù come una persona comune e negare che Egli è Dio? Se sentissero il Signore Gesù esprimere così tanta verità oggi, sarebbero ancora capaci di condannarLo per blasfemia e inchiodarLo di nuovo alla croce? Pensiamo ai farisei, che Lo condannarono: basandoci su questo, possiamo affermare con certezza che, se tutti i credenti nel Signore oggi Lo vedessero davvero nella Sua immagine originale di Figlio dell’uomo, molti probabilmente fuggirebbero, e tanti altri giudicherebbero e condannerebbero il Signore Gesù, proprio come i farisei, e Lo inchioderebbero di nuovo alla croce. Qualcuno potrebbe obiettare sulle formule che utilizzo, ma ogni mia affermazione è un dato di fatto. Tuttavia, l’umanità è corrotta così profondamente, e basa la fede in Dio solo su ciò che gli occhi vedono; ecco perché nessuno potrebbe riconoscere che il Figlio dell’uomo incarnato è la manifestazione di Dio. Ed ecco perché l’incarnazione è un grande mistero. Per migliaia di anni, nessuno è stato in grado di capire questo aspetto della verità. Anche se i credenti sanno che il Signore Gesù è il Dio incarnato, nessuno è stato capace di spiegare chiaramente cos’è l’incarnazione e come dovremmo comprendere il Dio incarnato.

Allora, perché Dio ha deciso di incarnarSi nella carne per apparire e operare? Per essere precisi, Egli ha dovuto incarnarSi per compiere l’opera di salvezza a causa della corruzione umana. In altre parole, solo incarnandoSi poteva completare la salvezza dell’umanità. Egli Si è incarnato due volte per redimerla e salvarla. Il Signore Gesù era il Dio incarnato, ed è venuto a compiere l’opera di redenzione. Qualcuno potrebbe chiedere: “Perché Dio non ha usato una persona per compiere l’opera di redenzione? Perché Si è incarnato?” Poiché tutti i membri dell’umanità corrotta sono peccatori, ciò significa che nessun sacrificio espiatorio era adeguato. Solo il Figlio dell’uomo incarnato era senza peccato, quindi Dio si è incarnato come Figlio dell’uomo per assumerSi Egli stesso l’opera di redenzione. Ed è solo questo che mostrò veramente la giustizia e la santità di Dio, umiliò completamente Satana e lo lasciò senza alcun pretesto per accusare Dio. Questo permise anche all’umanità di conoscere l’amore sincero e la misericordia di Dio per loro. Quando il Signore Gesù terminò l’opera di redenzione, profetizzò che sarebbe tornato. Oggi, il Signore Gesù è tornato ed è il Dio Onnipotente incarnato. Dio Onnipotente ha espresso molta verità e compie l’opera di giudizio negli ultimi giorni per purificare completamente la corruzione umana, per salvarci dal peccato e dal potere di Satana, e per portare l’umanità verso una destinazione meravigliosa. Eppure c’è qualcosa di inaspettato: nonostante Dio Onnipotente abbia espresso così tanta verità, le forze degli anticristi nel mondo religioso Gli resistono ancora selvaggiamente e Lo condannano, e hanno persino unito le proprie forze con quelle del PCC al potere per tentare di bloccare, rovinare e bandire l’apparizione e l’opera di Dio negli ultimi giorni. Fanno di tutto per rinnegare che Dio Onnipotente sia la manifestazione del Dio incarnato, e inoltre condannano e bestemmiano Dio Onnipotente come una persona comune, il che mette completamente a nudo l’orrido volto delle forze anticristo presenti nel mondo religioso come coloro che odiano la verità e resistono a Dio. Se guardiamo indietro a duemila anni fa, vediamo che i capi dei sacerdoti, gli scribi e i farisei del Giudaismo avrebbero preferito morire piuttosto che accettare il Signore Gesù come Messia. Definirono il Signore Gesù come una persona comune e blasfema, fecero di tutto per resisterGli, condannarLo e bestemmiarLo, e infine Lo inchiodarono alla croce, commettendo un crimine atroce per il quale furono maledetti e puniti da Dio. Oggi, Dio Onnipotente appare e opera nell’immagine del Figlio dell’uomo. Molti hanno visto che le parole espresse da Dio Onnipotente sono la verità, hanno sentito la voce di Dio, e tutti hanno accettato felicemente la Sua opera negli ultimi giorni e accolto il Signore. Eppure, ci sono tante persone che non conoscono il Dio incarnato, trattano ancora Dio Onnipotente come una persona normale, giudicano e condannano anche tutti coloro che accettano Dio Onnipotente, sostenendo che si tratta di una persona ordinaria. Queste persone pensano di capire la Bibbia, quindi si rifiutano di indagare la vera via e condannano Dio Onnipotente e Gli resistono freneticamente commettendo di nuovo il peccato di crocifiggere Dio. Perché entrambe le Sue incarnazioni sono state condannate e respinte dall’uomo? È perché la gente non conosce Dio, non capisce cosa sia la verità, e ancor meno comprende il grande mistero dell’incarnazione. E poi gli uomini sono profondamente corrotti e hanno una natura satanica. Non solo detestano e odiano la verità, sono anche selvaggiamente ostili a Dio e non hanno alcuna paura. Infatti, alcuni credenti in Dio sono piuttosto devoti ma, a causa della loro ignoranza, sono stati ingannati dal PCC, il re dei demoni, e dalle forze religiose anticristo e hanno preso la via della resistenza a Dio. Ciò accade perché non conoscono l’incarnazione e la verità, quindi non sono in grado di sentire la voce di Dio, e di conseguenza trattano il Dio incarnato come una persona comune oltre a condannarLo e a bestemmiarLo. È evidente che comprendere la verità dell’incarnazione è vitale affinché accogliamo il Signore e veniamo innalzati al Regno dei Cieli. È una questione fondamentale relativa alla nostra destinazione finale.

Molte persone chiederanno: “Poiché il Signore Gesù è Dio incarnato e ha compiuto l’opera di redenzione, e l’umanità è già stata salvata e si è rivolta a Dio, perché c’è ancora bisogno che Si incarni negli ultimi giorni per compiere l’opera di giudizio e salvare l’umanità?” C’è un significato assai profondo in questo. In parole semplici, Dio Si incarna due volte per redimere il genere umano e poi purificarci completamente e salvarci: ciò è stato predeterminato da Dio molto prima che il mondo fosse creato. Ci sono numerose profezie nella Bibbia secondo cui Dio Si sarebbe incarnato due volte come Figlio dell’uomo. La prima volta, attraverso la crocifissione come sacrificio espiatorio, Egli completò l’opera di redenzione, così che i peccati ci furono perdonati, però nessuno sfuggì al peccato, nessuno raggiunse la santità. La seconda volta, esprimendo la verità e compiendo l’opera di giudizio, Egli purificherà completamente il genere umano, salverà pienamente l’umanità dal peccato e dall’influenza di Satana, porrà fine all’era e porterà l’umanità ad una destinazione meravigliosa. Pertanto, le due incarnazioni hanno lo scopo di redimere l’umanità e poi di salvarla completamente. Dio Si incarna due volte per completare il Suo piano di gestione e redimere l’umanità. Oggi, l’opera di giudizio di Dio Onnipotente negli ultimi giorni ha conquistato e perfezionato un gruppo di persone, trasformandole in vincitori, Dio ha sconfitto Satana e ha ottenuto la gloria, e si può dire che ha completato la Sua grande opera. Queste sono cose che Egli ha già compiuto. Ora possiamo vedere l’incredibile significato dell’incarnazione di Dio negli ultimi giorni. Da un lato, ha messo fine alla vecchia età, l’Età della Grazia, e ne ha iniziata una nuova, l’Età del Regno. Dall’altro, purifica e salva completamente l’umanità e la porta a una destinazione meravigliosa. Sia l’opera di redenzione che quella di giudizio sono completate dal Dio incarnato, quindi le due incarnazioni di Dio hanno davvero profonda importanza. Oggi, Dio Onnipotente ha espresso tanta verità e fatto cose così grandi nel nostro mondo, allora perché ancora in molti non conoscono l’opera di Dio? Si rifiutano ancora di ammettere che Dio Onnipotente è il Dio incarnato, si aggrappano a nozioni religiose, credono che solo il Signore Gesù sia Dio, e insistono che soltanto attenendoci alla Bibbia possiamo entrare nel Regno dei Cieli. Che cosa sciocca e ignorante! Come è possibile che tali stolti sentano la voce di Dio? E come potrebbero scoprire tutta la verità espressa da Dio Onnipotente? In definitiva, ciò avviene perché le persone non conoscono il Dio incarnato e non sanno riconoscere la voce di Dio, quindi non possono essere innalzati davanti al Suo trono. Queste persone ignoranti, queste vergini stolte, non otterranno mai l’approvazione di Dio, non importa da quanti anni credono. Chiaramente, se si vuole accogliere il Signore, conoscere il Dio incarnato e comprendere la verità dell’incarnazione è fondamentale! Quindi, cos’è esattamente l’incarnazione? E come dovremmo comprenderla? Come possiamo distinguere tra veri e falsi Cristi? Lo capiremo dopo aver letto la parola di Dio Onnipotente.

Dio Onnipotente dice: “Il significato dell’incarnazione è che Dio appare nella carne; Egli opera fra l’umanità creata con l’immagine della carne. Così, perché Dio Si possa incarnare, Egli deve prima essere carne, carne dotata di umanità normale; questo è il prerequisito fondamentale. Di fatto, l’incarnazione di Dio implica che Egli viva e operi nella carne, che Dio nella Sua essenza stessa Si faccia carne, diventi un uomo” (“L’essenza della carne abitata da Dio” in “La Parola appare nella carne”). “Il Dio incarnato Si chiama Cristo, e Cristo è la carne assunta dallo Spirito di Dio. Questa carne è diversa da quella di qualunque uomo fatto di carne. Questa differenza esiste perché Cristo non è fatto di carne e di sangue; Egli è l’incarnazione dello Spirito. Egli ha sia un’umanità normale sia una divinità completa. La Sua divinità non è posseduta da alcun uomo. La Sua umanità normale sostiene tutte le Sue normali attività nella carne, mentre la Sua divinità svolge l’opera di Dio Stesso” (“L’essenza di Cristo è l’obbedienza alla volontà del Padre celeste” in “La Parola appare nella carne”). “Dio incarnato è chiamato Cristo, e così il Cristo che può offrire agli esseri umani la verità è chiamato Dio. Non vi è nulla di eccessivo in questo, poiché Egli possiede l’essenza di Dio e possiede l’indole di Dio e la sapienza della Sua opera, che sono irraggiungibili per l’uomo. Coloro che si proclamano Cristo ma non sanno eseguire l’opera di Dio sono degli impostori. Cristo non è solamente la manifestazione di Dio in terra, ma anche la carne particolare assunta da Dio nell’eseguire e nel portare a termine la Sua opera fra gli uomini. Questa carne non può essere soppiantata da un uomo qualunque, ma è una carne che può svolgere adeguatamente l’opera di Dio in terra, esprimere la Sua indole, ben rappresentarLo e fornire la vita all’uomo” (“Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna” in “La Parola appare nella carne”). La parola di Dio afferma chiaramente che l’incarnazione è la concretizzazione dello Spirito di Dio nella carne, vale a dire che lo Spirito di Dio Si riveste di carne per diventare una persona comune, e poi appare e opera nel mondo umano. In parole povere, significa che lo Spirito di Dio indossa la carne e diventa il Figlio dell’uomo. Esteriormente, il Dio incarnato è una persona normale, ordinaria, non è né eccelso né straordinario, mangia, Si veste e Si sposta come la gente comune in un’esistenza ordinaria. Ha bisogno di mangiare quando ha fame e di dormire quando è stanco, prova normali emozioni umane, vive realmente e concretamente tra gli uomini, e nessuno può vedere che Lui è il Dio concretamente incarnato. Eppure, nonostante sia una persona così normale e ordinaria, c’è una differenza sostanziale tra Lui e gli esseri umani creati. Egli è l’incarnazione di Dio, e lo Spirito di Dio è in Lui. Ha un’umanità normale, ma anche una divinità completa, che è visibile e tangibile. Si manifesta principalmente nel fatto che Egli può esprimere la verità e rivelare i misteri in qualsiasi momento e luogo. Può esprimere e testimoniare l’indole di Dio, tutto ciò che Egli ha ed è, la mente e i pensieri di Dio, il Suo amore, la Sua onnipotenza e saggezza, in modo che tutti possano conoscerLo e capirLo. Egli può anche rivelare tutti i misteri della Bibbia, ovvero può aprire il rotolo profetizzato nell’Apocalisse. Ciò dimostra che Egli ha una divinità completa. Esteriormente, Cristo è una persona ordinaria, ma è in grado di esprimere così tanta verità, risvegliare le persone e salvare il genere umano corrotto dall’influenza di Satana. Se Egli non possedesse dentro di Sé lo Spirito di Dio, come potrebbe fare queste cose? Certamente nessuna celebrità, nessun grande uomo potrebbe riuscirvi, perché nessuna celebrità, nessun grande uomo può esprimere la verità. Essi non possiedono alcuna verità. Non potrebbero nemmeno salvare se stessi: come potrebbero salvare l’umanità intera? Il Dio incarnato può esprimere la verità e compiere l’opera di giudizio per purificare e salvare l’umanità: si tratta di capacità che nessun umano possiede. Il libro “La Parola appare nella carne” contiene i discorsi di Dio negli ultimi giorni, ed è una testimonianza della Sua opera di giudizio (negli ultimi giorni). Poiché il popolo scelto da Dio ha sperimentato la Sua opera di giudizio negli ultimi giorni e ha accettato l’irrigazione e la guida di Dio Onnipotente Stesso, tutti hanno percepito la profonda praticità dell’opera del Dio incarnato. Dio vive veramente e concretamente tra la gente, ed esprime la verità basata sulla nostra situazione reale per darci sostegno e nutrimento, e anche per smascherare le nostre deviazioni nella fede (in Lui), le ricerche e i punti di vista sbagliati, e ogni tipo di indole satanica presente in noi, in modo che possiamo acquisire conoscenza e cambiare. Dio ci comunica anche cosa desidera e cosa richiede alle persone, indicandoci gli obiettivi più pratici e precisi da perseguire e i princìpi da praticare, così possiamo entrare nelle realtà della verità, ricevere la salvezza di Dio e sfuggire completamente alle forze oscure di Satana. Chiunque segua Dio Onnipotente sperimenta profondamente che, se il Dio incarnato non fosse venuto a esprimere la verità per giudicare e castigare le persone, nessuno sarebbe mai in grado di riconoscere la propria natura peccaminosa, né di sottrarsi alla schiavitù e ai vincoli del peccato. Ci rendiamo poi conto che solo accettando il giudizio e il castigo di Dio, la nostra indole corrotta può essere purificata, soltanto tramite la conoscenza dell’indole giusta di Dio possiamo temerLo e rifuggire il male, e solamente vivendo secondo la parola di Dio è possibile vivere una vera parvenza umana, essere degni di ricevere le promesse e le benedizioni di Dio, e di essere introdotti nel Regno dei Cieli. Riflettete su questo: se il Dio incarnato non fosse venuto a esprimere così tanta verità negli ultimi giorni, avremmo mai avuto questa opportunità di essere salvati, un’opportunità unica (nella vita)? Saremmo in grado di ricevere il giudizio e il castigo di Dio e di godere delle Sue generose benedizioni? Senza la Sua incarnazione negli ultimi giorni, l’umanità intera sarebbe condannata alla distruzione, e nessuno riceverebbe la salvezza. È proprio come dice la parola di Dio Onnipotente: “Questa volta Dio viene a compiere l’opera non in un corpo spirituale ma in uno assai ordinario. Inoltre, non è soltanto il corpo della seconda incarnazione di Dio, ma anche il corpo attraverso cui Dio ritorna nella carne. È una carne assai ordinaria. Non puoi vedere nulla che Lo distingua dagli altri, ma puoi guadagnare da Lui verità mai udite in precedenza. Questa carne insignificante è ciò che personifica tutte le parole di verità provenienti da Dio, che intraprende l’opera di Dio negli ultimi giorni, e che esprime l’intera indole di Dio perché l’uomo comprenda. Non desideri intensamente vedere il Dio in cielo? Non desideri intensamente capire il Dio in cielo? Non desideri intensamente vedere la destinazione dell’umanità? Egli ti rivelerà tutti questi segreti che nessun uomo è mai stato in grado di rivelarti, e ti dirà anche delle verità che tu non capisci. Egli è la tua porta verso il Regno, la tua guida verso la nuova età. Una carne così ordinaria racchiude molti misteri insondabili. I Suoi atti ti risulteranno imperscrutabili, ma il fine dell’intera opera da Lui compiuta è sufficiente a farti capire che Egli non è semplice carne, come credono gli uomini. Egli, infatti, rappresenta la volontà di Dio nonché l’attenzione dimostrata da Dio verso l’umanità negli ultimi giorni. Anche se non puoi udire le Sue parole che sembrano scuotere i cieli e la terra né vedere i Suoi occhi come fiamme di fuoco, e anche se non puoi ricevere la disciplina della Sua verga di ferro, puoi comunque udire dalle Sue parole che Dio è iroso e sapere che Dio mostra compassione per l’umanità; puoi vedere l’indole giusta di Dio e la Sua sapienza e, inoltre, renderti conto della premura di Dio per l’intera umanità. L’opera di Dio negli ultimi giorni consiste nel consentire all’uomo di vedere il Dio in cielo che vive fra gli uomini in terra, e permettere all’uomo di conoscere, obbedire, riverire e amare Dio. Ecco perché è ritornato nella carne per una seconda volta. Sebbene ciò che l’uomo vede oggi sia un Dio che è uguale all’uomo, un Dio con un naso e due occhi e un Dio poco degno di nota, alla fine, Dio vi mostrerà che, se quest’uomo non esistesse, il cielo e la terra subirebbero una trasformazione spaventosa; se quest’uomo non esistesse, il cielo si oscurerebbe, la terra precipiterebbe nel caos e l’intera umanità vivrebbe fra carestie e pestilenze. Vi mostrerà che, se Dio incarnato non venisse a salvarvi negli ultimi giorni, Dio avrebbe da tempo distrutto l’intera umanità nell’inferno; se questa carne non esistesse, sareste per sempre arcipeccatori e cadaveri. Dovreste sapere che, se questa carne non esistesse, l’intera umanità affronterebbe un’inevitabile calamità e troverebbe impossibile sfuggire a una punizione ancor più severa che Dio le infligge negli ultimi giorni. Se questa carne ordinaria non fosse nata, tutti voi sareste in una condizione in cui supplichereste per la vita senza poter vivere e preghereste per la morte senza poter morire; se questa carne non esistesse, oggi non sareste in grado di guadagnare la verità e giungere davanti al trono di Dio, sareste, invece, puniti da Dio per via dei vostri gravi peccati. Sapevate che, se non fosse per il ritorno di Dio nella carne, nessuno avrebbe possibilità di salvezza, e che, se non fosse per la venuta di questa carne, Dio da tempo avrebbe posto fine alla vecchia età? Stando così le cose, potete ancora respingere la seconda incarnazione di Dio? Poiché potete trarre un così grande profitto da quest’uomo ordinario, perché non Lo accettate di buon grado?” (“Lo sai? Dio ha compiuto qualcosa di grandioso fra gli uomini” in “La Parola appare nella carne”).

A questo punto, qualcuno potrebbe chiedere: “L’aspetto esteriore del Dio incarnato è ordinario, e la Sua divinità è nascosta nella Sua carne, quindi se Dio è venuto, come possiamo riconoscerLo come il Dio incarnato?” Le parole di Dio Onnipotente ci mostrano la via. Dio Onnipotente dice: “Colui che è Dio incarnato deve possedere l’essenza e l’espressione di Dio. Poiché Dio Si fa carne, Egli compirà l’opera che intende realizzare, e poiché Dio Si fa carne, Egli esprimerà ciò che è, e sarà in grado di portare la verità all’uomo, dargli la vita e indicargli la via. La carne che non ha l’essenza di Dio non è decisamente il Dio incarnato: su questo non c’è dubbio. Qualora l’uomo intenda indagare se si tratta dell’incarnazione di Dio, deve trarne conferma dall’indole che Egli esprime e dalle parole che Egli pronuncia. In altri termini, per trarre conferma che Egli sia o non sia Dio incarnato, e che sia o non sia la vera via, si deve discernere dalla Sua essenza. E così, nel determinare se si tratta di Dio incarnato, la chiave sta nella Sua essenza (la Sua opera, le Sue parole, la Sua indole e molti altri aspetti), piuttosto che nell’apparenza esteriore. Se l’uomo esamina soltanto la Sua apparenza esteriore, e di conseguenza trascura la Sua essenza, ciò dimostra che quell’uomo è ottenebrato e ignorante” (Introduzione a “La Parola appare nella carne”). La parola di Dio mostra chiaramente che, per riconoscere Dio incarnato, non dobbiamo basarci sul Suo aspetto, né sulla famiglia in cui è nato, o sulla Sua posizione, sul potere o sul prestigio che ha nel mondo religioso. Sono altri i criteri: se possiede l’essenza di Dio, se può esprimere la verità e compiere l’opera di Dio stesso. Questo è l’elemento più cruciale. Se può esprimere la verità e compiere l’opera di salvare l’umanità, allora anche se è nato in una famiglia ordinaria e non ha potere e posizione nella società, Egli è Dio. Proprio come nell’Età della Grazia, quando il Signore Gesù venne a operare, nacque in una famiglia ordinaria, venne al mondo in una mangiatoia, non era alto o di corporatura possente, non aveva prestigio o potere, eppure poteva esprimere la verità, offriva alla gente la via del pentimento e poteva perdonare i loro peccati. Coloro che amavano la verità, come i Suoi discepoli Pietro e Giovanni, vedevano nell’opera del Signore Gesù e nella verità da Lui espressa che Egli aveva il potere e l’autorità di Dio e riconobbero il Signore Gesù come il Messia, così Lo seguirono e ottennero la salvezza del Signore. Oggi, Dio Si è nuovamente incarnato nel mondo umano, e anche se esteriormente appare come una persona comune, Dio Onnipotente può esprimere molta verità e compie l’opera di giudizio negli ultimi giorni. Tante persone in tutto il mondo hanno visto la verità espressa da Dio Onnipotente, hanno riconosciuto la voce di Dio e accettato Dio Onnipotente, e sono stati innalzati davanti al trono di Dio. Hanno cominciato a sperimentare il Suo giudizio e castigo, e hanno compreso alcune verità. Hanno tutti esperienze e testimonianze meravigliose, e danno il massimo per predicare il Vangelo e testimoniare Dio. I fatti lo dimostrano: solo colui che può esprimere la verità, giudicare e purificare le persone, e salvare completamente il genere umano è Cristo e il Dio incarnato. Ciò è innegabile. Se qualcuno non può esprimere la verità e può solo ingannare gli altri mostrando segni e prodigi, questa è l’opera di uno spirito maligno. Se si fanno chiamare Dio, sono falsi cristi che stanno impersonando Dio. Per conoscere il Dio incarnato, dobbiamo essere certi di questo fatto: solo il Dio incarnato può esprimere la verità, compiere l’opera di giudizio negli ultimi giorni, e salvare completamente l’umanità dalle forze di Satana.

Dio Onnipotente ha espresso tanta verità e compiuto un’opera così grande negli ultimi giorni, eppure ci sono molte persone che si rifiutano di vedere, e aspettano semplicemente che il Signore Gesù venga apertamente su una nuvola. Essi piangeranno e digrigneranno i denti quando verranno distrutti nel disastro. Questo adempie la profezia nell’Apocalisse: “Ecco, Egli viene con le nuvole e ogni occhio Lo vedrà; Lo vedranno anche quelli che Lo trafissero, e tutte le tribù della terra faranno lamenti per Lui” (Apocalisse 1:7). Dio Onnipotente dice anche: “Quando contemplerai il corpo spirituale di Gesù, Dio avrà creato nuovi cieli e nuova terra”. Per concludere, leggiamo un passo tratto dalla parola di Dio Onnipotente. Dio Onnipotente dice: “Coloro che desiderano guadagnare la vita senza fare affidamento sulla verità pronunciata da Cristo sono le persone più ridicole della terra, e coloro che non accettano la via della vita apportata da Cristo sono persi nella fantasticheria. Per questo, dico che coloro che non accettano il Cristo degli ultimi giorni saranno per sempre disprezzati da Dio. Cristo è la porta dell’uomo verso il Regno durante gli ultimi giorni, e non c’è nessuno che possa eluderLo. Nessuno può essere reso perfetto da Dio se non attraverso Cristo. Tu credi in Dio e così devi accettare la Sua parola e obbedire alla Sua via. Non puoi pensare soltanto ad acquisire benedizioni quando non sei in grado di ricevere la verità e di accettare l’approvvigionamento di vita. Cristo viene negli ultimi giorni affinché tutti coloro che veramente credono in Lui possano essere dotati di vita. La Sua opera ha lo scopo di concludere la vecchia età e inaugurare quella nuova, ed è il cammino che va intrapreso da tutti coloro che vogliono accedere alla nuova età. Se sei incapace di riconoscerLo, e invece Lo condanni, Lo bestemmi o perfino Lo perseguiti, sei destinato a bruciare per l’eternità e non entrerai mai nel Regno di Dio. Infatti questo Cristo è Egli Stesso espressione dello Spirito Santo, espressione di Dio, Colui a cui Dio ha affidato la Sua opera in terra. Per questo, dico che, se non riesci ad accettare tutto ciò che viene fatto dal Cristo degli ultimi giorni, tu bestemmi lo Spirito Santo. La giustizia divina a cui andranno incontro coloro che bestemmiano lo Spirito Santo è evidente a tutti. Ti dico anche che, se ti opponi al Cristo degli ultimi giorni e Lo rifiuti, non vi sarà nessun altro che potrà sopportarne le conseguenze al posto tuo. Per di più, da oggi in poi non avrai un’altra possibilità di acquisire l’approvazione di Dio; anche se cerchi di redimerti, non contemplerai mai più il volto di Dio. Infatti ciò a cui ti opponi non è un uomo, ciò che rifiuti non è un qualche essere insignificante, ma Cristo Stesso. Sai questo quali conseguenze avrà? Non avrai commesso un piccolo errore, ma un crimine atroce. E perciò consiglio a tutti di non mostrare i denti davanti alla verità e di non avanzare critiche avventate, poiché solo la verità può apportarti la vita e nulla tranne la verità può consentirti di rinascere e di contemplare di nuovo il volto di Dio” (“Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna” in “La Parola appare nella carne”).

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Rispondi